Corso di Religione

CRISTIANESIMO
GESU'

home   INDICE

         


powered by FreeFind







Il " Figlio dell'Uomo"
" Figlio dell'uomo " è il titolo che Gesù si è abitualmente attribuito (ricorre oltre 80 volte nei Vangeli). L'espressione tipicamente ebraica significa semplicemente "uomo" :  


Gesù afferma di sé: "Fin da ora vedrete il Figlio dell'uomo sedere alla destra della Potenza (di Dio) e venire sulle nubi del cielo" (Mt 26,64).

Il testo richiama una visione profetica dell'Antico Testamento, libro di Daniele, in cui un misterioso "Figlio d'uomo" ascende al cielo e, assiso accanto al trono di Dio , riceve il potere eterno su tutti i popoli .

Dn 7,9 Io continuavo a guardare, quand'ecco furono collocati troni e un vegliardo si assise. La sua veste era candida come la neve e i capelli del suo capo erano candidi come la lana; il suo trono era come vampe di fuoco con le ruote come fuoco ardente. 10 Un fiume di fuoco scendeva dinanzi a lui, mille migliaia lo servivano e diecimila miriadi lo assistevano. La corte sedette e i libri furono aperti. ...

Il Vegliardo è un antropomorfismo per Dio , giudice supremo.

13 Guardando ancora nelle visioni notturne, ecco apparire, sulle nubi del cielo, uno, simile ad un figlio di uomo; giunse fino al vegliardo e fu presentato a lui, 14 che gli diede potere, gloria e regno; tutti i popoli, nazioni e lingue lo servivano; il suo potere è un potere eterno, che non tramonta mai, e il suo regno è tale che non sarà mai distrutto.

Nei Vangeli questa espressione evidenzia il mistero della persona di Gesù, uomo vero , l' Uomo sottoposto alle sofferenze ed alla morte, e Figlio di Dio vero dotato di Vita/Spirito che supera la morte , Uomo definitivo con la risurrezione.

Mat 16,13 Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli:
«La gente chi dice che sia il Figlio dell'uomo?»
.

Mat 17,12 il Figlio dell'uomo dovrà soffrire
Mat 17,22 «Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato nelle mani degli uomini
Mat 20,18  il Figlio dell'uomo sarà consegnato ai sommi sacerdoti e agli scribi, che lo condanneranno a morte
Mat 20,28 il Figlio dell'uomo, che non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la sua vita in riscatto per molti».
Mat 18,11 È venuto infatti il Figlio dell'uomo a salvare ciò che era perduto .
Mat 26,2 fra due giorni è Pasqua e ... il Figlio dell'uomo sarà consegnato per essere crocifisso».
M717,22 «Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato nelle mani degli uomini 23 e lo uccideranno, ma il terzo giorno risorgerà»
Mat 17,9 «Non parlate a nessuno di questa visione, finché
il Figlio dell'uomo non sia risorto dai morti».

Gesù risorto sarà il Figlio dell'uomo glorioso cioè l'Uomo compiuto e definitivo secondo il progetto di Dio.

Con il suo programma Gesù offre a tutti la capacità di compiersi come Uomini e di risorgere da morte come Uomini definitivi.

Mat 13,41 Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli,
Mat 16,27 Poiché il Figlio dell'uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli,
e
renderà a ciascuno secondo le sue azioni.
Mat 24,44 Perciò anche voi state pronti, perché nell'ora che non immaginate, il Figlio dell'uomo verrà.

Gesù unico Rabbino per i cristianiMaestro, Rabbi  , era il titolo riservato ai più autorevolI studiosi e interpreti della Toràh (la legge), cioè della Bibbia ebraica .

Nel Vangelo Gesù è chiamato Rabbi ( maestro) "giacché ammaestrava come uno che ha autorità, e non come gli scribi" (Mc 1,22), anche se i suoi paesani lo disprezzavano perché era solo un povero falegname e non apparteneva alla classe ufficialmente colta (Mc 6,1-6).

Gesù avverte i suoi discepoli:

Mt 23, 8Ma voi non fatevi chiamare «rabbì»,

Nessuno degli apostoli è autorizzato ad interpretare la Bibbia ebraica o Antico Testamento, quindi a farsi chiamare rabbi ( maestro) :


perché uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli.

Gesù è l'unico rabbino nella Chiesa, Lui solo è autorevole nell'interpretare l'AT.

"Voi mi chiamate Maestro e Signore, e dite bene, perché
lo sono ... Io vi ho dato l'esempio affinché anche voi facciate come ho fatto io" (Gv 13,13-15) :

9
E non chiamate «padre» nessuno di voi sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello celeste. 10E non fatevi chiamare «guide», perché uno solo è la vostra Guida, il Cristo. 11Chi tra voi è più grande, sarà vostro servo; 12chi invece si esalterà, sarà umiliato e chi si umilierà sarà esaltato.

Gesù si presenta non solo come unico Maestro di dottrina ma soprattutto come Maestro di Vita, la Vita dello Spirito che compie l'Uomo e supera la morte.

Nel contesto solenne dell'ultima cena Gesù esplicita con una triplice immagine la portata piena della sua persona:

" Io sono la Via, la Verità, e la Vita " (Gv 14,6).
Dio è come GesùGiov 5,37 E anche il Padre, che mi ha mandato, ha reso testimonianza di me. Ma voi non avete mai udito la sua voce, né avete visto il suo volto
Giov 14,9
Chi ha visto me ha visto il Padre

"Gesù, nel Vangelo di Giovanni viene presentato con una forma sconvolgente per quell’epoca. L’evangelista scrive “Dio nessuno lo ha mai visto”. Come fa Giovanni ad usare un’espressione del genere, ad essere così categorico ?.

“Nessuno lo ha mai visto”? Mosè, allora? Ed Elia? I personaggi di quello che noi chiamiamo Antico Testamento hanno visto Dio, sono entrati in contatto con Lui. Giovanni non è d’accordo: sono state tutte esperienze parziali, limitate.

L’evangelista aggiunge: “solo il Figlio unigenito ne è la rivelazione”.

Giovanni chiede ai lettori di sospendere per un momento tutto quello che si sa su Dio per centrare tutta l’attenzione su Gesù, sulla sua vita, sul suo insegnamento. Se quanto vedono nelle opere di Gesù, nel suo messaggio, coincide con l’immagine che hanno di Dio, quell' immagine va mantenuta, ma se quello che vedono se ne distanzia o peggio o la contraddice, quell’immagine che hanno di Dio, va eliminata.

Gli evangelisti sono d’accordo nel presentare Gesù come unica e piena rivelazione di Dio e ci fanno capire che “ Gesù non è come Dio” ma “Dio è come Gesù”.


[Le beatitudini di Alberto Maggi- www.studibiblici.it . Trascrizione non verificta dall'autore]




top




GESU'   Pag.  7
1   2   3   4   5   6   7  

home INDICE 

home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato.