-
Sei a pag. 1 di home > templi                                                      Egizi                                                    play    Vai a pag.  1   2

Templi Egizi


Tempio di Dendera

Un Tempio Egizio non è un luogo pubblico di culto.
E' il santuario del  nether, che non indica la divinità,piuttosto rappresenta l'aspetto specifico di un Dio Unico.
Solo i sacerdoti avevano accesso ai santuari piu' interni dove avvenivano le cerimonie sacre.

In alcuni casi il Re o un suo emissario poteva avere il permesso di entrare. Cio' che noi sappiamo di questi templi proviene dalle conoscenze siu  templi ricostruiti dai Tolomei (famiglie dei generali successori di Alessandro Magno,+333 a.C.che reganarono in Egitto fino all'ultimo secolo a.C.)

In genere i templi egizi venivano costruiti in luoghi speciali scelti in base a criteri a noi sconosciuti.
Essi erano normalmente circondati da mura come fossero fortezze per difendersi simbolicamente anche dal male.


Tempio di Dush 

Nel tempio si entrava attraverso due pilastri oltre i quali c'era a volte  un cortile con dei colonnati intorno ed un altare al centro.
Piu' avanti, lungo l'asse del tempio c'era l'ipostile, una sala a colonne attorniata da stanze usate per depositare gli arredi del tempio e per funzioni secondarie.

Ancora  piu' in fondo c'era il Santuario vero e proprio che era una stanza buia    dove era posta l'immagine del nether.
Le porte del Santuario rimanevano chiuse e sigillate durante tutto l'anno e venivano aperte solo per le feste solenni.

Il Santuario veniva chiamato  Grande Seggio . Fuori del Tempio vi erano le residenze dei sacerdoti e dei loro aiutanti,i laboratori degli artigiani,i magazzini e tutte le strutture ausiliarie.

PIANTA DI UN TEMPIO EGIZIO
Sei a pag. 1 di home > templi                                                      Egizi                                                    play    Vai a pag.  1   2



-