Piccolo Corso Biblico

Promemoria della Buona Notizia.

L'INIZIAZIONE AL NUOVO
IL BATTESIMO

Pag.2
    1         2         3        4        5


home

Commenta




powered by FreeFind


Cerca nella Bibbia






IL DONO DELLA VITAEb 2,6 in un passo della Scrittura qualcuno ha dichiarato: Che cos'è l'uomo perché di lui ti ricordi // o il figlio dell'uomo perché te ne curi?
qui " figlio dell'uomo significa semplicemente " uomo".

Ma quando è riferito a Gesù significa : l'UOMO - Figlio di Dio

Lc 19,10 Il Figlio dell'Uomo - Gesù- ... è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto ( fallito) »

//

Gv 10,10 Io sono venuto perché abbiano la VITA e l'abbiano in abbondanza ( pienezza).


Gesù è il Figlio dell'Uomo e il Figlio di Dio, è l' Uomo Definitivo che dona la Sua Vita agli uomini così che diventino -come Lui- UOMINI che hanno in se stessi la VITA che supera la MORTE e li fa UOMINI DEFINITIVI.
Perchè il dono della VITA ?
La VITA donata da Gesù all'uomo lo fa UOMO e lo riscatta dalla morte definitiva ( il fallimento): lo risorge.

Risorgono non i cadaveri ma i Viventi cioè coloro che alla morte hanno in se stessi la VITA .

Gv 10,28 ..alle mie pecore ... Io do loro la Vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano.

Gv 1,16 Dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto: grazia su grazia. ( cf. : Ef1,3 ss )
Gv 17,2 Tu ( Padre) gli ( a Gesù) hai dato potere su ogni essere umano, perché egli dia la Vita eterna a tutti coloro che gli hai dato.

Gesù è venuto a cercare l'uomo per dargli la Sua Vita e farlo UOMO come Lui così che raggiunga la pienezza del suo essere e risorga da morte per godere eternamente della Presenza //Conoscenza di Dio.Gv 17,3 Questa è la VITA eterna: che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo.Gv 6,40 Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno».
Gv 6,44 Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato;
e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.

Gesù stesso è la Vita che supera la morte
Gv 5,26 Come infatti il Padre ha la Vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la Vita in se stesso
1 Gv 1,1 Quello che era da principio, quello che noi abbiamo udito, quello che abbiamo veduto con i nostri occhi, quello che contemplammo e che le nostre mani toccarono del Verbo della Vita - 2la Vita infatti si manifestò, noi l'abbiamo veduta e di ciò diamo testimonianza e vi annunciamo la Vita eterna, che era presso il Padre e che si manifestò a noi

La fede in Gesù opera l'infusione della VITA
1Gv 5,5 E chi è che vince il mondo se non chi crede che Gesù è il Figlio di Dio?
Gv 3,36 Chi crede nel Figlio ha la Vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la Vita, ma l'ira di Dio rimane su di lui.
Gv 5,24 In verità, in verità io vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato,
ha la Vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla Vita.
Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico:
chi crede ha la Vita eterna.

Gesù è la VITA stessa : per dare questa VITA all'uomo Gesù gli dona se stesso. Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la Vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.
Gv 6,57 Come il Padre, che ha la Vita, ha mandato me e io Vivo grazie al Padre, così anche
colui che mangia me Vivrà per grazia mia.

Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la VITA eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. Gv 1,7 [ Gesù ] Egli venne come testimone per dare testimonianza alla Luce, perché tutti credessero per mezzo di lui.1Gv 5,11 E la testimonianza è questa: Dio ci ha donato la Vita eterna e questa Vita è nel suo Figlio.

1Gv 5,12 Chi ha il Figlio, ha la Vita; chi non ha il Figlio di Dio, non ha la Vita.


Mt 20,28 il Figlio dell'uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e // dare la propria Vita in riscatto per molti.

allora la domanda è :

Gv 9,35 «Tu, credi nel Figlio dell'Uomo?».
L'INIZIAZIONE alla VITAIl catecumenatoColui che crede alle parole-promesse di VITA di Gesù è il CATECUMENO.Chi ascolta il Vangelo di Gesù e crede nel Progetto del Padre che esso annuncia , ha da subito la Vita eterna Credere significa accogliere lo Spirito di Gesù che è nelle sue parole :

Gv 6,63 È lo Spirito che dà la Vita, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono Spirito e sono Vita.

Gv 3,34 Colui infatti che Dio ha mandato dice le parole di Dio: // senza misura egli dà lo Spirito.

Gv 6,63 È lo Spirito che dà la Vita, la carne ( la natura umana) non giova a nulla ( non ha in sè la VITA) ; le parole che io vi ho detto sono Spirito e sono Vita.

Gv5, 24In verità, in verità io vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha la Vita eterna


Gv 17,3 Questa è la Vita eterna:
che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo.
... attraverso le parole dei testimoni della mia predicaazione ;
Gv 6,40 Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la Vita eterna; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno».

Gv5,24b e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla Vita. avendo accolto-creduto alla mia Parola-promessa, ha scelto la Vita e questa scelta è già un autogiudizio di salvezza // compimento. Ha ricevuto la Vita//Spirito quindi ha in sè la Vita eterna e se cresce in essa con perseveranza si compirà come UOMO ed alla morte risorgerà UOMO DEFINITIVO

Il giudizio e la sentenza
Il giudizio universale del mondo è iniziato con l'evangelizzazione : chi crede ha la VITA , chi non crede rimane nella morte.
LA MORTE DEFINITIVA

L' incompiuto, l' effimero : il Mondo Antico regno della morte, regno del " principe di questo mondo ".
IL GIUDIZIO E' AUTOGIUDIZIO

Rifiuto della VITA
<------------------------

Accoglienza della VITA
------------------------->
LA VITA DEFINITIVA


Il Mondo NUOVO, il perfetto, compiuto, definitivo, eterno, l'UOMO .

Il Regno di Dio.

Gv 12,31 Ora è il giudizio di questo mondo; ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori.
Gv 16,11 riguardo al giudizio, perché
il principe di questo mondo è già condannato.

La risurrezione dei morti
Col 2,12
con Lui siete anche risorti mediante la fede nella potenza di Dio, che lo ha risuscitato dai morti.

Col 3, 1
se siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove è Cristo, seduto alla destra di Dio; 2rivolgete il pensiero alle cose di lassù, non a quelle della terra. 3Voi infatti siete morti ( al mondo antico) e la vostra VITA ( ζωὴ , quella NUOVA, indistruttibile) è nascosta con Cristo in Dio! ... 5Fate morire dunque ciò che appartiene alla terra: impurità, immoralità, passioni, desideri cattivi e quella cupidigia che è idolatria;

Chi ha la VITA è già nella sfera , nel dominio, nel Regno del Risorto.Col 3,4Quando Cristo, vostra VITA, sarà manifestato , allora anche voi apparirete con Lui nella gloria.- sitratta dell'inizio della evangelizzazione del mondo a partire dalla caduta di Gerusalemme nel 70 d.C. :
Mc 13, 26Allora
vedrannoil Figlio dell'uomo venire sulle nubi con grande potenza e gloria. 27Egli manderà gli angeli ( i suoi messageri, gli evangelizzatori) e radunerà i suoi eletti dai quattro venti, dall'estremità della terra fino all'estremità del cielo. ( sarà l'inizio del giudizio universale)
Mc 8,38
quando verrà nella gloria del Padre suo con gli angeli santi». ( // Lc 9,26)

25In verità, in verità io vi dico: viene l'ora - ed è questa in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio non si tratta di cadaveri : i cadaveri non possono udire la voce; si tratta dell'umanità che non ha in se stessa la Vita ( i morti) che ora avrà la possibilità di ascoltare il Vangelo//Gesù, attraverso le parole dei testimoni da Lui scelti ed autorizzati, gli evangelizzatori, i suoi messageri ( greco : angeli)
e quelli che l'avranno ascoltata,ascoltata, compresa, creduta, messa in ATTO
Vivranno. avranno subito la VITA e supereranno la morte finchè risorgeranno UOMINI DEFINITIVI.

La Vita eterna si riceve nello stesso istante in cui si crede in Gesù e lo si accoglie con fede // mettendola in ATTO. Con l'accoglienza di Gesù// Vita eterna nella fede, la prospettiva dell'uomo divenuto UOMO cambia : non più incamminato verso il fallimento// morte ma verso una Vita compiuta, definitiva, paradisiaca, eterna.
Questa è la Buona Notizia.

26Come infatti il Padre ha la Vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la Vita in se stesso, 27e gli ha dato il potere di giudicare, perché è Figlio dell'uomo. Gesù può giudicare , offrendo-donando la Sua Vita : il suo dono opera un giudizio , una separazione tra chi crede e chi rifiuta
28Non meravigliatevi di questo: viene l'ora secondo Giovanni l'ora è quella in cui Gesù dona-offre la Sua Vita divina all'umanità , quella della croce, in cui Gesù , morendo , " rende lo Spirito" disponibile per l'umanità. La risurrezione che i farisei attendevano alla fine del mondo -seguendo Dn 12- avviene nell' " ora" in cui Gesù muore e dona-offre ai credenti la Sua VITA .
--
28b in cui tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce 29 e usciranno, Non si tratta di risurrezione di cadaveri ma di tutti gli uomini che come i farisei sono " nei sepolcri ", sono morti perchè non hanno in sè la Vita eterna; usciranno dai secolcri che erano il simbolo della morte da cui non si poteva uscire perchè accogliendo la Parola//Gesù riceveranno la Vita eterna
29 b quanti fecero il bene per una risurrezione di VITA e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna .una risurrezione di condanna - parallelismo antitetico : i morti che non accolgona la VITA rimangono nella morte. L'immagine letteraria richiama Dn 12 ( Dn 12, 2Molti di quelli che dormono nella regione della polvere si risveglieranno: gli uni alla Vita eterna e gli altri alla vergogna e per l'infamia eterna.) e nello stesso tempo la chiarisce : tutti si risvegliano all'udire la Voce-Vangelo e si autogiudicano di fronte ad essa. L'espressione parallela e antitetica evidenzia la radicalità della scelta umana di fronte al DONO di Gesù : VITA eterna o morte definitiva.

Qual è l'"opera" richiesta da Gesù per " avere " la VITA?

Gv 6, 28Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?». 29Gesù rispose loro: «Questa è l'opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato»

L' unica " opera" umana che introduce nella Vita eterna è l'" opera" della FEDE. Chi risponde ( scelta) con FEDE alla Parola-promessa di Gesù, quindi mette in ATTO la Parola , entra nella Vita che supera la morte .

Coloro che accolgono la Vita la Vivono subito come risorti dalla morte ( morte è mancanza di Vita definitiva) e se perseverano in Essa non vedranno mai la morte( questa è la risurrezione definitiva) .

Mentra l'escatologia giudaica era una escatologia futura ( in futuro Dio compirà il suo Regno) quella cristiana è una escatologia presente : la Vita eterna si riceve con la FEDE e la si Vive subito, tutti insieme, nella comunità di Gesù, ( il Suo Regno) fino a compiersi come UOMINI e risorgere DEFINITIVI passando dalla morte. Gesù risorge da morte perchè ha in Sè la Vita non per inaugurare un nuovo automatismo universale : la risurrezione dei cadaveri. Il richiamo di Gv al libro Daniele ci dice che quella " profezia apocalittica " di un passaggio definitivo dal Mondo Antico al Regno di Dio è già avvenuta ma non nella modalità annunciata dal libro .

La risurrezione di Gesù e il dono della Sua Vita ai credenti non annuncia nessuna risurrezione automatica di tutti i cadaveri nè la punizione da parte di un giudizio divino dei non osservanti la Legge del Mondo Antico.

Gesù rivela Dio come Colui che non giudica nè condanna : è l'uomo che rifiutando la Vita di Gesù si autocondanna alla Morte definitiva o Morte seconda .

Mc 16,16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato.
Non da Dio ma da se stesso , dalla sua scelta di rifiuto della VITA
Gv 3,18 Chi crede in lui non è condannato;
ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell'unigenito Figlio di Dio.

Ogni uomo decide il suo destino definitivo in ogni scelta : accogliere la Vita con fede e metterla in ATTO o rifiutarla. 1Gv 5,10 Chi crede nel Figlio di Dio, ha questa testimonianza in sé. Chi non crede a Dio, fa di lui un bugiardo, perché non crede alla testimonianza che Dio ha dato riguardo al proprio Figlio.
1Gv 5,11 E l
a testimonianza è questa: Dio ci ha donato la Vita eterna e questa Vita è nel suo Figlio.

Gv 8,24 Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se infatti non credete che Io Sono, morirete nei vostri peccati».

L'evangelizzazione I lettori
Gesù ha per natura lo Spirito//Vita di Dio. Dona la sua Parola che -dice Lui- è Spirito ed è Vita, alla umanità che incontra.

La Sua Parola opera segni ( miracoli e prodigi) che testimoniano pubblicamente che in Lui è la Vita di Dio. Alcuni rispondono con la fede, altri con il rifiuto, altri ancora con l'opposizione violenta.

Un gruppo di giudei da Lui scelti diventano suoi discepoli ; ad essi dona lo Spirito con la Sua Parola affinchè sappiano farla comprendere a tutti perchè :

Mt 13,19 Ogni volta che uno ascolta la parola del Regno
e non la comprende, viene il Maligno e ruba ciò che è stato seminato nel suo cuore

Prima di morire istituisce un memoriale di Sè: il pasto di Comunione che dona la Sua Vita//Spirito nella Sua Umanità Compiuta ( Corpo e Sangue). Viene ucciso : rende ( al Padre) lo Spirito rendendolo disponibile per tutti i credenti .

Lo effonde sui 12 ( 11 e Maria, la Pentecoste). Questi vengono da Lui inviati ad evangelizzare il mondo ( tutta l'umanità) donando lo Spirito che è in loro come Parola e come segni ( miracoli e prodigi).

Alcuni diventano loro discepoli che raccolgono la loro Parola memorizzandola. Poi altri la mettono per iscritto ed altri ancora redigono alcuni " vangeli" ( gli evangelisti) .

Il concilio delle comunità cristiane ( verso il 150-180) ne sceglie 4 (numero che indica la totalità) perchè contengono la totalità degli insegnamenti di Gesù necessari per la FEDE e per la VITA cristiana.

I 4 vangeli sono stati scritti per i Lettori delle comunità i quali devono conoscere bene tutta la predicazione apostolica per farli comprendere ai fedeli

La Buona Notizia non suscita magicamente la FEDE : è necessaria l'opera della evangelizzazione che si fonda su questo percorso storico della Parola che produce la preparazione continua dei Lettori-evangelizzatori.





Gv 13,20 In verità, in verità io vi dico: chi accoglie colui che io manderò, accoglie me; chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato» ( il Padre che dona la Vita).

Il modello dei discepoli-inviati-evangelizzatori è quello che si identifica in Gesù e nella sua Missione di vivere e proporre il " Progetto del Padre ", la Sua volontà, l'UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO.

Il discepolo-inviato-evangelizzatore modello con cui Gesù si indentifica ( il discepolo che Gesù amava .. del vangelo Gv 21, 7 ; 21,20) è quello che come Lui è servo ( diacono) di tutti perchè ha rinnegato se stesso ( è ultimo nella società, non cerca vantaggi nella vita sociale) ed ha preso su di sè la " croce" della evangelizzazione.

Chi lo ascolta è come se ascoltasse Gesù stesso // chi lo accoglie è come se accogliesse Gesù stesso e il Padre ( quindi lo Spirito)
( Mt 10,40 ; Mt 18,5 ; Lc 9,48).

Mc 6,1Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi
[ gesto che facevano i giudei quando rientravano in giudea da un territorio di pagani; il gesto indica che hanno ascoltato ma non accolto Gesù, , hanno scelto di rimanere separati da Lui // pagani ]
come testimonianza per loro ».

[ per loro = a loro favore. Non è un gesto di ritorsione ma un annuncio : chi non crede in Gesù non riceve la Vita , ma può sempre cambiare idea! ].

I nemici del Vangelo
Mt 13, «Spiegaci la parabola della zizzania nel campo». 37Ed egli rispose: «Colui che semina il buon seme è
il Figlio dell'uomo. 38Il campo è il mondo e il seme buono sono i figli del Regno. La zizzania sono i figli del maligno 39e il nemico che l'ha seminata è il diavolo.

Nel mondo , che è il campo di semina della Parola, accanto ai cittadini del regno che praticano la Carità per le beatitudini , ci sono i figli del maligno( locuzione semitica, lett. partigiani del maligno ) che praticano il programma del maligno espresso con le tentazioni a Gesù : vantaggio, privilegio, potere , prestigio, ricchezza. Sono falsi profeti e alberi che danno frutti cattivi ( Mt 7,15ss) .

La mietitura è
la fine del mondo
lett. la fine di quest'epoca, il Mondo Antico, che termina con la distruzione del tempio di Gerusalemme e dell'istituzione religiosa giudaica
e i mietitori sono gli angeli. 40Come dunque
si raccoglie la zizzania e la si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo.

Il mondo sarà sempre un campo pieno di buon grano e di zizzania , che bisogna lasciar crescere nella loro opposizione .

Anche i discepoli saranno sempre tentati a diventare figli del maligno quindi è necessaria la perseveranza nella fede che è sostenuta da una continua comprensione del Messaggio -Vangelo -Gesù ( Mt 13,51ss) .

41
Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli,

Gli angeli sono i messaggeri di Dio. I messaggeri-angeli di Gesù sono gli evangelisti e gli evangelizzatori.

i quali raccoglieranno dal suo regno
tutti gli scandali e // tutti quelli che commettono iniquità
42e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.

Gli angeli-evangelizzatori raccoglieranno la zizzania che il "nemico" ha seminato : la Parola che annunciano opera già e continuamente una separazione tra grano e zizzania ( un giudizio universale) che però avrà un epilogo , una separazione totale ( tutti quelli che...) e definitiva (la fornace ardente) .

Il giudizio universale avrà un termine ( la fine di quest'epoca) :

Mt 16,27 Perché
il Figlio del'uomo sta per venire nella gloria del Padre suo , con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo le sue azioni.
qui l'annuncio del giudizio è contestualizzato nel periodo che precede la risurrezione - glorificazione di Gesù e il dono della Pentecoste.


Con l'evangelizzazione ognuno sarà posto di fronte al Vangelo dell'UOMO (Gesù) e dovrà scegliere se credere e fare ( le azioni) secondo l'Uomo oppure rifiutarsi , determinando in questo modo il proprio destino .

In verità io vi dico
: vi sono
alcuni tra i presenti che non moriranno, prima diaver visto venire il Figlio dell'uomo con il suo regno».

Gesù si riferisce ai suoi contemporanei.

La seconda venuta di Gesù nel mondo non avverrà in una fantasiosa fine del mondo come suggerisce la mentalità religiosa ma è avvenuta subito dopo la Sua risurrezione , " con i suoi angeli-evangelizzatori"  tant'è che viene annunciato che molti Suoi contemporanei saranno testimoni di essa. Mt 26,63 il sommo sacerdote gli disse: «Ti scongiuro, per il Dio vivente, di dirci se sei tu il Cristo, il Figlio di Dio». 64 «Tu l'hai detto - gli rispose Gesù -; anzi io vi dico: d'ora innanzi vedrete il Figlio dell'uomo seduto alla destra della Potenza e venire sulle nubi del cielo
Mt 24,27 I come la folgore viene da oriente e brilla fino a occidente, così sarà la venuta del Figlio dell'uomo.
Mt 24,37 Come furono i giorni di Noè, così sarà
la venuta del Figlio dell'uomo.
Sarà improvvisa , nessuno se la aspettava, nè i giudei nè i pagani.
Mt 24,39 e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell'uomo.
Mt 24,44 Perciò anche voi tenetevi pronti perché,
nell'ora che non immaginate, viene il Figlio dell'uomo.
sarete anche voi sottoposti alla prova//giudizio della fede in Lui
Lc 21,36 Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere e di
comparire davanti al Figlio dell'uomo».
Lc 6,22 Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell'uomo.
La venuta è l'evangelizzazione e chi evangelizza -come fu per Geù- è soggetto a calunnia e persecuzione .

Rm 10,11 Dice infatti la Scrittura: Chiunque crede in lui non sarà deluso. Mc 8,38 Chi si vergognerà di me e delle mie parole davanti a questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell'uomo si vergognerà di lui, quando verrà nella gloria del Padre suo con gli angeli santi».

Lc 18,8 Ma il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?».

L'INIZIAZIONE ALLA VITA NUOVAL' iniziazione , in generale, è un rito o un insieme di riti che segnano il passaggio da uno stato di esistenza ad uno nuovo ( riti di passaggio).

CAT. UNIV. CHIESA CATTOLICA
1229 Diventare cristiano richiede, fin dal tempo degli Apostoli, un cammino e una iniziazione con diverse tappe. Questo itinerario può essere percorso rapidamente o lentamente. Dovrà in ogni caso comportare alcuni elementi essenziali:

- l'annunzio della Parola,
- l'accoglienza del Vangelo che provoca una conversione,
- la professione di fede,
- il Battesimo,
- l'effusione dello Spirito Santo,
- l'accesso alla Comunione eucaristica.


morte e VITA
La morte è presente nel profondo della natura umana : nel DNA e nella psiche ( tanatos ) ed inesorabilmente agisce .

L'UOMO che ha accolto nella FEDE la salvezza // VITA //Spirito di Gesù, nella sua natura umana è ancora soggetto alla morte ma non più in modo assoluto : la VITA che è in lui , " potenzialmente " lo può portare al COMPIMENTO dell'essere e lo fa passare dalla morte per renderlo DEFINITIVO nella dimensione dei risorti , come Gesù.

Gv 1,12 A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio:
i figli hanno la VITA del Padre
a quelli che
credono nel suo nome,
VITA che hanno accolto nella FEDE.

Gv 6,37 Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori

Per la FEDE i credenti hanno la VITA . Errare humanum est, perseverare autem diabolicum.
Annunciò il Battista :

Gv 1,29 vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l'agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Qual è il " peccato del mondo?"

Gv 9,41 Gesù rispose loro
( ai giudei)
«Se foste ciechi, non avreste alcun peccato; ma siccome dite: «Noi vediamo»
( noi abbiamo la LUCE di Dio) ,
il vostro peccato rimane»
( perchè rifiutate Me che sono la vera LUCE di Dio. - Gv1 ) .

Gv 15,22 Se io non fossi venuto e non avessi parlato loro, non avrebbero alcun peccato; ma ora non hanno scusa per il loro peccato
(perchè ho parlato loro ma non hanno accolto le mie Parole, che sono Spirito e sono VITA).
Gv 15,24 Se non avessi compiuto in mezzo a loro opere che nessun altro ha mai compiuto, non avrebbero alcun peccato; ora invece
hanno visto e hanno odiato me e il Padre mio.

e riguardo al Vangelo che la sua Chiesa avrebbe annunciato al mondo :

Gv 16,8 E quando sarà venuto, dimostrerà la colpa del mondo riguardo al peccato, alla giustizia e al giudizio. ,9 Riguardo al peccato, perché non credono in me;

Il peccato del mondo : il mondo ha udito e visto Gesù e le sue opere ma non Lo crede // odia Lui e il Padre. Promette Gesù :

Mc 2,17 Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati;
io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».
Mt9,13 Io non sono venuto ... a chiamare i giusti, ma i peccatori».
Lc 5,32 ... io non sono venuto a chiamare i giusti, ma
i peccatori perché si convertano».
Lc 15,2 I farisei e gli scribi mormoravano dicendo:
«Costui accoglie i peccatori e mangia con loro».
Lc 15,10 Così, io vi dico,
vi è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte».
Lc 18,13 Il pubblicano
( secondo i giudei peccatore per condizione lavorativa) .. si batteva il petto dicendo: «O Dio, abbi pietà di me peccatore».
Lc 15,18
( il peccatore che si converte : ) Mi alzerò, andrò da mio Padre e gli dirò: Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te;

Mt 12,31 Perciò io vi dico: qualunque peccato e bestemmia verrà perdonata agli uomini
Come?

IL BATTESIMO Disse il Battista:

Gv 1,33 Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell'acqua mi disse:
«Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo».

Gv 3,22 Gesù andò con i suoi discepoli nella regione della Giudea, e là si tratteneva con loro e battezzava. Gv 4,1 Gesù venne a sapere che i farisei avevano sentito dire: «Gesù fa più discepoli e battezza più di Giovanni» 2 sebbene non fosse Gesù in persona a battezzare, ma i suoi discepoli.

Gv specifica che Gesù non amministrava questo battesimo ma solo i suoi discepoli. I discepoli del Battista non battezzano, i discepoli di Gesù, sì. Sono due battesimi diversi e il battesimo amministrato dai discepoli richiama la pratica cristiana.

Gesù ai discepoli :

At 1,5 Giovanni battezzò con acqua, voi invece, tra non molti giorni,
sarete battezzati in Spirito Santo»... 8.. riceverete la forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi, e di me sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai confini della terra »
At 2,1 Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo.
2Venne all'improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano. 3Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, 4e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi.

Gli inviati ( apostoli) ad evangelizzare raccoglievano i catecumeni, coloro che rispondevano alle parole-promesse di Gesù con FEDE:

At 5, 12Molti segni e prodigi avvenivano fra il popolo per opera degli apostoli. ...17Si levò allora il sommo sacerdote con tutti quelli della sua parte, cioè la setta dei sadducei, pieni di gelosia, 18e, presi gli apostoli, li gettarono nella prigione pubblica. 19Ma, durante la notte, un angelo del Signore aprì le porte del carcere, li condusse fuori e disse:
20«Andate e proclamate al popolo, nel tempio, tutte queste PAROLE DI VITA»21Udito questo, entrarono nel tempio sul far del giorno e si misero a insegnare.

L'opera di evangelizzazione non si fermava con il catecumenato.

Gv 15,9 Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio Amore [ Spirito // VITA ] Gv 20,21 «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». 22Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. 23A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno [ ritenuti da Me ] perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno[ ritenuti da Me ] perdonati». Se i discepoli non perdonano i peccati ...
Lc 6,37 Non giudicate [ non emettete sentenze di condanna ] e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati.. devono ritenersi come condannati, cioè non-perdonabili. Disse una parabola:

Mt 18, [ il padrone disse ] «Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. 33Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?». 34Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto. 35Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello» Mc 11,25 Quando vi mettete a pregare, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate, perché anche il Padre vostro che è nei cieli perdoni a voi le vostre colpe».Quando pregate dite :
Mt 6,12 [ Padre ] rimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori, Paolo :
2Cor 2,10
A chi voi perdonate, perdono anch'io; perché ciò che io ho perdonato, se pure ebbi qualcosa da perdonare, l'ho fatto per voi, davanti a Cristo

Dio perdona sempre il peccatore ma questo perdono scende in coloro che giunti alla FEDE , hanno perdonato gli altri.

Con il battesimo di Gesù , il perdono divino sceso nei catecumeni li trasforma in CRISTIANI.
At 2,38 E Pietro disse loro: «Convertitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei vostri peccati, e riceverete il dono dello Spirito Santo. At 2,41 Allora coloro che accolsero la sua parola furono battezzati e quel giorno furono aggiunte circa tremila persone.

Il battesimo cristiano è l'azione del "perdono dei peccati" nel catecumeno attraverso la quale il Padre infonde il Suo SPIRITO, la Sua VITA e lo trasforma in una creatura simile a Lui, suo " figlio".

il battesimo è una azione soprannaturale che trasforma la creatura umana che ha accolto la VITA divina attraverso la Parola , Gesù (Gv 6, 68 ) , in figlio ( adottivo) di Dio.
I figli sono eredi dei beni del padre. I battezzati sono ora eredi di tutti i Beni di Dio . Gv 1,12 A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio
Gal 3,26
Tutti voi infatti siete figli di Dio mediante la fede in Cristo Gesù,
Rm 8,16 Lo Spirito stesso, insieme al nostro spirito, attesta che
siamo figli di Dio.
1Gv 3,1 Vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio,
e lo siamo realmente!
1Gv 3,2 Carissimi, noi fin d'ora
siamo figli di Dio,

I figli nelle culture antiche sono coloro che " assomigliano" al padre

1Gv 3,10 In questo si distinguono i figli di Dio dai figli del diavolo:
chi non pratica la giustizia non è da Dio, e neppure lo è chi non ama il suo fratello.
1Gv 5,2
In questo conosciamo di amare i figli di Dio: quando amiamo Dio e osserviamo i suoi comandamenti.
Rm 8,14 Infatti
tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, questi sono figli di Dio.

1Cor 15,50 Vi dico questo, o fratelli: carne e sangue non possono ereditare il regno di Dio, né ciò che si corrompe può ereditare l'incorruttibilità. Il battesimo è necessario perchè la natura umana ( carne e sangue) non ha nessuna possibilità di meritare o ereditare la VITA eterna. Essa è corruttibile, destinata a morire e decomporsi: solo la Natura Divina è incorruttibile ( non si decompone) perchè possiede la VITA.

La fede del catecumeno ha fatto da ponte perchè Dio potesse comunicare la VITA, ora il battesimo infonde questa VITA in lui facendolo partecipe della stessa natura divina ( 2 Pt 1,4 ) incorruttibile che lo riveste della sua " incorruttibilità"
Ef 1, 13In lui anche voi, dopo avere ascoltato la parola della verità, il Vangelo della vostra salvezza, e avere in esso creduto,
diventando catecumeni
avete ricevuto il sigillo dello Spirito Santo che era stato promesso, 14il quale è caparra della nostra eredità,
il battesimo dona la cancellazione dei peccati che permette la partecipazione della natura divina ma è solo una caparra di tutta l'opera salvifica : ad una caparra segue sempre la pienezza.
in attesa della completa redenzione di coloro che Dio si è acquistato a lode della sua gloria.
il pieno riscatto dalla morte è il completamento dell'opera salvifica di Gesù.

At 8,12 Ma quando cominciarono a credere a Filippo, che annunciava il vangelo del regno di Dio e del nome di Gesù Cristo, uomini e donne si facevano battezzare. At 8,13 Anche lo stesso Simone credette e, dopo che fu battezzato, stava sempre attaccato a Filippo. Rimaneva stupito nel vedere i segni e i grandi prodigi che avvenivano. 14Frattanto gli apostoli, a Gerusalemme, seppero che la Samaria aveva accolto la parola di Dio e inviarono a loro Pietro e Giovanni. 15Essi scesero e pregarono per loro perché ricevessero lo Spirito Santo; 16non era infatti ancora disceso sopra nessuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signore Gesù. 17Allora imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo.

At 10, lo Spirito Santo discese sopra tutti coloro che ascoltavano la Parola. 45E i fedeli circoncisi, che erano venuti con Pietro,
si stupirono che anche sui pagani si fosse effuso il dono dello Spirito Santo; 46li sentivano infatti parlare in altre lingue e glorificare Dio. Allora Pietro disse: 47«Chi può impedire che siano battezzati nell'acqua questi che hanno ricevuto, come noi, lo Spirito Santo?». 48E ordinò che fossero battezzati nel nome di Gesù Cristo.

At 22, 12Un certo Anania, devoto osservante della Legge e stimato da tutti i Giudei là residenti, 13venne da me, mi si accostò e disse: «Saulo, fratello, torna a vedere!». E in quell'istante lo vidi. 14Egli soggiunse: «Il Dio dei nostri padri ti ha predestinato a conoscere la sua volontà, a vedere il Giusto e ad ascoltare una parola dalla sua stessa bocca, 15perché gli sarai testimone davanti a tutti gli uomini delle cose che hai visto e udito. 16E ora, perché aspetti?
Àlzati, fatti battezzare e purificare dai tuoi peccati, invocando il suo nome».

Gv 3, 3«In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall'alto , non può vedere il regno di Dio». ...Gv 3,5 «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio. 6Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito (pneuma) è spirito (pneuma)

Mc 16,16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato,giungerà a compimento come UOMO DEFINITIVO
ma
chi non crederà
non sarà battezzato e
sarà condannato
.
condannato dalla sua stessa scelta di rifiuto della VITA : persevererà nell'errore // peccato e fallirà il compimento del suo essere . Rimarrà nel regno della morte.

Conc. Vat. II- AD GENTES

6- Il mezzo principale per questa fondazione ( della Chiesa ) è la predicazione del Vangelo di Gesù Cristo, per il cui annunzio il Signore inviò nel mondo intero i suoi discepoli, affinché gli uomini, rinati mediante la parola di Dio (cfr. 1 Pt 1,23)
[ divenuti catecumeni per la loro FEDE) , siano con il battesimo aggregati alla Chiesa, la quale, in quanto corpo del Verbo incarnato, riceve nutrimento e VITA dalla parola di Dio e dal pane eucaristico (cfr. At 2,42).

7-È dunque necessario che tutti si convertano al Cristo conosciuto attraverso la predicazione della Chiesa , ed a lui e alla Chiesa, suo corpo, siano incorporati attraverso il battesimo.

Ut unum sint
Tutti i catecumeni , coloro che hanno creduto alla Parola e si sono convertiti a Gesù, cioè hanno risposto con la FEDE , devono essere INCORPORATI in LUI // nella Sua Chiesa Suo Corpo, attraverso una immersione ( battesimo) .Gv 10, 27Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono. 28Io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano. 29Il Padre mio, che me le ha date, è più grande di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del Padre. 30Io e il Padre siamo una cosa sola».
 Gv 17,21 perché tutti siano una sola cosa;  come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch'essi in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato.
Gal 3,27 poiché quanti siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. 1Cor 12,13 Infatti noi tutti siamo stati battezzati mediante un solo Spirito in un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti siamo stati dissetati da un solo Spirito.

.. Cristo stesso infatti, “ ribadendo espressamente la necessità della fede e del battesimo (cfr. Mc 16,16; Gv 3,5), ha confermato simultaneamente la necessità della Chiesa, nella quale gli uomini entrano, per così dire, attraverso la porta del battesimo. Per questo non possono salvarsi quegli uomini i quali, pur sapendo che la Chiesa cattolica è stata stabilita da Dio per mezzo di Gesù Cristo come istituzione necessaria, tuttavia rifiutano o di entrare o di rimanere in essa ”. Benché .. Dio, attraverso vie che lui solo conosce, possa portare gli uomini che senza loro colpa ignorano il Vangelo a quella fede..

Gv 3, 6Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito. 7Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall'alto. 11- ..nella Chiesa sono stati ri-generati attraverso la fede e il battesimo, affinché, rinnovati nella vita e nell'opera, siano di Cristo (cfr. 1 Cor 15,23), ed in Cristo tutto a Dio sia sottoposto, e finalmente Dio sia tutto in tutti (cfr. 1 Cor 15,28).

Rm 5,12Quindi
, come a causa di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e, con il peccato, la morte, e così in tutti gli uomini si è propagata la morte, poiché tutti hanno peccato ,
15
la Grazia di Dio e il Dono concesso in grazia del solo uomo Gesù Cristo
lo Spirito e la VITA
si sono riversati in abbondanza su tutti.
...17Infatti se per la caduta di uno solo la morte ha regnato a causa di quel solo uomo, molto di più quelli che ricevono l'abbondanza della grazia e del dono della giustizia regneranno nella VITA per mezzo del solo Gesù Cristo.

18Come dunque per la caduta di uno solo si è riversata su tutti gli uomini la condanna, così anche per l'opera giusta di uno solo si riversa su tutti gli uomini la Giustificazione, che dà VITA. "Tutti" non solo Isarele sono destinatari della VITA donata da Gesù per mezzo della FEDE.

Ef 3,6 le Genti ( i Pagani) sono chiamate, in Cristo Gesù, a condividere la stessa eredità (la VITA ), a formare lo stesso corpo e ad essere partecipi della stessa promessa ( di VITA DEFINITIVA) per mezzo del Vangelo,

L'UOMO è NUOVA CREATURA
Ef 2,15 [ Gesù ] ha abolito la Legge, fatta di prescrizioni e di decreti,
Gesù ha abolito la religione costruita dall'uomo come VIA per compiere il proprio essere per , ...
dei due

[l'ebreo e il pagano cioè l'umanità tutta ]

creare in se stesso, ...un solo UOMO NUOVO... Per creare- in Se stesso- nella sua NATURA UMANODIVINA ( 2Pt 1,4 ) - un UOMO NUOVO per un Mondo Nuovo, una UMANITA' NUOVA che supera la morte per rimanere, " Essere" DEFINITIVA, COMPIUTA, PERFETTA, ETERNA. Gesù ha abolito tutte le religioni come vie per il compimento dell'uomo, sia la " religione di Dio", il giudaismo, che tutte le altre , per compiere la NUOVA ALLEANZA promessa dai profeti .Gv 3, 6Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito.2Cor5, 14L'amore del Cristo .. ci possiede;..16 Cosicché non guardiamo più nessuno alla maniera umana; ...
17Tanto che, se uno è in Cristo, [INCORPORATO IN LUI dal BATTESIMO] è una NUOVA CREATURA le cose vecchie sono passate; ecco, ne sono nate di Nuove.

Le cose vecchie, il Mondo Antico, il PECCATO, sono il PASSATO . Ora cè il NUOVO , l'UOMO ri-generato dallo Spirito che supera la morte e che ..rimane! Che " E' " per sempre.L'UOMO è CORPO SPIRITUALE
pneumatikos

Gv 3, 6Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito.
Il battesimo rende partecipe il catecumeno della natura divina ( 2 Pt 1,4 ) incorruttibile che lo riveste della sua " incorruttibilità" .

1Cor15,2Come infatti in Adamo tutti muoiono, così in Cristo tutti riceveranno la VITA. 23Ognuno però al suo posto: prima Cristo, che è la primizia; poi, alla sua venuta, quelli che sono di Cristo. 24Poi sarà la fine, quando egli consegnerà il regno a Dio Padre, dopo avere ridotto al nulla ogni Principato e ogni Potenza e Forza. 25È necessario infatti che egli regni finché non abbia posto tutti i nemici sotto i suoi piedi. 26L'ultimo nemico a essere annientato sarà la morte, 27perché ogni cosa ha posto sotto i suoi piedi.
... 35Ma qualcuno dirà: «Come risorgono i morti? Con quale corpo verranno?.
36Stolto! Ciò che tu semini non prende vita, se prima non muore. 37Quanto a ciò che semini, non semini il corpo che nascerà, ma un semplice chicco di grano o di altro genere. 38E Dio gli dà un corpo come ha stabilito, e a ciascun seme il proprio corpo.
39Non tutti i corpi sono uguali: altro è quello degli uomini e altro quello degli animali; altro quello degli uccelli e altro quello dei pesci. 40Vi sono corpi celesti e corpi terrestri, ma
altro è lo splendore dei corpi celesti, altro quello dei corpi terrestri. 41Altro è lo splendore del sole, altro lo splendore della luna e altro lo splendore delle stelle. Ogni stella infatti differisce da un'altra nello splendore.
42Così anche la risurrezione dei morti:
è seminato nella corruzione, risorge nell'incorruttibilità; 43è seminato nella miseria, risorge nella gloria; è seminato nella debolezza, risorge nella potenza; 44è seminato corpo animale, risorge CORPO SPIRITUALE . .. Se c'è un corpo animale, vi è anche un corpo spirituale. Sta scritto infatti che 45il primo uomo, Adamo, divenne un essere vivente, ma l'ultimo Adamo [ Gesù ] divenne Spirito datore di VITA. 46Non vi fu prima il corpo spirituale, ma quello animale, e poi lo spirituale. 47Il primo uomo, tratto dalla terra, è fatto di terra; il secondo uomo viene dal cielo.
[ da Dio, dallo SPIRITO]
48Come è l'uomo terreno, così sono quelli di terra; e come è l'uomo celeste, così anche i celesti. 49E come eravamo simili all'uomo terreno, così saremo simili all'uomo celeste. 50Vi dico questo, o fratelli: carne e sangue non possono ereditare il regno di Dio, né ciò che si corrompe può ereditare l'incorruttibilità.

Col 3,1 Se dunque siete risorti con Cristo,
già siete CORPO SPIRITUALE
cercate le cose di lassù, dove è Cristo, seduto alla destra di Dio;


La visione del " Figlio dell'Uomo" ovvero l' UOMO CELESTE O CORPO SPIRITUALE .

Mt 17,2 E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. Mc 9,2 Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro
Ap 1, 10 Fui preso dallo Spirito nel giorno del Signore e udii dietro di me una voce potente, come di tromba, che diceva: 11«Quello che vedi, scrivilo in un libro e mandalo alle sette Chiese: a Èfeso, a Smirne, a Pèrgamo, a Tiàtira, a Sardi, a Filadèlfia e a Laodicèa». 12Mi voltai per vedere la voce che parlava con me, e appena voltato vidi sette candelabri d'oro 13e, in mezzo ai candelabri,
uno simile a un Figlio d'uomo, con un abito lungo fino ai piedi e cinto al petto con una fascia d'oro. 14I capelli del suo capo erano candidi, simili a lana candida come neve. I suoi occhi erano come fiamma di fuoco. 15I piedi avevano l'aspetto del bronzo splendente, purificato nel crogiuolo. La sua voce era simile al fragore di grandi acque

1Pt 1,3-9 Sia benedetto Dio e Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha rigenerati, mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti,
ri-generati ri-nati //dallo Spirito : ci ha dato la VITA che supera la morte , che ci ha fatti UOMINI
per una speranza viva,
per un'eredità che non si corrompe, non si macchia e non marcisce.
la VITA PIENA E DEFINITIVA del nostro CORPO ( = tutta la persona) SPIRITUALE , che come i " corpi celsti" è immutabile, perfetto, definitivo.sa è conservata nei cieli
cioè in LUI, nel quale VIVIAMO
per voi, che dalla potenza di Dio
lo SPIRITO
siete custoditi
in LUI
mediante la fede,
infatti ogni UOMO VIVE UNO-con-LUI
in vista della salvezza che sta per essere rivelata nell'ultimo tempo.
nell'eone attuale sono salvati coloro che hanno FEDE in Lui
Perciò siete ricolmi di gioia,
la GIOIA che è il segno della salvezza ricevuta
anche se ora dovete essere, per un po' di tempo, afflitti da varie prove, affinché la vostra fede, messa alla prova, molto più preziosa dell'oro - destinato a perire e tuttavia purificato con fuoco - torni a vostra lode, gloria e onore quando Gesù Cristo si manifesterà.
Gesù Messia si è già manifestato al mondo ; ora la sua Chiesa, CORPO SPIRITUALE di Gesù attende la Sua manifestazione nella propria pienezza.
Voi lo amate, pur senza averlo visto e ora, senza vederlo, credete in lui. Perciò esultate di gioia indicibile e gloriosa, mentre raggiungete la mèta della vostra fede: la salvezza delle anime.

anime : la vostra esistenza

La Promessa :

Fil 3,21Gesù... trasfigurerà il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso, in virtù del potere che egli ha di sottomettere a sé tutte le cose.

Quando nel battesimo la natura umana riceve la VITA nasce nel battezzato un CORPO SPIRITUALE che SUPERA la morte.
Il NUOVO CORPO SPIRITUALE dell'UOMO , pneumatikos ( pneuma è lo Spirito che supera la morte) : risorgerà da morte, rimarrà nell'Eterno!L' uomo è riscattato, redento dalla morte , può compiersi , giungere a pienezza di VITA definitiva , " salvato". Il CORPO SPIRITUALE di UOMINI e DONNE è il SEME dell'UOMO DEFINITIVO seminato in loro che passerà dalla morte per germogliare UOMO CELESTE DEFINITIVO. ( // risorgere)

2Cor 3,18 E noi tutti, a viso scoperto, riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore,
il suo splendore manifesto di Figlio d'Uomo risorto, definitivo
veniamo trasformati in quella medesima immagine,
l'UOMO COMPIUTO
di gloria in gloria,
di splendore in splendore
secondo l'azione dello Spirito del Signore.
in noi

La Chiave : la trasformazione secondo l'azione dello Spirito, un cammino che principia dal battesimoL'UOMO è morto al passato // al PECCATO.
Attraverso il battesimo l'uomo ri-nasce UOMO , creatura NUOVA, e così è "morto al PASSATO".

Rm 6,6 Lo sappiamo: l'uomo vecchio che è in noi è stato crocifisso con Lui, affinché fosse reso inefficace questo corpo di peccato, e noi non fossimo più schiavi del peccato. 7 Infatti chi è morto, è liberato dal peccato.
Rm 6,3 O non sapete che quanti siamo stati battezzati in Cristo Gesù, siamo stati battezzati nella sua morte?
L'immersione ( battesimo) nella morte-risurrezione di Gesù
4Per mezzo del battesimo dunque siamo stati sepolti insieme a lui nella morte affinché, come Cristo fu risuscitato dai morti per mezzo della gloria del Padre, così anche noi possiamo camminare in una VITA NUOVA.
. 5Se infatti siamo stati intimamente uniti a lui a somiglianza della sua morte, lo saremo anche a somiglianza della sua risurrezione.

Gesù è la risurrezione perchè Lui è la Vita ( Gv 11,25 ). E' La Vita che risorge il credente dalla morte . Subito e gratis.

Col 2,12 con lui sepolti nel battesimo, con lui siete anche risorti mediante la fede nella potenza di Dio, che lo ha risuscitato dai morti.


Il vecchio corpo ( che identifica nella cultura semitica l'intera persona) , corpo di peccato , è il passato che è morto così che l'UOMO non è più schiavo del peccato .Ora l'UOMO NUOVO ha un CORPO NUOVO, indistruttibile dalla morte. E' un CORPO SPIRITUALE, celeste.

Questo CORPO è quello ATTIVO nell'UOMO : il vecchio corpo è ancora lì ma è stato " reso inefficace" e L'uomo può " camminare in un VITA NUOVA" .
8Ma se siamo morti con Cristo, crediamo che anche Vivremo con lui, 9sapendo che Cristo, risorto dai morti, non muore più; la morte non ha più potere su di lui. 10Infatti egli morì, e morì per il peccato una volta per tutte; ora invece Vvive, e Vive per [ per la Potenza di ] Dio. 11Così anche voi consideratevi morti al peccato, ma Viventi per [ per la Potenza di ] Dio, in Cristo Gesù.L'UOMO non è più schiavo del passato-peccato perchè è NUOVO, quindi come potrà ancora vivere in esso? 12Il peccato dunque non regni più nel vostro corpo mortale, così da sottomettervi ai suoi desideri. Se il "principe del mondo antico" , la morte è stata " gettata fuori "( Gv 12,31) dall'uomo divenuto UOMO , essa rimane comunque sempre in agguato - nelle profondità della " carne umana" - come PASSATO // PECCATO Il mondo antico dominato dalla morte agisce continuamente nella natura // carne dell'uomo divenuto UOMO ed entrato nel Regno della VITA per "ripescarlo" con il PASSATO, il PECCATO , degradarlo a uomo e riportarlo nel suo regno. 13Non offrite al peccato le vostre membra come strumenti di ingiustizia, ma offrite voi stessi a Dio come viventi, ritornati dai morti, e // le vostre membra a Dio come strumenti di giustizia. 14Il peccato infatti non dominerà su di voi, perché non siete sotto la Legge, ma sotto la Grazia. La Grazia , lo Spirito, la VITA , " domina " il vecchio corpo dell'UOMO , lo rende inefficace a peccare potenziando il CORPO SPIRITUALE che non può peccare. Ma questo richiede la FEDE in se stessi, CREATURE NUOVE , SPIRITUALI, CORPO SPIRITUALE potenziato dallo SPIRITO.L' AZIONE dello SPIRITO richiede ad ogni NUOVA CREATURA di offrirsi continuamente non ai " desideri del corpo vecchio" , alla umanità del mondo antico, umanità religiosa, ma ai DESIDERI del CORPO SPIRITUALE ( i desideri dello SPIRITO) per essere "strumenti di giustizia". La giustizia che supera quella religiosa, la giustizia che perde la vita ( psichè, l'esistenza attiva) a favore di tutti.

1Gv 3,14 Noi sappiamo che siamo passati dalla morte alla Vita,perché amiamo i fratelli .......
Chi non ama rimane nella morte.

Gv 13,34 Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri.
Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.
Gv 15,12 Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri
come io ho amato voi.

Gesù è Figlio di Dio perchè assomiglia a Lui, Ama come Dio. I cristiani, risorti con Gesù, sono Suoi Figli perchè come Gesù, Vivono assomigliando al Padre :Amano come Lui.Rm 12,1 Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a offrire i vostri corpi come sacrificio vivente, santo e gradito a Dio; è questo il vostro culto spirituale.

top

PROMEMORIA DELLA BUONA NOTIZIA

L'INIZIAZIONE AL NUOVO

IL BATTESIMO

Pag.   2
    1         2         3        4        5

home



DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è     sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY