Piccolo Corso Biblico

LA SAPIENZA



La vera sapienzaè il timor di Dio Gb28, 9 Contro la selce l'uomo porta la mano, sconvolge le montagne: 10 nelle rocce scava gallerie  e su quanto è prezioso posa l'occhio: 11 scandaglia il fondo dei fiumi e quel che vi è nascosto porta alla luce. 12 Ma la sapienza da dove si trae? E il luogo dell'intelligenza dov'è? 13 L'uomo non ne conosce la via, essa non si trova sulla terra dei viventi. 14 L'abisso dice: «Non è in me!» e il mare dice: «Neppure presso di me!» . 15 Non si scambia con l'oro più scelto, né per comprarla si pesa l'argento. 16 Non si acquista con l'oro di Ofir, con il prezioso berillo o con lo zaffiro. 17 Non la pareggia l'oro e il cristallo, né si permuta con vasi di oro puro. 18 Coralli e perle non meritano menzione, vale più scoprire la sapienza che le gemme. 19 Non la eguaglia il topazio d'Etiopia; con l'oro puro non si può scambiare a peso.

20 Ma da dove viene la sapienza? E il luogo dell'intelligenza dov'è?


21 È nascosta agli occhi di ogni vivente ed è ignota agli uccelli del cielo. 22 L'abisso e la morte dicono: «Con gli orecchi ne udimmo la fama».

23 Dio solo ne conosce la via, lui solo sa dove si trovi,

24 perché volge lo sguardo fino alle estremità della terra, vede quanto è sotto la volta del cielo.

Gb 28,25 Quando diede al vento un peso e ordinò le acque entro una misura, 26 quando impose una legge alla pioggia e una via al lampo dei tuoni; 27 allora la vide e la misurò, la comprese e la scrutò appieno 28 e disse all'uomo:
«Ecco, temere Dio, questo è sapienza e // schivare il male, questo è intelligenza».
Sir 19,18 Tutta la sapienza è timore di Dio e in ogni sapienza è la pratica della legge.
Sir 15,1 Così agirà chi teme il Signore; chi è fedele alla legge otterrà anche la sapienza.
Gb 28,28«Ecco, temere Dio, questo è sapienza e //schivare il male, questo è intelligenza».
Sap 1,4 La sapienza non entra in un'anima che opera il male né abita in un corpo schiavo del peccato.
Sir 15,7 Gli insensati non conseguiranno mai la sapienza, i peccatori non la contempleranno mai.
Sir 6,37 Rifletti sui precetti del Signore, medita sempre sui suoi comandamenti; egli renderà saldo il tuo cuore, e il tuo desiderio di sapienza sarà soddisfatto.
Sir 1,22 Fra i tesori della sapienza sono le massime istruttive,  ma per il peccatore la pietà è un abominio.

Sir 1,23 Se desideri la sapienza, osserva i comandamenti; allora il Signore te la concederà.
Sir 21,11 Chi osserva la legge domina il suo istinto, il risultato del timore del Signore è la sapienza.
Sir 1,24 Il timore del Signore è sapienza e istruzione,  si compiace della fiducia e della mansuetudine.
Prov 1,7 Il timore del Signore è il principio della scienza; gli stolti disprezzano la sapienza e l'istruzione.
Pr 4,10 Ascolta, figlio mio, e accogli le mie parole ed esse moltiplicheranno gli anni della tua vita. 11 Ti indico la via della sapienza; //ti guido per i sentieri della rettitudine. 12 Quando cammini non saranno intralciati i tuoi passi, e se corri, non inciamperai. 13 Attieniti alla disciplina, non lasciarla, pràticala, perché essa è la tua vita. 14 Non battere la strada degli empi e non procedere per la via dei malvagi. 15 Evita quella strada, non passarvi, sta' lontano e passa oltre. Prov 9,10 Fondamento della sapienza è il timore di Dio, la scienza del Santo è intelligenza.
Sir 1,12 Principio della sapienza è temere il Signore; essa fu creata con i fedeli nel seno materno.
Sir 1,14 Pienezza della sapienza è temere il Signore; essa inebria di frutti i propri devoti.
Prov 15,33 Il timore di Dio è una scuola di sapienza, prima della gloria c'è l'umiltà.
Sir 1,17 Dio ha visto e misurato la sapienza; ha fatto piovere la scienza e il lume dell'intelligenza; ha esaltato la gloria di quanti la possiedono.

Sir 1,16 Corona della sapienza è il timore del Signore; fa fiorire la pace e la salute. Sir 1,18 Radice della sapienza è temere il Signore; i suoi rami sono lunga vita.
Sap 1,6 La sapienza è uno spirito amico degli uomini; ma non lascerà impunito chi insulta con le labbra, perché Dio è testimone dei suoi sentimenti e osservatore verace del suo cuore e ascolta le parole della sua bocca.
Sap 3,11 Chi disprezza la sapienza e la disciplina è infelice. Vana la loro speranza e le loro fatiche senza frutto, inutili le opere loro.

top



DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY