Piccolo Corso Biblico

IL PROGETTO DI DIO


IL VANGELO DELL'UOMO

Pag.  5
1      2     3     4   5    6    7    8   
IL VANGELO DELL 'UOMO Gesù è la VIA di uscita dalla morte. 

L'uomo, ogni uomo cerca di " sfuggire alla morte" . E' naturale.  Gli uomini sperano di poter sfuggire alla morte - variamente intesa come fallimento definitivo dell'essere- per mezzo della Potenza del Sacro ( le religioni) .  

Tutti sanno che prima o poi giungerà l'ORA di entrare nella morte e tutti cercano e sperano in una VIA d'uscita.  


Gesù ha cercato di sfuggire alla morte durante la sua vita terrena finchè -Lui dice- non sarebbe " giunta la sua ORA".

 Mt 2,13 Essi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo».
Gv 7,1 Dopo questi fatti, Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perché i Giudei cercavano di ucciderlo.  


Quando è venuta l'ORA? Gesù spesso annunciava ai suoi che lo avrebbero ucciso a Gerusalemme , poteva fuggire, ma non lo fece, anzi "si diresse con decisione" verso la città. Gesù accetta la sua morte. Non sfida la morte ma contonua la sua Missione : dare VITA.

Giuda poi lo vende all' autorità religiosa giudaica , questa lo cattura e il Sinedrio lo processa di notte (illegalmente quindi) , lo condanna a morte e lo consegna ai romani per eseguire la sentenza. A quel punto Gesù non può più sfuggire alla morte. E' giunta l'ORA.

Gesù accetta la morte perchè ha una MISSIONE da compiere : dare VITA ( zoe) all'umanità dominata dalla morte. In quelle condizioni storiche ( religiose ) Gesù sapeva che avrebbero fatto di tutto per ucciderlo "legalmente" , secondo la Legge di Mosè. Giunta la sua ORA accoglie la morte in silenzio, con umiltà e con coragggio ma non senza il terrore di fallire la sua Missione :

Mc 14,36 ss// Lc 22,42 «Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà».

Gesù conosce la VIA per sfuggire dalla morte !  .

 Gv 14,6 Gli disse Gesù: «Io sono la VIA, la Verita' e la VITA . Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

Afferma di essere Lui stesso la VIA d'uscita dalla morte .   

Lui, l'UOMO COMPIUTO è la VIA per uscire VIVO dalla morte. L'UOMO Gesù infatti è la VITA, e  la VITA è la VIA per uscire  dalla morte perchè è VITA indistruttibile, definitiva, eterna.

Nessuno  esce vivo dalla morte ed entra nel Regno della VITA  ( ... viene al Padre ) se non per mezzo della VITA , Gesù è la VITA definitiva :  risorge, ne esce VIVO .

Ma non é uscito VIVO dalla morte dicendo addio all'umanità : ha lasciato il Memoriale di Sè , la VITA nella sua UMNAITA', disponibile per chiunque crede e LA chiede.

Gv 6,41 «Io sono il pane disceso dal cielo». Gv 6,58 non è come quello che mangiarono i padri ( la manna) e morirono. Chi mangia questo pane VIVRA' in eterno». Gv6,53 «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la VITA. 54Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la VITA eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. 55Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. .. 57Come il Padre, che ha la VITA, ha mandato me e io VIVO per ( in virtù de ) il Padre, così anche colui che mangia me VIVRA' ( passando dalla morte) per ( in virtù de ) me.

Ora qual è la verità sulla vita e sulla morte? Domanda universale e fondamentale. Gesù,  l'UOMO COMPIUTO e DEFINITIVO è la VERITA'  .

Ogni essere umano può uscire dalla morte ed essere definitivo se chiede ed accoglie la VITA che Gesù dona, gratuitamente. per la sola fede in Lui.

ECCO LA BUONA NOTIZIA !
ANNUNCIATELA A TUTTI!

I discepoli di Gesù sono chiamati a seguirLo fino a " vederLo" nella sua LUCE di UOMO COMPIUTO che vince la morte perchè ha VITA.

E' la FEDE in Lui , nelle sue Parole ( // promesse di VITA) che come un PONTE permette allo Spirito di illuminare in loro la VIA, il CAMMINO, la STRADA che devono percorrere per compiersi come UOMINI VERI e DEFINITIVI, ETERNI.

Questo CAMMINO è per loro un COMPITO, giacchè in loro, anche la CREAZIONE che ricapitolano, il cosmo intero , giunge al suo COMPIMENTO, raggiunge l'IMMORTALITA.
LA nuova NASCITA dell'uomo
Nel "dialogo di Gesù con Nicodemo " si parla della Nuova Nascita dell' uomo come UOMO . La " nascita dallo SPIRITO". E lo Spirito è VITA divina, eterna.


Gesù ricapitola in sè tutta la Creazione ... che in Lui "ha VITA", è " rivestita di immortalità" . Il veggente del libro NT " Rivelazione di Gesù", lo ha " visto":

Ap 21,1 E vidi un Cielo Nuovo e una Terra Nuova..

cioè una NUOVA CREAZIONE : è la Creazione che ha VITA, nel l'UOMO perfetto, compiuto, definitivo. Gesù è la NUOVA CREAZIONE :
NUOVI CIELI E NUOVA TERRA,
NUOVO UOMO, NUOVO " TUTTO".
--
Ap 22,11 Io sono l'Alfa e l'Omega, il Primo e l'Ultimo,il principio e la fine. ( TUTTO)La Buona Notizia : in Gesù è arrivato il Regno della VITA o Regno di Dio.
Gv 10,10 Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la VITA e l'abbiano in abbondanza.

Lo aveva annunciato con molteplici segni :

At 10,38 come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nàzaret, il quale passò beneficando e // RISANANDO tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo ( cioè della morte) , perché Dio era con lui.
Mt 9,35 Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e  / cioè /
GUARENDO ogni malattia e // ogni infermità.
Mt 4,23 Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e  / cioè /
GUARENDO ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo.
At 2,22 Uomini d'Israele, ascoltate queste parole: Gesù di Nàzaret - uomo
accreditato da Dio presso di voi per mezzo di MIRACOLI, PRODIGI E SEGNI, che Dio stesso fece tra voi per opera sua, come voi sapete bene
Lc 4,40 Al calar del sole, tutti quelli che avevano infermi affetti da varie malattie li condussero a lui. Ed
egli, imponendo su ciascuno le mani, LI GUARIVA
Gv 3,2 «Rabbì, sappiamo che sei venuto da Dio come maestro;
nessuno infatti può COMPIERE QUESTI SEGNI che tu compi, se Dio non è con lui»

La Notizia richiese tempo per essere compresa e accolta innanzitutto dai giudei divenuti cristiani:

2Pt 3,3Questo anzitutto dovete sapere: negli ultimi giorni si farà avanti gente che si inganna e inganna gli altri e che si lascia dominare dalle proprie passioni. 4Diranno: «Dov'è la sua venuta, che egli ha promesso? Dal giorno in cui i nostri padri chiusero gli occhi, tutto rimane come al principio della creazione»
2Pt 3,13 Noi infatti, secondo la sua promessa, aspettiamo Nuovi cieli e una Terra nuova, nei quali abita la giustizia...9Il Signore non ritarda nel compiere la sua promessa, anche se alcuni parlano di lentezza. Egli invece è magnanimo con voi, perché non vuole che alcuno si perda, ma che tutti abbiano modo di pentirsi. 10Il giorno del Signore verrà come un ladro; allora i cieli spariranno in un grande boato, gli elementi, consumati dal calore, si dissolveranno e la terra, con tutte le sue opere, sarà distrutta...( linguaggio apocalittico )

In questa comunità ancora aspettavano la fine dell'eone secondo la teologia del libro Daniele.
Il catecumenato Nelle comunità cristiane si entrava per la FEDE nelle parole// promesse di Gesù. La prima iniziazione era quella all'ascolto delle parole degli evangelizzatori o catechisti che tramandavno le parole dei 12 , gli inviati da Gesù ( apostoli) . ( cf, Lc 1,1ss).

Chi ascoltava la Parola , le Promesse di VITA di Gesù e le accoglieva con FEDE chiedeva di entrare nel dominio della VITA , il Regno di Dio, cioè di essere accolto nella comunità dei discepoli .

Il credente riceveva dunque una una istruzione ( catechesi > catecumenato) che è l' unzione dello Spirito attraverso la comprensione ed accoglienza nella FEDE della Parola che veniva rinnovata periodicamente perchè rimanesse nella memoria // coscienza del credente.

La Parola del VANGELO è Spirito e //VITA ma non agisce magicamente  : solo la comprensione della Parola e la scelta di FEDE PERSEVERANTE fanno radicare lo Spirito nell'UOMO.

La Parola è un SEME , il BUON SEME che deve germogliare, crescere e dare il frutto , l'UOMO COMPIUTO.
--


1Pt 1,23 rigenerati non da un SEME corruttibile ( // che marcisce e poi sparisce ) 

ma per mezzo della Parola di Dio , VIVA ed eterna 
Un SEME incorruttibile // una promessa permanente
La VITA definitivaGv 3, 3«In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall'Alto  [ // Cielo // Dio ]  , non può vedere il regno di Dio  

...5... se uno non nasce da Acqua [ quella VIVA che è Gesù]  e //Spirito [ la VITA che è Gesù ]  , non può entrare nel regno di Dio [ // il Regno della VITA] ».
L'UOMO nasce dal Padre (l'Alto) , dal Figlio (l'Acqua VIVA) e dallo Spirito ( la VITA //AMORE) : la Nascita dallo Spirito è opera trinitaria.Gv 3,6Quello che è nato dalla carne  (.. dalla natura umana)  è carne,
 (...e la " carne" muore e non risorge)  e quello che è nato dallo Spirito ( l'UOMO )  è Spirito ( e lo Spirito è VITA che non muore, eterna).
L'UOMO nasce dallo Spirito e non è dell'ordine della natura umana che muore ma è dell'ordine della VITA Divina che è Spirito, che VIVE , sempre.Il battesimo cristiano
ATTO di Gesù
Gesù è colui che battezza i credenti

Gv 1, 32Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di Lui. 33Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell'acqua mi disse: «Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito,  è lui che battezza nello Spirito Santo». 34E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio ». 1Cor 15,45 il primo uomo, Adamo, divenne un essere vivente, ma l'ultimo Adamo ( Gesù) divenne  SPIRITO datore di VITA 
Il Figlio di Dio , come il Padre, è Spirito che DA' VITA .

La missione di Gesù è " DARE VITA" all'uomo credente perchè ri-nasca dallo SPIRITO DIVINO come UOMO. VIVENDO la VITA poi può raggiungere il compimento del suo NUOVO ESSERE ( la salvezza) e diventare - nella morte// risurrezione- UOMO DEFINITIVO.

Gesù estese poi la sua missione ai discepoli :
"Mt 28,19 Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo .i discepoli sono testimoni della VITA che SALVA che è Gesù
Gv 4,42 noi stessi abbiamo udito e sappiamo che questi è veramente il Salvatore  ( in ebraico : Gesù)   del mondo». Il rito battesimale Quando il catecumeno è considerato dalla comunità un discepolo che può "sposarsi con la VITA" cioè seguire Gesù con FEDELTA' fino alla morte egli riceve un BATTESIMO .
Il BATTESIMO CRISTIANO  non è un rito religioso istituito dagli uomini ma è una  AZIONE di Gesù 

Tutti i credenti possono essere battezzati da Gesù :
At 11,18 «Dunque anche ai pagani Dio ha concesso che si convertano ( per mezzo del catecumenato) perché abbiano la VITA!  ( per mezzo del battesimo ) » La Natura Divina , la VITA //SPIRITO comunicata all' uomo credente ( catecumeno ) lo fa " nascere di nuovo" come UOMO nel quale le due nature -umana e Divina- vengono "fuse".

2Pt 1,4 partecipi della natura divina, sfuggendo alla corruzione, che è nel mondo ( la morte )



Il Battesimo non solo infonde la VITA Divina nel credente ma  la fonde con lui .


Con il battesimo cristiano la VITA si fonde, si sposa con l' uomo facendolo nascere UOMO.

E' la NUOVA NASCITA dallo Spirito . Gv 3,3 «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall'Alto, non può vedere il regno di Dio». Chi NASCE DALL'ALTO ( da Dio )
- " è NUOVA CREATURA (2Cor 5,17) ,
- è  UOMO NUOVO (Ef 2,15 ; 4,24).
- è figlio dell'UOMO, come Gesù, ovvero un UOMO NEONATO, un BAMBINO DI DIO .
Gal 6,8 Chi SEMINA nella sua carne, dalla carne raccoglierà corruzione (morte) ; chi SEMINA nello Spirito , dallo Spirito raccoglierà VITA eterna.
Chi semina, // investe nella natura umana ( la carne ) , avrà come raccolto corruzione, cioè decomposizione, morte .
Chi semina// investe nello Spirito cioè si fa battezzare , riceve VITA e in lui nasce l' UOMO, che ha VITA, è rivestito di immortalità.L'alleanza tra corpo e Spirito ( Discorso di Bendetto 16° ...)

«Ci possiamo allora chiedere: può questo destino del corpo illuminare le tappe del suo cammino?  Se il nostro corpo è chiamato ad essere ( Corpo) Spirituale, non dovrà essere la sua storia quella dell’alleanza tra corpo e Spirito? Infatti, lungi dall’opporsi allo Spirito, il corpo è il luogo dove lo Spirito può abitare . Alla luce di questo è possibile capire che i nostri CORPI non sono materia inerte, pesante, ma parlano, se sappiamo ascoltare, il linguaggio dell’Amore vero ( quello che viene da Dio)  »


Tutta la creazione visibile, la natura mortale ricapitolata nell'uomo è fusa con la creazione invisibile ... Nel battesimo cristiano tutta la creazione - visibile-invisibile è nell'UOMO ed è fusa con Gesù di modo che abbia la VITA.

E questo è il compimento della Creazione, dell'uomo, ...nell'UOMO. Ed è VITA, salvezza dalla morte.
Gv 3,16 Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché  chiunque crede in lui non vada perduto , ma abbia la VITA eterna.
Il cristiano è GIA' salvato ... ma NON ANCORA definitivamente. Gesù porterà a Pienezza ogni UOMO che lo segue e cresce con FEDE ...

GV 17,12 Mentre io ero con loro, io li conservavo nel tuo nome; quelli che tu mi hai dati, li ho anche custoditi, e nessuno di loro è perito, tranne il figlio di perdizione, affinché la Scrittura fosse adempiuta.
Gv 18,9
 perché si compisse la parola che egli aveva detto:
«Non ho perduto nessuno di quelli che mi hai dato».

Tutti salvati dalla morte ...tranne il figlio di perdizione, , Giuda l'iscariota che ha rifiutato Gesù.

1Gv 3,14 Noi sappiamo che siamo passati dalla morte alla VITA, perché amiamo i fratelli  [ questo è il segno della VITA in noi ]  . Chi non ama rimane nella morte.
Mt 8 ,12 fuori, nelle tenebre, dove sarà pianto e stridore di denti».
Mt 13,42.50 // Mt22,13.24,51.25,30 nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
Lc 13,28 Là ci sarà pianto e stridore di denti, quando vedrete Abramo, Isacco e Giacobbe e tutti i profeti nel regno di Dio, voi invece cacciati fuori.
L'unzione della Parola deve rimanere nel battezzato Il battezzato riceve un segno ( unzione con olio consacrato ) che gli ricorda che lo Spirito della Parola lo ha "unto" con una istruzione che deve permanere in lui.

1Gv 2,27 E quanto a voi,
l'unzione che avete ricevuto da Lui rimane in voi e non avete bisogno che qualcuno vi istruisca. Ma, come la Sua unzione vi insegna ogni cosa ed è veritiera e non mentisce, così voi rimanete in Lui come essa vi ha istruito.

Con l'unzione dello Spirito-Parola il catecumeno è impegnato a " rimanere in Gesù, nelle sue Parole (che ha ascoltato e compreso), per tutta la vita.

CAT UNIV.CHIESA CATTOLICA
797..( lo Spirito infuso)  è ... la confermazione della nostra fede 

1241 L' unzione con il sacro crisma, olio profumato consacrato dal vescovo, significa  il dono dello Spirito Santo elargito al nuovo battezzato . Egli è divenuto un cristiano, ossia “unto” di Spirito Santo, incorporato a Cristo, che è unto sacerdote, profeta e re.non ( più) "del mondo"La NUOVA NASCITA del CREDENTE non annulla la natura umana, ma la unisce in nozze con lo Spirito.

L'UOMO NEONATO è "nella carne" ma è dell'ordine celeste, l'ordine dello Spirito// della VITA eterna.

I cristiani , battezzati nello Spirito Santo, non sono più soltanto uomini e donne dell'ordine dei terrestri (fragili vasi di argilla, destinati a morire) ma UOMINI e DONNE dell'ordine dei Celesti , VIVI della VITA che non muore.
Gv 15, 19 Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo ( per essere del Cielo) , per questo il mondo vi odia.
Sono " del Cielo" ma non lo sono ancora .. pienamente // definitivamente .La confermazione Mt 3,11 Egli  vi battezzerà in Spirito Santo // e Fuoco. E' sempre Gesù che battezza in Spirito Santo // e Fuoco.
La promessa ai discepoli :

At 1,8 riceverete la forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi, e di me sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai confini della terra».

At 2, 1ss narra la Prima Pentecoste cristiana.
Lo SPIRITO è Colui che compie una " fusione" tra natura umana e natura divina nelle " nozze eterne".

Lo Spirito si manifesta come FUOCO, ciò che serve per la "fusione".
Dopo la prima Pentecoste degli 11 con Maria c'è una Nuova Pentecoste che Gesù opera attraverso la Chiesa : gli apostoli somministravano sia il battesimo in acqua che l'infusione dello Spirito con l'imposizione delle mani.

At 8, 14 gli apostoli, a Gerusalemme, seppero che la Samaria aveva accolto la parola di Dio e inviarono a loro Pietro e Giovanni. 15Essi scesero e
pregarono per loro perché ricevessero lo Spirito Santo; 16non era infatti ancora disceso sopra nessuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati [in acqua ] nel nome del Signore Gesù. 17Allora imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo.
La NUOVA PENTECOSTE è l' effusone dello Spirito nel battezzato per farlo " tempio, dimora stabile , abitazione della Trinità".CONC. VAT. II - LUMEN GENTIUM 11
Col sacramento della confermazione vengono vincolati più perfettamente alla Chiesa, sono  arricchiti di una speciale FORZA dallo Spirito Santo e in questo modo sono più strettamente obbligati a diffondere e a difendere la fede con la parola e con l'opera , come veri testimoni di Cristo.


La Chiesa cattolica amministra la Nuova Pentecoste attraverso l'unzione del battezzato con olio consacrato // il sacro crisma .

CAT.UNIV.CHIESA CATTOLICA
695 L'unzione.
Il simbolismo dell'unzione con l'olio è talmente significativa dello Spirito Santo da divenirne il sinonimo [Cf 1Gv 2,20; 1Gv 2,27; 2Cor 1,21 ]. Nell'iniziazione cristiana essa è il segno sacramentale della Confermazione, chiamata giustamente nelle Chiese d'Oriente “Crismazione”. Ma per coglierne tutta la forza, bisogna tornare alla prima unzione compiuta dallo Spirito Santo: quella di Gesù. Cristo [“Messia”, in ebraico] significa “Unto” dallo Spirito di Dio. Nell'Antica Alleanza ci sono stati degli “unti” del Signore, [Cf Es 30,22-32 ] primo fra tutti il re Davide [Cf 1Sam 16,13 ]. Ma Gesù è l'Unto di Dio in una maniera unica: l'umanità che il Figlio assume è totalmente “unta di Spirito Santo”. Gesù è costituito “Cristo” dallo Spirito Santo [Cf Lc 4,18-19; Is 61,1 ]. La Vergine Maria concepisce Cristo per opera dello Spirito Santo, il quale, attraverso l'angelo, lo annunzia come Cristo fin dalla nascita [Cf Lc 2,11 ] e spinge Simeone ad andare al Tempio per vedere il Cristo del Signore; [Cf Lc 2,26-27 ] è lui che ricolma Cristo, [Cf Lc 4,1 ]  è sua la forza che esce da Cristo negli atti di guarigione e di risanamento  [Cf Lc 6,19; 695 Lc 8,46 ]. E' lui, infine, che  risuscita Cristo dai morti  [Cf Rm 1,4; Rm 8,11 ]. Allora, costituito pienamente “Cristo” nella sua Umanità vittoriosa della morte, [Cf At 2,36 ]  Gesù effonde a profusione lo Spirito Santo, finché “i santi” costituiranno, nella loro unione all'Umanità del Figlio di Dio, l'“UOMO Perfetto, nella misura che conviene alla piena maturità di Cristo”  ( Ef 4,13 ): “il Cristo totale”, secondo l'espressione di sant'Agostino.

696 Mentre l'acqua significava la nascita e la fecondità della Vita donata nello Spirito Santo,  il fuoco simbolizza l'energia trasformante degli atti dello Spirito Santo.  

Il Natale : "Cristo in voi"
BAMBINO DI DIO

corpospirituale

L'UOMO che è nato dallo SPIRITO è una  NUOVA NATURA che è fusione di Materia( corpo) e Spirito: essa partecipa di quella umanoDIVINA di Gesù : materiaSPIRITO.

Il " mai udito", il "mai visto" : un NUOVO GRADO DELL'ESSERE.

E' un Germoglio VIVO : materiaVITA , corpoVITA , corpoLUCE, "CORPO SPIRITUALE".

L'UOMO neonato è il Figlio// BAMBINO DI DIO. ' il Regno del Padre..in terra. Non è visibile, percettibile : è piccolissimo, come un granello di senape.
Mt 13, 31Poi Gesù raccontò un’altra parabola: «Il regno di Dio è simile a un granello di senape che un uomo prese e seminò nel suo campo.32Esso è il più piccolo di tutti i semi ma, quando è cresciuto, è più grande di tutte le piante dell’orto: diventa un albero tanto grande che gli uccelli vengono a fare il nido tra i suoi rami». 33Gesù disse ancora una parabola: «Il regno di Dio è simile a un po’ di *lievito che una donna ha preso e ha mescolato in una grande quantità di farina, e a un certo punto tutta la pasta è lievitata!».
Paolo :

Gal 2,20  e non VIVO più io, ma Cristo VIVE in me.  E questa VITA, che io VIVO nel corpo, la VIVO nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato . // Col 1,27 Cristo in voi..
uomo sfera
2Cor 4,7 Noi però abbiamo questo tesoro in vasi di creta, affinché appaia che questa straordinaria Potenza appartiene a Dio, e non viene da noi.

2Cor 4,16Per questo non ci scoraggiamo, ma, se
anche il nostro uomo esteriore si va disfacendo, quello interiore invece si rinnova di giorno in giorno. ( fino alla Perfezione)
L ' UOMO NEONATO è incorruttibile : si rinnova continuamente fino al suo COMPIMENTO che è la SALVEZZA DEFINITIVA DEFINITIVA dalla morte. L'UOMO CELESTE Il NEONATO è dell'ordine dei Celesti . .. è il tesoro prezioso (il Regno di Dio) che VIVE nel vaso fragile della carne , una Potenza che non viene dalla carne bensì dall'Alto , da Dio.

Sal 82,6 Io ho detto: «Voi siete dèi, siete tutti figli dell'Altissimo
Gv 10,34 Disse loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: "Io ho detto: voi siete dèi? "

UOMO
I cristiani latini hanno chiamato l'UOMO NEONATO "anima immortale" creando un po' di confusione.

" Salvare l'anima " , espressione tipica della tradizione cattolica ; in realtà significa " salvare l'uomo" cioè farlo UOMO e far crescere in lui il NEONATO BAMBINO DI DIO fino alla sua perfezione, pienezza.

Questo è il compito di Gesù , nome che in verità è "Salvatore" , appunto !
( cf 1Ts 5,23 .ss)
Il BAMBINO DI DIO è "Cristo in voi , speranza della gloria " : divenire UOMINI DEFINITIVI . Il NEONATO è come un SEME SPIRITUALE , incorruttibile, che si compirà come UOMO PERFETTO ... secondo la misura del Cristo
Gv 17,22 E la gloria che tu hai dato a me ( di essere UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO)  , io l'ho data a loro, perché siano UNO come noi siamo UNO.Gv 17,21 perché tutti siano UNO come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch'essi in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato.

.. e chieda di avere Me, la VITA che supera la morte.

Gv 10,38 sappiate e conosciate che il Padre è in me, e io nel Padre».
Gv 14,11 Credete a me:
io sono nel Padre e il Padre è in me.
Gv 14,18Non vi lascerò orfani: verrò da voi. 19Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io VIVO e voi VIVRETE. 20In quel giorno voi saprete che  io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. 
Gv 6,56 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in ME e IO in lui
Gv 11,26
chiunque VIVE e crede in me , non morirà in eterno.  Credi tu questo? ».
La crescita dei Bambini di Dio1Pt 2,2 Come BAMBINI  ( di Dio)  appena nati desiderate avidamente il genuino Latte Spirituale, grazie al quale voi possiate crescere verso la salvezza ( il compimento) 
Il battesimo è una Nuova Nascita che  prospetta una Nuova Vita, una Crescita e un Compimento.
CatUnivChCatt- n°668

Cristo è il Signore del cosmo [Cf Ef 4,10; 1Cor 15,24; 668 1Cor 15,27-28 ] e della storia. In lui la storia dell'uomo come pure tutta la creazione trovano la loro“ricapitolazione”, [Cf Ef 1,10 ] il loro compimento trascendente.

Lui è " il Signore" della creazione-storia: esercita un dominio sull'universo visibile ed invisibile ricapitolato in Lui e in ogni UOMO.
Nel BAMBINO di Dio - tutte le forze  (visibili ed invisibili, le potenze terrestri e celesti ) sono pienamente sotto la Signorìa di Gesù .

In virtù di questa  Signoria   ( nel linguaggio giudaico : il " Regno")  di Gesù sul Cosmo  ( in Lui ricapitolato)  Egli fa Crescere fino a maturità il BAMBINO - discepolo fino al suo compimento, pienezza, perfezione.
Fil 3,21 20 il Signore Gesù Cristo, 21  il quale trasfigurerà il nostro misero corpo ( animale ) per conformarlo al suo CORPO GLORIOSO  , in virtù del  potere che Egli ha di sottomettere a sé tutte le coseDiminuire e crescere Disse il Battista :

Gv 3, 29Lo sposo ( Gesù, lo Spirito) è colui al quale appartiene la sposa l'umanità); ma l'amico dello sposo ( Giovanni) , che è presente e l'ascolta, esulta di gioia alla voce dello sposo. Ora questa mia gioia è piena.
30Lui deve crescere; io, invece, diminuire». Il Padre ama il Figlio 31Chi viene dall'alto è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla terra e parla secondo la terra. Chi viene dal cielo è al di sopra di tutti.L'uomo viene dalla terra , lo Spirito viene dal Cielo : il BAMBINO è Figlio delle Nozze eterne , lui deve crescere e
l'uomo vecchio che viene dalla terra, diminuire.
 Il Battesimo cristiano non è un atto magico: sarà questa CRESCITA fino ad un COMPIMENTO a salvare l'UOMO , non il solo il rito del Battesimo .Il battesimo è solo l' inizio del CAMMINO dell'UOMO verso il suo COMPIMENTO . ( Nei primi secoli molti chiedevano il battesimo cristiano nell'imminenza della morte , credendo - maliziosamente- che pur avendo vissuto una esistenza fallimentare potevano "salvarsi" ed essere accolti nel Regno di Dio (come il criminale pentito crocifisso con Gesù) attraverso un " atto di magìa" di Gesù.

Ma Gesù avverte :

Mt 5,48 Voi, dunque, siate perfetti
 ( // COMPIUTI nella vostra NUOVA NATURA)  
come è perfetto
// COMPIUTO

il Padre vostro celeste.

Gc 1,4 E la Pazienza  completi l'opera Sua in voi, perché siate perfetti e integri   (COMPIUTI) , // senza mancare di nulla . ... la pazienza completi l'Opera Sua in voi : si tratta della Pazienza di Dio :
1Tess 5, 23Il Dio della pace, vi santifichi interamente  e tutta la vostra persona, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile  per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo. 24Degno di fede è colui che vi chiama: Egli farà tutto questo!   ..ciò che saremo... La prima lettera di Giovanni si presenta come una omelia sulla VITA cui è chiamato colui che ha ricevuto il battesimo. I destinatari dell' omelia - giudei e pagani - dovevano considerare una cosa fuori dal comune essere chiamati figli (o BAMBINI) di Dio .

1Gv 3,1 Vedete quale grande Amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli  [ BAMBINI ]  di Dio, e lo siamo realmente! Per questo il mondo non ci (ri)conosce: perché non ha conosciuto LUI....
Mt 18,3 «In verità io vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli.  19,14 ...a chi è come loro, infatti, appartiene il regno dei cieli»Non si tratta di regredire ad una età felice ma diventare BAMBINI DI DIO per compiersi come UOMINI.
Mc 9,37 «Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome,Gesù chiama i discepoli " bambini"
accoglie me;i BAMBINI DI DIO sono dei " Gesù"
e chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato»1Gv 3,2 Carissimi,  noi fin d'ora siamo figli  di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato.  La figliolanza di Dio è soltanto l' inizio: "ciò che saremo" implica un percorso fino ad una mèta : l'UOMO cresciuto e COMPIUTO. Come sarà quest'UOMO COMPIUTO non lo si sa ancora , ma...
1Gv 3,2 Sappiamo però che  quando Egli [ Gesù] si sarà manifestato, noi saremo simili a Lui,  perché lo vedremo così come Egli è. ..." si sarà manifestato " linguaggio apocalittico che si riferisce alla manifestazione ( parusìa) di Gesù come evento finale della evangelizzazione del mondo. Ai suoi si era già " manifestato nella sua gloria" di risorto , la pienezza SPLENDENTE di UOMODIO DEFINITIVO .

Gli UOMINI COMPIUTI saranno simili a Gesù : seminato nella morte - l'UOMO, CORPO SPIRITUALE - germoglierà // risorgerà UOMO DEFINITIVO ... CORPO CELESTE .

Gli UOMINI E DONNE COMPIUTI " vedranno Gesù così come Egli è", UOMO COMPIUTO, PERFETTO, RISORTO, DEFINITIVO, CORPO CELESTE // SPLENDENTE di LUCE DIVINA.
Si ri-conosceranno simili a Lui ( avranno cioè raggiunto quel " posto " (cioè la piena condizione di UOMINI SPIRITUALI) loro promesso da Gesù .

Saranno dei " Gesù", FIGLI DI DIO DEFINITIVI e si avvieranno a VIVERE con Lui nella Dimora del Padre, eternamente.
L'UOMO è impeccabile? Commento di S. Agostino a 1Gv3 - Omelia n°5

" Bisogna che ognuno osservi come cammina sulla VIA  ( Gesù è la VIA)  , se si arresta, se torna indietro, se sbaglia strada, se corre il rischio di non arrivare a causa del suo passo claudicante.

L'uomo sollecito del proprio bene, sia che procede lentamente, sia che corra, badi a non abbandonare la giusta VIA. Ho detto dunque che le parole:  Chi è nato da Dio, non pecca , vanno riferite ad  un determinato peccato, perché diversamente sarebbe in contraddizione con questa altra dichiarazione: Se diremo di non aver peccato, ci inganniamo e la verità non è in noi. 

La soluzione del problema può essere questa: C'è un peccato che non può essere commesso da chi è nato da Dio; astenendosene sono tolti anche tutti gli altri peccati; ma quando lo commette, anche tutti gli altri peccati vengono confermati.

 Quale peccato ? Agire contro il comandamento di Cristo, contro il testamento nuovo. Ma qual è questo comandamento nuovo? Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate vicendevolmente. " 


Cat.Univ.Ch.Catt - 678 L'atteggiamento verso il prossimo rivelerà l'accoglienza o il rifiuto della grazia e dell'amore divino ( // la VITA) [Cf Mt 5,22; Mt 7,1-5 ]. Gesù dirà nell'ultimo giorno : “Ogni volta che avete fatto queste cose ad uno solo di questi miei fratelli più piccoli ( i BAMBINI di DIO) , , l'avete fatto a me” ( Mt 25,40 )

1Gv 3,14 Noi sappiamo che siamo passati dalla morte alla VITA  [ è IL SEGNO DELLA VITA ]  , perché amiamo i fratelli. Chi non ama rimane nella morte.

La FEDELTA' alle Parole-Promesse di Gesù messa in ATTO ( AMARE i fratelli) custodisce il BAMBINO nella VITA ( il GERME divino "rimane" VIVO nel credente) . Gc 5,20 costui sappia che chi riconduce un peccatore dalla sua via di errore lo salverà dalla morte e coprirà una moltitudine di peccati. 1Pt 4,8 Soprattutto conservate tra voi una carità fervente, perché la carità copre una moltitudine di peccati.Non-AMARE i fratelli è il peccato e " quando lo si commette, anche tutti gli altri peccati vengono confermati" .
Il Bambino di Dio è impeccabile !1Gv 3,9 - Chiunque è stato generato da Dio
- non commette peccato ( che lo corrompe),
-perché un GERME DIVINO rimane in lui,
- e // non può peccare
- perché è stato generato da Dio.


L'UOMO rimane sempre libero di separarsi da Gesù per peccare . L’atto del peccato infatti è sempre preceduto da una libera scelta di separarsi da Gesù.

Ma il GERME DIVINO , il BAMBINO DI DIO, l'UOMO NEONATO non pecca : Chiunque è stato generato da Dio, non può peccare e // non commette peccato .
Il CORPO SPIRITUALE
è destinato a risorgere CORPO CELESTE
Il Battezzato , Bambino di Dio, è "  l' uomo rivestito di incorruttibilità  " ,  finalmente... ma non ancora definitivamente!

Lo sarà nella risurrezione che ci sarà se alla morte sarà UOMO COMPIUTO cioè se il SEME DI VITA che ha accolto è germogliato e cresciuto e ha dato frutto.
1Cor15, 44 è seminato ( nella terra-morte)  corpo animale , risorge  CORPO SPIRITUALE . Il corpo umano è un corpo animale  ( lett. corpo psichico, cioè animato, pieno di vita-psichè , attivo)  , il CORPO di Gesù è un CORPO SPIRITUALE  ( lett. corpo pneumatiko , pieno di zoè, VITA//SPIRITO ) 

1 Cor 15, 39Non tutti i corpi sono uguali: altro è quello degli uomini e altro quello degli animali; altro quello degli uccelli e altro quello dei pesci. 
.... 46Non vi fu prima il CORPO SPIRITUALE, ma quello animale, e poi lo SPIRITUALE. 47Il primo uomo, tratto dalla terra, è
fatto di terra  ( Adamo significa "tratto dalla terra" ) ; il secondo UOMO viene dal Cielo ( l'espressione equivale a "viene da Dio" ).... 48Come è l'uomo terreno, così sono  quelli di terra ; e come è l'UOMO CELESTE , così anche i CELESTI  (quelli risorti )  .
1 Cor 15,51Ecco, io vi annuncio un mistero:  noi tutti non moriremo, ma tutti saremo trasformati .. ...  in UOMINI CELESTI. Paolo annuncia la sua teologia : come è Gesù risorto, UOMO CELESTE , così saranno anche coloro che passano dalla morte , risorgono : UOMINI CELESTI .

1 Cor 15, 54Quando poi questo corpo corruttibile si sarà vestito d'incorruttibilità e questo corpo mortale d'immortalità, si compirà la parola della Scrittura: La morte è stata inghiottita nella vittoria. 55 Dov'è, o morte, la tua vittoria?
Il credente che riceve la VITA " sposa" il suo corpo animale con lo Spirito e concepisce in se stesso  il SEME- CORPO SPIRITUALE che ha in sè la VITA che passerà dalla morte . 

Il SEME-CORPO SPIRITUALE, il BAMBINO DI DIO , cresciuto e giunto a pienezza, compimento  , nella risurrezione si manifesterà glorioso, splendente, sarà LUMINOSO, DEFINITIVO, CORPO CELESTE.
1 Cor 15,49E come eravamo  simili all'uomo terreno , così saremo  simili all'UOMO CELESTE---
Per diventare UOMO CELESTE è necessario che - alla morte- il CORPO SPIRITUALE" sia COMPIUTO, // che il BAMBINO DI DIO sia cresciuto fino alla pienezza e questa è OPERA di Gesù.. Col 2, 12 con Lui  sepolti nel battesimo , con Lui  siete anche risorti  mediante la fede nella potenza di Dio, che lo ha risuscitato dai morti.Il battesimo cristiano è una risurrezione da morte , il catecumeno battezzato passa dalla morte( da una destinazione di morte) alla VITA definitiva.

AVVERTENZA

Mc 16,16 Chi crederà e sarà  battezzato sarà salvato , ma chi non crederà sarà condannato ( dal suo rifiuto)
Lc 7,30 i farisei e i dottori della Legge, non facendosi battezzare da Lui, hanno reso vano il Progetto di Dio su di loro.
La fede cristiana L'uomo mortale -" l'essere che ricapitola in sè tutta la creazione- riceve da Gesù la VITA e viene  "rivestito di immortalità " Gesù è il " segno" vivente della VITA che supera la morte. Essa fluisce nell' uomo se trova il PONTE della FEDE.
La FEDE nella Parola di Gesù è il PONTE per lo Spirito:

Lc 8,43 una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni, la quale, pur avendo speso tutti i suoi beni per i medici, non aveva potuto essere guarita da nessuno, 44gli si avvicinò da dietro, gli toccò il lembo del mantello e immediatamente l'emorragia si arrestò. 45Gesù disse: «Chi mi ha toccato?». Tutti negavano. Pietro allora disse: «Maestro, la folla ti stringe da ogni parte e ti schiaccia». 46Ma Gesù disse:
«Qualcuno mi ha  toccato . Ho sentito che  una Forza è uscita da me ». ..,.48Egli le disse:
Lc 8,48 «Figlia, la tua fede ti ha salvata. Va' in pace!  ».Gesù è "datore di Spirito" ma è necessaria la FEDE in Lui   che fa da PONTE per lo Spirito così che possa entrare nell'uomo per farlo UOMO.

Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico:  chi CREDE ha ( subito) la VITA eterna.
Gv 5,24 In verità, in verità io vi dico:  
chi ascolta la mia Parola  e crede a colui che mi ha mandato  , HA ( subito)  la VITA eterna Gv 3, 16 Dio infatti ha tanto amato il mondo da DARE il suo Figlio unigenito, perché  chiunque crede in Lui  non muoia  // ma abbia la VITA eterna
non muoia - E ' proprio così :
lI discepolo ri-nato UOMO , Bambino di Dio,  "non muore", veramente non muore ! 

Il " vaso d'argilla " (l' uomo esteriore, che viene dalla terra ) è mortale e muore, inesorabilmente . Mentre il vaso d'argilla ( il corpo) torna ad essere argilla , l'UOMO SPIRITUALE che ha VITA come Gesù,  "passa indenne dalla morte" ovvero risorge CORPO CELESTE splendente di LUCE , definitivamente.
Gv 6,40 Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e  crede in Lui  abbia la VITA eterna ; // e  io (che sono la VITA)  lo risusciterò
Gv 11,25 Gesù le disse: « Io sono la risurrezione  // e sono la VITA;  chi crede in me, anche se muore, VIVRA'  
La risurrezione di Gesù non è un evento automatico che ogni essere umano possiede per natura e che avverrà in una ipotetica " fine del mondo" , ma è un Principio che è nell'UOMO ed è Gesù  [ Io sono la risurrezione ]   che mette a disposizione di tutta l'umanità che crede in Lui e accoglie il DONO della VITA definitiva.1Cor 15,17 se Cristo non è risorto, vana è la vostra fede  ( in Lui )  e voi siete ancora nei vostri peccati ( // la morte).La risurrezione di Gesù è la rivelazione della VITA che supera la morte . E la VITA che Gesù dona è - secondo Paolo-  il fondamento della FEDE cristiana. I segni per la FedeGv 4,48 Gesù gli disse: « Se non vedete  segni e prodigi, voi non credete».  

Mc 7,33 Lo prese in disparte, lontano dalla folla,  gli pose le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua;  34guardando quindi verso il cielo,  emise un sospiro  e gli disse: «Effatà», cioè: «Apriti!». 35E subito gli si aprirono gli orecchi, si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente.
Mc 8,23 23Allora prese il cieco per mano, lo condusse fuori dal villaggio
e, dopo  avergli messo della saliva sugli occhi , gli impose le mani e gli chiese: «Vedi qualcosa?». 24Quello, alzando gli occhi, diceva: «Vedo la gente, perché vedo come degli alberi che camminano». 25Allora  gli impose di nuovo le mani sugli occhi ed egli ci vide chiaramente, fu guarito e da lontano vedeva distintamente ogni cosa.
Gv 9,6 Detto questo,
 sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò il fango sugli occhi del cieco  7e gli disse: «Va' a lavarti nella piscina di Sìloe» - che significa Inviato. Quegli andò, si lavò e tornò che ci vedeva.

Gv 6,2 e  lo seguiva  una grande folla, perché  vedeva i segni  che compiva sugli infermi.

Gv 2,11 Questo, a Cana di Galilea, fu l'inizio dei segni compiuti da Gesù; egli manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui.
Gv 2,23 Mentre era a Gerusalemme per la Pasqua, durante la festa, molti,
vedendo i segni che egli compiva, credettero nel suo Nome.
Gv 7,31 Molti della folla invece credettero in lui, e dicevano: «Il Cristo, quando verrà, compirà forse segni più grandi di quelli che ha fatto costui?».
Gv 11,47 Allora i capi dei sacerdoti e i farisei riunirono il sinedrio e dissero: «Che cosa facciamo? Quest'uomo compie molti segni.
Gv 20,30 Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro.

Mt 11,19 È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: «Ecco, è un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori». Ma la Sapienza è stata riconosciuta giusta  per le opere che essa compie ». Gv 14,11 Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo  per le opere stesse . Gesù ha sempre annunciato che i segni erano opera del Padre :

Gv 14,10 Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me,  compie le Sue Opere . Il Padre è il Creatore , le sue " opere" sono creazione. Egli è " in Gesù, perenennemente ( rimane in me) e per mezzo delle Parole di Gesù Egli continua ad operare-creare.

In Gesù e per mezzo delle sue Parole// Opere il Padre estende il suo Regno, porta a compimento la creazione ... nell' UOMO .
Come il Padre ha mandato me,
anche io mando voi»  (Gv 20, 21) 
La Creazione va compiendosi per mezzo di Gesù come NUOVA CREAZIONE in ogni UOMO che riceve VITA e // immortalità .
L' Opera della NUOVA CREAZIONE doveva poi continuare per mezzo dei discepoli stessi : Gv 14,17 lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi . ..20 In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi.
Gv 20, 21 ( Gesù risorto appare ai discepoli)  «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». 22Detto questo,  soffiò  e disse loro: « Ricevete lo Spirito Santo...  »(Luca vede nell'evento della Pentecoste cristiana ( At 2)la discesa dello Spirito nei discepoli per " essere in loro".)

I discepoli avevano ricevuto da Gesù risorto lo Spirito che realizza la comunione di VITA con Lui e con il Padre : " Io in voi- voi in Me- Io nel Padre". Erano pronti per continuare la missione.

Mt 10,1 Chiamati a sé i suoi dodici discepoli, diede loro potere sugli spiriti impuri per scacciarli e guarire ogni malattia e ogni infermità.
Mt 10,8
Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date
Mc 6, 12Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse, 13
scacciavano molti demòni, ungevano con olio molti infermi e li guarivano
At 2,43 Un senso di timore era in tutti, e
prodigi e segni avvenivano per opera degli apostoli.
At 5,12
Molti segni e prodigi avvenivano fra il popolo per opera degli apostoli.
At 6,8 Stefano intanto, pieno di grazia e di potenza,
faceva grandi prodigi e segni tra il popolo.
At 8,6 E le folle, unanimi, prestavano attenzione alle parole di Filippo, sentendolo parlare e
vedendo i segni che egli compiva.
At 8,13 Anche lo stesso Simone credette e, dopo che fu battezzato, stava sempre attaccato a Filippo. Rimaneva stupito nel vedere
i segni e i grandi prodigi che avvenivano.
At 14,3 Essi tuttavia rimasero per un certo tempo e parlavano con franchezza in virtù del Signore, che rendeva testimonianza alla parola della sua grazia e concedeva che
per mano loro si operassero segni e prodigi.
At 15,12 Tutta l'assemblea tacque e stettero ad ascoltare Bàrnaba e Paolo che riferivano quali
grandi segni e prodigi Dio aveva compiuto tra le nazioni per mezzo loro.
Rm 15,19
con la potenza di segni e di prodigi, con la forza dello Spirito. Così da Gerusalemme e in tutte le direzioni fino all'Illiria, ho portato a termine la predicazione del vangelo di Cristo.
1Cor 1,22 Mentre
i Giudei chiedono segni e i Greci cercano sapienza,
2Cor 12,12 Certo, in mezzo a voi si sono compiuti
i segni del vero apostolo, in una pazienza a tutta prova, con segni, prodigi e miracoli.
1Cor 12,10
a uno il potere dei miracoli; a un altro il dono della profezia; a un altro il dono di discernere gli spiriti; a un altro la varietà delle lingue; a un altro l'interpretazione delle lingue.
1Cor 12,28 Alcuni perciò Dio li ha posti nella Chiesa in primo luogo come apostoli, in secondo luogo come profeti, in terzo luogo come maestri;
poi ci sono i miracoli, quindi il dono delle guarigioni, di assistere, di governare, di parlare varie lingue.
Eb 2,4 mentre Dio ne dava testimonianza con
segni e prodigi e miracoli d'ogni genere e doni dello Spirito Santo, distribuiti secondo la sua volontà.
Mc 16,17 Questi saranno
i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, ...
Mc 16,20 Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore agiva insieme con loro e
confermava la Parola con i segni che la accompagnavano.
FEDE e scritture La FEDE nasce dall'incontro con la Sua Parola così come è trasmessa dai suoi testimoni.

Lc 1,1 Poiché molti hanno cercato di raccontare con ordine gli avvenimenti che si sono compiuti in mezzo a noi, 2come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni oculari fin da principio  e divennero ministri della Parola, 3così anch'io ho deciso di fare ricerche accurate su ogni circostanza, fin dagli inizi, e di scriverne un resoconto ordinato per te, illustre Teòfilo, 4in modo che tu possa renderti conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto.
Gv 20,31 questi  [testi ]  sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché,  credendo , abbiate la VITA nel suo Nome
( in virtù del suo Potere) .


AVVERTIMENTO:
Gv 15,4 Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me.
Gv 15,7 Se rimanete in me e // le mie Parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. Gv 15,11 Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.

top


DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY