SOMMARIO RASSEGNA STAMPA

Uno studioso islamico: Darwin terrorista . Un nuovo creazionismo islamico

Uno studioso islamico: «Darwin, che terrorista»

Corriere della Sera 2-2007-di MASSIMO NAVA

PARIGI—Darwin come Stalin, Hitler e Bin Laden? Fino a ieri credevamo che all'origine di crimini e misfatti di un'ideologia o di un pensiero politico ci fossero personalità che hanno tradotto in gesti e azioni una visione del mondo. Ma da qualche tempo, università e licei francesi si confrontano con le dotte argomentazioni di uno sconosciuto studioso di origine turca e di religione musulmana, che mette sulle spalle di Darwin e delle teorie evoluzioniste le responsabilità e le origini del nazismordel comunismo e addirittura del terrorismo. L'atlante della creazione—questo il titolo del suo volume — sostiene l'esistenza di legami occulti fra le teorie evoluzioniste e ideologie sanguinose come il fascismo e il comunismo: «Coloro che perpetuano il terrorismo nel mondo sono in realtà dei darwinisti».

Nulla di straordinario nel paese della libertà di pensiero, se il libro del dottor Harun Yahya (ma il suo vero nome sarebbe Adnan Oktar) non fosse diffuso nel sistema scolastico francese, tanto da spingere il ministro della Pubblica istruzione, Gilles de Robìen, a raccomandare vigilanza per un'opera non corrispondente in nulla a contenuti
a e a programmi nazionali: liberi, ma ispirati a criteri di laicità. L'educazione nazionale lascia grande autonomia, ricordando tuttavia il rispetto della «neutralità» dell'insegnamento e la massima attenzione di fronte alla minaccia di proselitismo. Non è infatti la prima volta che ' nelle scuole francesi vengono diffuse opere a sfondo propagandistico o religioso. È già accaduto in passato con i libri della Harun Yahya Chiesa di Scientology e con le opere del leader nordcoreano, Kim II Sung.

Inoltre, come si chiede «Le Figaro», sarebbe interessante sapere come e chi abbia finanziato l'opera —apparentemente costosa per la preziosità delle illustrazioni— e come la casa editrice sia riuscita a procurarsi gli indirizzi di centinaia di destinatari, dopo aver diffuso il volume in Turchia e in Germania.

In buona sostanza, Harun propone un nuovo tipo di creazionismo: quello islamico, alternativo al creazionismo cristiano, anch'esso impegnato nella confutazione di Darwin. Anche Harun sostiene che la terra è stata creata eccitando abbondantemente il Corano, scrive che la creazione è un fatto, che l'anima esiste e che il materialismo è destinato a scomparire, come le teorie darwiniste che sarebbero all'origine dell' 11 settembre, in quanto le sole che «valorizzano e incoraggiano il conflitto».

Qualche responsabile scolastico e universitario ha raccomandato di non distribuire il volume. Hervé Le Guyader, biologo e accademico, è stato incaricato dal ministero di analizzare nei dettagli l'opera. «Si tratta di una nuova forma di creazionismo, più inquietante di quella di origine cristiana in voga nell'America del Nord».

 

           SOMMARIO RASSEGNA STAMPA