Piccolo Corso Biblico

IL PROGETTO DI DIO


4- L' UOMO IMMORTALE  : GESU' UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO
(*1) - CATECHISMO UNIVERSALE DELLA CHIESA CATTOLICA ( CUCC ) Gesù, l'UOMO COMPIUTO, è immortale :
passa dalla morte.
TILC- 1Cor15,35 Qualcuno forse chiederà: «Ma come risuscitano i morti? Quale aspetto avranno?» Domanda necessaria. Dice Paolo:

1Cor15, 39Gli esseri viventi non sono tutti uguali
. L’aspetto degli uomini è di un certo tipo, quello degli animali di un altro. Diversa ancora è la forma degli uccelli e quella dei pesci. 40Inoltre vi sono anche corpi celesti e corpi terrestri, e il loro splendore è diverso. 41Lo splendore del sole è di un certo tipo, quello della luna e delle stelle è di un altro genere: ogni stella poi brilla in modo diverso.

La molteplicità degli esseri è caratterizzata dalla diversità. Daccordo, Ma come risuscitano i morti? Quale aspetto avranno?» . E Paolo ricorre ad una analogia  comprensibile a tutti.
1Cor15,36Sciocco che sei! Nessun seme rivive se prima non muore.Nessun uomo risorge se prima non muore : la morte è parte del  Progetto divino della Creazione. Ma non come ultima destinazione degli esseri. 1Cor15, 42Lo stesso avviene per la risurrezione dei morti. Si è sepolti mortali, si risorge immortali. 43Si è sepolti miseri, si risorge gloriosi. Si è sepolti deboli, si risorge pieni di forza. 44Si seppellisce un corpo materiale, ma risusciterà un corpo animato dallo Spirito.
Nella morte viene sepolto - dell'UOMO- il corpo , che è mortale. 1Cor15,37E il seme che metti in terra, quello di grano o di qualche altra pianta, è soltanto un seme nudo, non la pianta che nascerà. 38, e a ogni seme corrisponderà una pianta.
Secondo Paolo " a ogni seme corrisponderà una pianta.. per opera di Lui che gli darà poi la forma che vuole".

Diremmo oggi che Dio ha creato per ogni specie il DNA che sta nel seme e quando si semina si semina il seme ( il DNA) della specie , non una piantina .
Il corpo mortale dell'UOMO è il seme che si semina nella tomba ed esso contiene il DNA umano creato da Dio per  la sua specie . Questo è quanto attiene al corpo materiale dell'UOMO : muore e viene sotterrato, ma la cosa noncosì banale perchè il corpo materiale dell''UOMO è " sposato" con lo SPIRITO .

Quel corpo dell'UOMO che viene sepolto è materialeSPIRITUALE  : è come un seme , il Seme dell'UOMO . Esso appare materia morta ma è unito ad -e contiene- un Germe di  VITA.
1Cor15, 44b Se vi è un corpo materiale, vi è anche un corpo animato dallo Spirito. Questo è l'UOMO che ha VITA 1Cor15,47Il primo uomo, Adamo, è stato tratto dalla polvere della terra ( è corpo materiale ) , il secondo, Cristo, viene dal cielo ( è Corpo animato dallo Spirito : corpoSPIRITO).
1Cor15,46Ma non viene prima ciò che è spirituale , prima viene ciò che è materiale ( Adamo che viene dalla terra) . Quel che è spirituale viene dopo.


Gesù è il “secondo Adamo ” , viene dal cielo , è Corpo animato dallo Spirito .

1Cor15,48 Finché siamo su questa terra, siamo simili ad Adamo, fatto con la terra. Quando invece apparterremo al cielo, saremo simili a Cristo, che viene dal cielo. 49Come siamo simili all’uomo tratto dalla terra, così allora saremo simili a colui che è venuto dal cielo.
UOMINI e DONNE che risorgono da morte non sono simili a corpi terrestri ma sono simili all'UOMO CELESTE  Gesù, sono Corpi animato dallo Spirito . 1Cor 15,50Ecco, fratelli, quel che voglio dire: il nostro corpo fatto di carne e di sangue non può far parte del Regno di Dio, // e quel che muore non può partecipare all’immortalità.
Paolo respinge l'idea che i risorti siano dei cadaveri rianimati e divenuti " immortali". 1Cor15,53 Quest’uomo che va in corruzione, deve infatti rivestirsi di una VITA che non si corrompe, e quest’uomo che muore, deve rivestirsi di una VITA che non muore. 54E quando quest’uomo che va in corruzione si sarà rivestito di una VITA che non si corrompe, e quest’uomo che muore si sarà rivestito di una VITA che non muore, ( CIOE' NEL BATTESIMO CRISTIANO )
allora ( NEL BATTESIMO) si compirà quel che dice la Bibbia: "La morte è distrutta! la vittoria è completa! 55O morte, dov’è la tua vittoria? O morte, dov’è la tua forza che uccide?"  

L'UOMO Gesù  " Spirito datore di VITA" 
"riveste" i corpi terretri di immortalità " .
Gv 5, 19 «In verità, in verità io vi dico: il Figlio da se stesso non può fare nulla, se non ciò che vede fare dal Padre; quello che egli fa, anche il Figlio lo fa allo stesso modo . 20Il Padre infatti ama il Figlio, gli manifesta tutto quello che fa e gli manifesterà opere ancora più grandi di queste, perché voi ne siate meravigliati.
Il Padre non ha dato  al Figlio nessuna Legge religiosa per l'umanità: questi semplicemente FA ciò che vede FARE dal Padre : Gv 5, 21 Come il Padre  risuscita i morti e  ζωοποιεῖ dà VITA,  così anche il Figlio  dà VITA ( ζωοποιεῖ ) a chi egli vuole. 25In verità, in verità io vi dico: viene l'ora - ed è questa - in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio ( la SAPIENZA) e quelli che l'avranno ascoltata ( l'avranno com-presa in se stessi) , VIVRANNO ( e supereranno la morte) . Gv 5, 34In verità, in verità io vi dico: chi ASCOLTA la mia Parola (// la mia Promessa) e CREDE a Colui che mi ha mandato, ha VITA eterna e // non va incontro al giudizio ( la morte) , ma // è passato dalla morte alla VITA.La promessa di Gesù : Lui darà VITA a tutti coloro che- avendoLO udito (Lui, la Sapienza) , e avendoLO compreso ( avendo com-presa in se stessi la Sapienza , cioè avendoLE " dato retta" - riferimento allo " shemah Israel" ) avranno VITA e continueranno a VIVERE la VITA passando dalla morte : saranno IMMORTALI . Gv 5, 26 Come infatti il Padre ha la VITA in se stesso , così ha concesso anche al Figlio di avere la VITA in se stesso
Gv 6,33 ( Io sono ) Colui che discende dal Cielo e VITA dà al mondo

Gesù viene al mondo per DARE LA VITA (eterna) all'uomo che "ode" la sua VOCE e l'"ascolta" // Gli dà retta : questi sarà - per la sua FEDE  - fuso con lo SPIRITO , sarà UOMO.

In lui sarà una (NUOVA) IMMACOLATA CONCEZIONE di materiaSPIRITO : supererà la morte ( VIVRA' per sempre)
Gesù compie la Creazione... Nell'UOMO. Lo Spirito, il Sacro, la VITA di Dio, si comunica in una DONNA ebrea e genera Gesù, l'unigenito BAMBINO DI DIO.

Mt 1,18 Così fu generato Gesù Cristo:  sua madre Maria , essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo  ... 20  il BAMBINO che è generato in lei viene dallo Spirito Santo;
Gesù identifica se stesso- secondo i vangeli - come  " il Figlio dell'UOMO( espressione che significa semplicemente " l'UOMO ") : non l' uomo naturale del mondo antico ma  l'UOMO che ha VITA // che è "rivestito di immortalità" fin dalla nascita,  che è Creazione Nuova, // Mondo Nuovo . "Ecce Homo" ( Ecco l'UOMO) --

Mt 16, 13Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli:«La gente, chi dice che sia il Figlio dell'UOMO?» 14Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti». 15Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». 16Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo ( l'Unto di Dio) , il Figlio del Dio vivente». 17E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli.
 "Il" Figlio di Dio , l' unigenito, è "Il"  Figlio dell' UOMO ,  l'UOMO NUOVO, il primogenito di una generazione di UOMINI che hanno la VITA, cioè sono rivestiti di immortalità. Ha nome " Gesù " (in ebraico " Dio salva" cioè) Salvatore.

In quella cultura il Nome richiamava il COMPITO : salvare , cioè portare a compimento la Creazione,  renderla perfetta//definitiva, "rivestita di incorruttibilità" .
  Il  Regno di Dio , ovvero il compimento della creazione  è ( già) "venuto" nel concepimento di Gesù, l'UOMO che ha la VITA. Il Regno di Dio  è Gesù , l'UOMO COMPIUTO . "IN" Lui la creazione è già "compiuta" fin dal Suo concepimento. Coloro che lo hanno conosciuto così lo testimoniano :

Gv1, 1 In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. 2Egli era, in principio, presso Dio: 3tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. ...14E il Verbo si fece carne ( uomoVERBO) e venne ad abitare in mezzo a noi... 11 e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di Grazia e di Verità.
Dio mantiene la sua promessa , compie la SUA OPERA , quando " genera " SUO FIGLIO , il primogenito: in Lui è ricapitolata la pienezza, la perfezione, il compimento della creazione - visibile ed invisibile che è tutta " rivestita di incorruttibilità" . Compiuta e definitiva.Gesù si è rivelato come Logos divino ( per i latini Verbum, per i giudei la Sapienza divina) per mezzo del quale l'Universo, " E' ". Dio è intervenuto nella storia inviando direttamente la Sua PAROLA CREATRICE ( Logos, Verbo, SAPIENZA) come UOMO tra gli uomini per una NUOVA CREAZIONE, per realizzare in tutti gli uomini l' UOMO, COMPIUTO E DEFINITIVO. L'universo esulta!

Ma Gesù viene respinto dal popolo di Dio , viene condannato a morte come falso profeta, bestemmiatore di Dio, e viene fatto crocifiggere: muore ... e At 2,24 Dio lo ha risuscitato, liberandolo dai dolori della morte, perché non era possibile che questa lo tenesse in suo potere  ( aveva in sè la VITA che supera la morte)  "Rivestito di incorruttibilità" fin dal concepimento, L'UOMO Gesù  ha superato la corruzione//morte. At 13,34 Sì, Dio lo ha risuscitato dai morti, in modo che non abbia mai più a tornare alla corruzione, At 10,40 Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che si manifestasse , 41non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti. At 2,32 Questo Gesù, Dio lo ha risuscitato e noi tutti ne siamo testimoni. La vittoria di Gesù sulla morte compie la promessa divina del compimento della creazione nella perfezione , cioè della incorruttibilità. 

Compimento avvenuto " in Lui ".
Questo compimento definitivo era in Gesù fin dal suo concepimento ma si è manifestato pienamente nella sua risurrezione: Gv1,4 In lui era la VITA  ( quella divina che supera la morte ) 
L' UOMO SPIRITUALE
risorge UOMO CELESTE.
Il CORPO GLORIOSO o CORPO CELESTE1 Cor 15,40 Vi sono corpi celesti e corpi terrestri ma altro è lo splendore dei corpi celesti, altro quello dei corpi terrestri. 41Altro è lo splendore del sole, altro lo splendore della luna e altro lo splendore delle stelle. Ogni stella infatti differisce da un'altra nello splendore. 42Così anche la risurrezione dei morti
L'UOMO è corpoSPIRITO , corpo animato dallo Spirito, "CORPO SPIRITUALE" e quando muore rilascia un "SEME pieno di VITA" che germoglia nel Regno Celeste come CORPO CELESTE.
( il corpoSPIRITO ) 43è seminato nella miseria, risorge nella gloria (la perfezione definitiva) ; è seminato nella debolezza, risorge nella potenza ( la pienezza di SPIRITO);   Gesù risorto rivela la VERITA' dell'essere umano : compiersi come UOMO CELESTE. 1Cor 15, 48Come è l'uomo terreno, così sono quelli di terra; e come è l'uomo celeste, così anche i celesti. 49E come eravamo simili all'uomo terreno, così saremo simili all'UOMO CELESTE .

Lo avevano " visto " 3 suoi discepoli :

Mc 9,2 2Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu  trasfigurato davanti a loro 3e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime  (Fu trasfigurato da una LUCE che illumina dall'interno il suo Corpo ) : nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche.

risorto

Ef 4,10 Colui che discese ( dal Cielo, il Verbo) è lo stesso che anche  ascese al di sopra di tutti i ( 10) Cieli , per essere Pienezza di tutte le cose.

(*1) CUCC N° 349
L'ottavo giorno. Per noi, ... è sorto un giorno nuovo: quello della Risurrezione di Cristo. Il settimo giorno porta a termine la prima creazione. L'ottavo giorno dà inizio alla nuova creazione. Così, l'opera della Creazione culmina nell'opera più grande della Redenzione [riscatto definitivo dalla morte ].
La prima creazione trova il suo senso e il suo vertice nella Nuova Creazione  in Cristo , il cui splendore supera quello della prima. [Cf Messale Romano, Veglia Pasquale: orazione dopo la prima lettura] . L'universo , ricapitolato nell' uomo, ora attende che ogni uomo sia unito a Gesù, la VITA che lo "riveste di incorruttibilità"  , che lo trasforma  conformandolo a Sè , UOMO COMPIUTO così che superi la morte e diventi DEFINITIVO, CORPO CELESTE.

top

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY