Piccolo Corso Biblico

STORIA DELLA SALVEZZA

Davide


index INDICE

    


powered by FreeFind





L'epoca monarchica da Saul a Salomone (X-Vl sec. a.C) [ Bibbia Piemme ]

La nascita della monarchia: Saul .
Il principale stimolo esterno che ha portato alla nascita della monarchia in Israele è senza dubbio rappresentato dalla pressione esercitata dai Filistei .

Solo da poco si è cominciato a conoscere più a fondo questo popolo, giunto all'inizio dell'età del ferro nell'area del Mediterraneo orientale, parte di quella ondata di "popoli del mare" di origine forse indoeuropea.

I Filistei si stabilirono nella striscia costiera a sud dell'attuale Tel Aviv, comprendente le cinque città (la Pentapoli) di Ascalon, Gat, Ekron, Asdod e Gaza. L'influenza filistea si fece però sentire anche sulle montagne della Giudea e persino nella Galilea.

La Bibbia ricorda la superiorità militare filistea: in 1 Sam 13,19ss. si annota come essi avessero il monopolio del ferro. I Filistei, popolo in espansione, entrarono ben presto in conflitto con le popolazioni locali, tra le quali gli Israeliti.

In 1 Sam 4 si introduce la nascita della monarchia con una sconfitta di portata catastrofica che gli Israeliti avrebbero subito da parte dei Filistei, nella battaglia di Afek.

Dopo questa disfatta appare il primo re, Saul , un capo carismatico che il profeta Samuele sceglie come consacrato da Dio (1 Sam 10,1).

L'autorità di Saul esce rafforzata da un paio di vittorie (1 Sam 11 e 14). Di lui sappiamo ben poco: il testo di 1 Sam 13,1 fa pensare a un regno brevissimo, forse neppure di due anni.


Non si può ancora parlare di vera monarchia: mancano un governo, una capitale, un'amministrazione, un vero esercito. Il primo vero scontro con i Filitei, sui monti di Gelboe (circa il 1010 a.C.) vede la fine di Saul, anticipata in 1 Sam 15 e motivata teologicamente con un atto di disobbedienza da lui compiuto nei confronti di Samuele.

Verso la fine dell'XI secolo, Israele riconosce autorità di giudice a Samuele, considerato anche dal popolo profeta ( portavoce) del Dio dei Padri. In quegli anni, Israele è gravemente minacciato dai regni Filistei, che vogliono dominare sulla Lega delle tribù.

Davide viene unto Re da Samuele

La minaccia è tanto grave da convincere gli Anziani e Samuele della necessità di scegliere un re, cui affidare il potere militare per sconfiggere i potenti Filistei.

Il primo re di Israele è Saul.

Saul forma un esercito e conquista parte della Palestina. Israele diventa un vero Regno, un territorio retto da una Monarchia e difeso da un esercito. Nascono strutture stabili : le Istituzioni di Israele.

Il regno di Saul è breve : la guerra di conquista della Palestina si ferma con una gravissima sconfitta, a Gelboè. Il potere regale è allora , essendo ancora re Saul, viene affidato da Dio a Davide figlio di Jesse , della tribù di Giuda.

Il profeta Samuele " unge" re d'Israele, Davide di Betlemme.
Il re è segno della regalità di Dio : come Dio , Davide deve garantire diritto e giustizia per tutti.

Il Re Davide è istituito mediatore e garante dell'alleanza dunque al livello del  profeta e del sacerdote. Il Re viene consacrato con l'unzione che è segno della infusione del suo Spirito come i sacerdoti e i profeti : in Israele il Re è tale in virtù di un dono spirituale (carisma) ricevuto da Dio stesso, un messia.

Sal110, Oracolo del Signore al mio Signore:  «Siedi alla mia destra,  finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi».2 Lo scettro del tuo potere stende il Signore da Sion:«Domina in mezzo ai tuoi nemici.3 A te il principato nel giorno della tua potenza tra santi splendori;dal seno dell`aurora, come rugiada, io ti ho generato». 4   Il Signore ha giurato e non si pente : «Tu sei sacerdote per sempre al modo di Melchisedek».

Davide viene unto=cresimato , è un Messia

Melchisedek era un re laico, cioè di stirpe non sacerdotale, ma era anche sacerdote. Dio  unge   Davide come  sacerdote e questi, come Melchisedek, pur non essendo di stirpe sacerdotale, è sacerdote di Jhwh, un re ammesso alla presenza di Dio,un sommo sacerdote.Davide fu un messia completo: re, sacerdote e  profeta , messia di rango divino.  

Anche i tuoi figli siederanno per sempre sul tuo trono

I Davididi ed il loro discendenti regneranno per sempre nel Regno definitivo di Dio, saranno sacerdoti, re, profeti.

Distruggero' tutti i tuoi nemici

i nemici del Regno . Israele si configura come un Regno retto dai Davididi : sacerdoti, profeti, re, Messia ideali, guide ideali del popolo di Dio.

Davide ed i Filistei
Davide e Golia

I Filistei erano un popolo immigrato in Palestina che abitava la costa  in città foritificate.

Essi conoscevano il ferro, erano abili in battaglia e vivevano praticamente  assalendo e derubando le tribù della Palestina tra cui quelle di Israele.

Queste ,tra l'altro, non conoscevano l'arte del ferro, perciò non avevano nessuna chance in battaglia.

A causa dei Filistei essi avevano voluto un Re.
Davide propone una sfida risolutiva ai Filistei : il migliore di loro contro Davide.

La sfida militare vede Golia, gigante filisteo contro il giovane e piccolo Davide. Il giovane pastorello si avvia alla sfida proclamando a Golia:

«Tu vieni a me con la spada,con la lancia e con l'asta.Io vengo a te nel nome del Signore degli eserciti,Dio delle schiere di Israele,che tu hai insultato.(1SAM17,45)» 

Davide vince Golia con un solo colpo di fionda. Davide si è mostrato ripieno della forza di Dio: è l' "unto del Signore".

La Palestina unificata sotto Davide
Davide suona alla corte di Saul

A causa di una grave trasgressione Saul perde i favori divini e diventa depresso e paranoico. Quando viene a sapere della vittoria di Davide su Golia Saul lo accoglie a corte.

Davide era musico e a corte allevia le pene del Re depresso con  la sua cetra; diventa molto popolare e Saul comincia a provare gelosia per lui.

Un giorno, mentre Davide suona per lui, prende una lancia è gliela lancia per ucciderlo. Davide deve fuggire dalla corte . Da quel giorno Saul tenta piu' volte di catturarlo per ucciderlo. Davide scampa sempre , anzi rispetta Saul come Re in ogni occasione, anche quando potrebbe ucciderlo con facilità. 

Davide si dimostra un abilissimo generale e un astuto uomo politico. Sconfigge i Filistei e li riduce a tributari; si fa riconoscere re da tutte le tribù e dall'intera Lega ; si costituisce un esercito personale e si conquista una città, Gerusalemme, dove pone la propria residenza e la reggia. Nell'arco di circa vent'anni, Davide si costruisce un piccolo impero personale, esteso ben oltre i confini tradizionali della Lega delle tribù: conquista tutta la Palestina unificandola .

Quando Davide fa di Gerusalemme (=citta' di pace, felicità) la sede regale della monarchia, vi costruisce la sua reggia, e istituisce il Regno di Israele. In questo Regno, la Monarchia , impersonata dal Re, viene istituita come mediazione del volere di Dio verso il popolo , segno e garanzia dell' impegno di Dio per il suo popolo e dell'impegno del popolo verso Dio. 

DAVIDE VINCE GOLIA

Diventato re e costruita la sua reggia a Gerusalemme, Davide re di Israele ha un sogno : fare una casa a Dio, alla sua presenza, un tempio a cui possano accorrere tutti i popoli per avere salvezza . Jhwhw per mezzo del profeta Natan promette a Davide di piu' :

- Dio fara' a Davide un casato (casa-casato in ebraico è la stessa parola): i davididi saranno stabili per sempre sul trono di Israele. Israele avra' la stabilita' eterna del regno e Dio sara' per Davide ed i suoi successori come un padre, li trattera' come figli suoi.

L'alleanza davidica
2Sam7,8Ora dunque riferirai al mio servo Davide: Così dice il Signore degli eserciti: Io ti presi dai pascoli, mentre seguivi il gregge, perché tu fossi il capo d`Israele mio popolo; 9sono stato con te dovunque sei andato; anche per il futuro distruggerò davanti a te tutti i tuoi nemici e renderò il tuo nome grande come quello dei grandi che sono sulla terra. 10Fisserò un luogo a Israele mio popolo e ve lo pianterò perché abiti in casa sua e non sia più agitato e gli iniqui non lo opprimano come in passato, 11al tempo in cui avevo stabilito i Giudici sul mio popolo Israele e gli darò riposo liberandolo da tutti i suoi nemici.
- Te poi il Signore farà grande, poiché una casa farà a te il Signore. 12Quando i tuoi giorni saranno compiuti e tu giacerai con i tuoi padri, 
- io assicurerò dopo di te la discendenza uscita dalle tue viscere, e renderò stabile il suo regno.
13 - Egli edificherà una casa al mio nome e io renderò stabile per sempre il trono del suo regno.
14 - Io gli sarò padre ed egli mi sarà figlio. Se farà il male, lo castigherò con verga d`uomo e con i colpi che danno i figli d`uomo, 15ma non ritirerò da lui il mio favore, come l`ho ritirato da Saul, che ho rimosso dal trono dinanzi a te.
16- La tua casa e il tuo regno saranno saldi per sempre davanti a me e il tuo trono sarà reso stabile per sempre» .

17Natan parlò a Davide con tutte queste parole e secondo questa visione.

Dio rinnova la sua alleanza con Israele attraverso questo nuovo impegno e chiede che tutto il popolo osservi le istruzioni da lui date ad Abramo, Mosè ed ai profeti successivi.


Sal110, Oracolo del Signore al mio Signore: - «Siedi alla mia destra,  finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi».2Lo scettro del tuo potere stende il Signore da Sion:«Domina in mezzo ai tuoi nemici.3A te il principato nel giorno della tua potenza tra santi splendori;dal seno dell`aurora, come rugiada, io ti ho generato». 4 -Il Signore ha giurato e non si pente:«Tu sei sacerdote per sempre  al modo di Melchisedek» .


Davide riceve da Dio altre promesse tra le quali :

Salmo 16, 7Benedico il Signore che mi ha dato consiglio;anche di notte il mio cuore mi istruisce.8Io pongo sempre innanzi a me il Signore,sta alla mia destra, non posso vacillare.9Di questo gioisce il mio cuore,esulta la mia anima;anche il mio corpo riposa al sicuro,10perché non abbandonerai la mia vita nel sepolcro,né lascerai che il tuo santo veda la corruzione.11Mi indicherai il sentiero della vita,gioia piena nella tua presenza,dolcezza senza fine alla tua destra.  


Sal 15,10 perché non abbandonerai la mia vita nel sepolcro, né lascerai che il tuo santo veda la corruzione.

Questa promessa si vedrà compiuta in Gesù, come attestano gli apostoli secondo la tradizione di Luca:

Atti 11,24Dio lo ha risuscitato, sciogliendolo dalle angosce della morte, perché non era possibile che questa lo tenesse in suo potere. 25 Dice infatti Davide a suo riguardo: Contemplavo sempre il Signore innanzi a me; poiché egli sta alla mia destra, perché io non vacilli. 26 Per questo si rallegrò il mio cuore ed esultò la mia lingua; ed anche la mia carne riposerà nella speranza, 27 perché tu non abbandonerai l'anima mia negli inferi, né permetterai che il tuo Santo veda la corruzione. 28 Mi hai fatto conoscere le vie della vita, mi colmerai di gioia con la tua presenza.

Israele vede il compimento di tutte le promesse divine posto su Davide e sulla sua discendenza.  (la discendenza di Davide: Gesù ed i cristiani )  Alle nuove promesse corrispondono impegni per tutti i discendenti, in primo luogo, per tutto il popolo .

Sal132, 11Il Signore ha giurato a Davide e non ritratterà la sua parola: «Il frutto delle tue viscere io metterò sul tuo trono! 12 Se i tuoi figli custodiranno la mia alleanza e i precetti che insegnerò ad essi, anche i loro figli per sempre  sederanno sul tuo trono».

Israele vede il compimento di tutte le promesse divine posto su Davide e sulla sua discendenza.

In Palestina Dio costruisce il Regno di Israele che sarà annunciato come Regno di Dio
La promessa divina per il regno dei davididi non e' legata alla loro fedelta' ma all'amore incondizionato di Dio.Israele vede nella promessa regale la promessa del Regno eterno, il compimento di tutte le promesse divine è legato ai Davididi. Ma anche il Re è tenuto alla osservanza della Torah :

(Dt 17,18 Quando si insedierà sul trono regale, scriverà per suo uso in un libro una copia di questa legge secondo l'esemplare dei sacerdoti leviti.19 La terrà presso di sé e la leggerà tutti i giorni della sua vita, per imparare a temere il Signore suo Dio, a osservare tutte le parole di questa legge e tutti questi statuti,20 perché il suo cuore non si insuperbisca verso i suoi fratelli ed egli non si allontani da questi comandi, né a destra, né a sinistra, e prolunghi così i giorni del suo regno, lui e i suoi figli, in mezzo a Israele.)

Davide , unto re, sacerdote e profeta, diventerà il simbolo del Messia Ideale di Israele, colui che per la sua fedeltà aprirà le porte del compimento delle promesse divine e regnerà per sempre sul Trono del Regno Eterno di Israele. Il Regno di Dio. La percezione dell'amore divino fa cantare a Davide nel Salmo 51

- Dio non lascerà certamente marcire il mio corpo nella tomba!

Davide, re, profeta e sacerdote fu anche poeta sacro: a lui vengono attribuiti molti Salmi tra quelli inclusi nella Bibbia.



Il peccato di Davide
Davide re , a Gerusalemme si invaghisce di Bestabea, moglie di un suo generale, Uria .Per avere Betsabea Davide manda Uria al fronte e ordina che combatta in battaglia in prima fila,per essere certo della sua morte.

Urìa muore e Davide prende in moglie Betsabea da cui ha un figlio.Dio manda il suo profeta ad annunciare a Davide un castigo. Davide comprende che nulla si puo' nascondere a Dio, si pente amaramente e si mette in penitenza supplicando il perdono divino.

Dio fa annunciare dal suo profeta il perdono ma non toglie il castigo:il figlio avuto da Betsabea morirà.

Il profeta Nathan annuncia a Davide la morte del figlio Assalonne.


Davide ebbe molte mogli e molti figli. Ancora vivente,si scatenò una lotta sanguinosa per la successione tra i numerosi figli.

Assalonne, figlio di Davide aveva ucciso il fratellastro Amnon perchè aveva stuprato la sorella Tamar. Era stato cacciato dalla corte  ed aveva mosso guerra contro il padre per avere le sue proprietà ed il suo trono. Muore in questa battaglia . Alla notizia, Davide piange amaramente mostrando tutto il suo amore per il figlio che pure voleva ucciderlo. Nathan aveva profetato tutti questi eventi.

Davide rompe l'alleanza.
Davide accoglie le nuove promesse divine ma non pratica perfettamente la giustizia. Jhwh compie le promesse, ma non pienamente.

Davide unifica sotto il suo regno tutta la Palestina, compiendo la promessa divina ad Abramo : la Terra non è piu' una promessa ma una realta'. Israele e' una Nazione come le altre e il Re si ripromette di dare alla Presenza divina, "attendata" sull'Arca dell'alleanza, una dimora piu' confacente alla regalità divina: un Tempio.

Israele diventa una nazione ricca, ma piu' tardi sara' divisa da uno scisma. 




top






home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY