Piccolo Corso Biblico

(*1) - CATECHISMO UNIVERSALE DELLA CHIESA CATTOLICA ( CUCC ) IL VANGELO DELL 'UOMO 1Gv2,17 Il mondo ... se ne va, // e tutto quel che l’uomo desidera nel mondo non dura. Anche l'uomo " non dura" prima o poi " se ne va" e così cerca una possibilità di "sfuggire alla morte" . Universalmente spera di poter sfuggire alla morte per mezzo della Potenza del Sacro ( le religioni) .

Anche Gesù ha cercato di sfuggire alla morte durante la sua vita terrena ma solo finchè -Lui dice- non sarebbe " giunta la sua ORA" : aveva una missione da compiere.

Mt 2,13 un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il BAMBINO per ucciderlo».
Gv 7,1 Dopo questi fatti, Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perchéi Giudei cercavano di ucciderlo.  

La missione di Gesù: dare VITA alla creazione ( quella  visibile ricapitolata nell'essere umano  decaduto )  per portarla a perfezione, a COMPIMENTO ... facendo nascere da Essa l' UOMO immortale. Gesù annunciava ai suoi che lo avrebbero ucciso a Gerusalemme.

Luca 9, 51 Mentrestavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto , egli prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme.

Avrebbe potuto fuggire, ma non lo fece, anzi "si diresse con decisione" verso la città, cioè verso la sua morte. Perche?

Giuda lo consegna per soldi all' autorità religiosa giudaica che lo cercava per  processarlo, viene catturato e il Sinedrio lo processa di notte (illegalmente) , lo condanna a morte ( senza prove) e lo consegna ai romani perchè eseguano la sentenza.

Era giunta l'ORA. in quelle condizioni storiche Gesù sapeva che i giudei avrebbero fatto di tutto per ucciderlo "legalmente" , secondo la Legge di Mosè.

Non sfida la morte, semplicemente continua la Sua MISSIONE e implicitamente la accetta .
Accoglie la morte in silenzio, con umiltà e con coragggio ma non senza il timore di fallire la Sua MISSIONE : dare all'umanità - dominata dalla morte - la VITA che supera morte.Mc 14,36 ss// Lc 22,42 «Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! [ Gesù non muore volentieri ] . Tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà ( // la mia MISSIONE) ».
Gesù possiede -per natura - la VITA che supera la morte perciò non teme la morte ma sa che dovrà passarci attraverso e soffrire . Avendo in sè la VITA sarebbe passato dalla morte ed entrato nel Regno del Padre dopo 3 giorni ( 3 giorni significa :" il tempo necessario"). Ma non senza patimenti.

Marco 8, 31 Poi Gesù cominciò a insegnare ai discepoli. Diceva:«Il Figlio dell’uomo dovrà soffrire molto. . Gli  anziani del popolo, i capi dei  sacerdoti e i  maestri della Legge lo rifiuteranno. Egli sarà ucciso, ma dopo tre giorni risorgerà»

È necessario - espressione che significa : " fa parte del Progetto del Padre" . Gesù sapeva e annunciava che doveva passare dalla morte, cioè risorgere. 

Perchè "era necessario" che passasse dalla morte? Lo richiedeva la sua MISSIONE :
Gv 19, 30 Gesù prese l’aceto e poi disse: «È compiuto».

Ciò che non era ancora " compiuto" e si compiva nella morte-risurrezione era l'UOMO DEFINITIVO .
Lc 23,46 Gesù, gridando a gran voce, disse: «Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito». Detto questo, spirò ( Gv 19,30 Abbassò il capo e rese lo spirito  ( al Padre) ) .
La " consegna dello spirito" ( respiro) al Padre è letta teologicamente da Gv come analogia della " consegna " del Suo Principio Vitale (Pneuma , lo Spirito Santo) "  al Padre ... perchè fosse disponibile per tutta l'umanità . Gv 14,6  «Io sono... la risurrezione e  // la VITA (immortale). 
Gesù non é uscito dalla storia dicendo addio all'umanità : ha lasciato la Sua VITA ( che ha superato la morte)   disponibile per chiunque crede alla Sua Parola . Gv 14,6  «Io sono la VIA , la Verita' e la VITA . Nessuno viene al Padre ( passando dalla morte) se non per mezzo di Me.

Gesù afferma di essere Lui la VIA d'uscita dalla morte  per // entrare nella VITA DEFINITIVA : la Sua risurrezione segna la fine del dominio della morte ... per tutti coloro che morendo avranno in sè stessi la Sua stessa VITA .
Nessuno  esce dalla morte se non chi " ha VITA immortale " : nessuno "va al Padre " (alla VITA , definitivamente )  se non per mezzo della VITA che riceve da Gesù  Qual è la verità della morte? Domanda universale e fondamentale.
Gesù, l'UOMO COMPIUTO e DEFINITIVO è la VERITA' sulla morte : colui che ha la VITA è immortale e // "anche se muore, VIVRA' " . E' LA "BUONA NOTIZIA"  ( dal greco " Vangelo") che tutti gli uomini aspettavano! E' la FEDE in Lui , // nella Sua Parola, che fa da PONTE allo Spirito, la VITA, perchè fluisca nei discepoli  .

Gesù è VITA, LUCE che illumina ,  VIA,  CAMMINO, è la STRADA che i suoi discepoli devono percorrere per compiersi come UOMINI e passare dalla morte per essere DEFINITIVI .

Lui li chiama a seguirLo nel cammino verso Gerusalemme , // cioè  verso la morte, continuando la sua MISSIONE evangelizzatrice .

Questo CAMMINO è per loro un COMPITO, giacchè anche la CREAZIONE visibile che ricapitolano in loro stessi ,   ha raggiunto l'IMMORTALITA'. ( ma non ancora definitivamente)
La "nascita" dallo Spirito : l'uomo credente.L'essere umano - ha rivelato in se stesso Gesù - ha futuro , sempre, in quanto può superare la morte .

Ma : per superare la morte deve ri-nascere UOMO-che-ha-VITA e VIVERE questa VITA per "compiere"  il suo essere "UOMO".
  Gv 10,10 Io sono venuto perché abbiano la VITA , e l'abbiano in abbondanza. 
Gesù aveva ricevuto dal Padre la missione di COMPIERE LA CREAZIONE dandole VITA : Lo aveva annunciato con molteplici segni

At 10,38 come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nàzaret, il quale passò beneficando e //RISANANDO tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo ( cioè della morte) , perché Dio era con lui.
Mt 9,35 Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e  / cioè / GUARENDO ogni malattia e // ogni infermità. 
// Mt 4,23 Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e  / cioè / GUARENDO ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo.
At 2,22 Uomini d'Israele, ascoltate queste parole: Gesù di Nàzaret - uomoaccreditato da Dio presso di voi per mezzo di MIRACOLI, PRODIGI E SEGNI , che Dio stesso fece tra voi per opera sua, come voi sapete bene
Lc 4,40 Al calar del sole, tutti quelli che avevano infermi affetti da varie malattie li condussero a lui.Ed egli, imponendo su ciascuno le mani, LI GUARIVA
Luca 6, 19 Tutti cercavano di toccarlo, perché da Lui usciva una forza che guariva ogni genere di mali.


La Buona Notizia richiese tempo per essere compresa e accoltanella sua verità innanzitutto dai giudei : Gv 3,2 «Rabbì, sappiamo che sei venuto da Dio come maestro; nessuno infatti può COMPIERE QUESTI SEGNI che tu compi, se Dio non è con lui» e questo pensavano anchei giudei divenuti suoi discepoli

Il catecumenato e l'"unzione della Parola"Nel "dialogo con Nicodemo ( Gv 3) " Gesù parla della Nuova Nascita dell' uomo come UOMO che ha VITA : la "  nascita dallo SPIRITO".  Nel  Regno della VITA si entra per la FEDE nelle Parole// promesse di Gesù.

La prima iniziazione che si riceveva nelle comunità dei discepoli di Gesù era l'ascolto della Sua Parola attraverso le Parole degli apostoli, ( poi degli evangelizzatori , lettori , catechisti, etc. della comunità   cf.: Lc 1,1ss  )
Chi ascoltava la Parola , le Promesse di VITA di Gesù e chiedeva di essere accolto nella comunità dei discepoli come catecumeno . Il catecumeno riceveva una una catechesi ( catecumenato) cioè una ascolto della Parola per comprenderla nella sua Veritàcosì da decidere  se aderirvi con FEDE .

Il catecumenato è una "unzione dello Spirito" come "unzione della Parola"

L' ascolto, la comprensione  della Parola nella Verità, è l' Unzione ( o CRISMA ) della Parola, che comunica lo Spirito, la VITA.

Quando il catecumeno accoglie nella FEDE la Parola  non è più orientato dalla sua natura e cultura ( il sentimento religioso) ma dallo Spirito di Dio : è già entrato nella " Nuova Nascita" dallo Spirito.

1Gv 4,4 Ma voi, figli miei, appartenete a Dio e avete sconfitto i predicatori bugiardi: infatti lo Spirito in voi è più grande dello spirito che è nel mondo.

Lo Spirito "ri-genera " la  mentalità-umanità  del credente ( è la conversione cristiana) conformandola a quella di Gesù : l'uomo credente ri-nasce "figlio dell'UOMO" o più semplicemente UOMO  .

Il NUOVO NATO dallo SPIRITO è "UOMO che ha VITA", è uomoSPIRITO.
I catecumeni vengono ...
1Pt 1,23 rigenerati non da unseme corruttibile ( // che poi muoree sparisce )  ma per mezzo della Parola di Dio , VIVA ed eterna  La Parola di Gesù "è Spirito // ed è VITA" : un SEME di VITA incorruttibile che VIVIFICA il catecumeno facendolo UOMO .
E' un SEME di VITA che deve germogliare, crescere e dare il frutto, un FRUTTO che rimane per sempre: l'UOMO COMPIUTO e DEFINITIVO .

La Parola non agisce "magicamente" : VIVIFICA solo con l'accoglienza nella FEDE ( il Ponte) .

Gv 15,16 Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate FRUTTO e il vostro FRUTTO rimanga ( //  non marcisca ma sia  l'UOMO DEFINITIVO)
La CONFERMAZIONE dello SPIRITO TILC- Ebrei 4:12  La parola di Dio, infatti, è VIVA ed efficace . È più tagliente di qualunque spada a doppio taglio. Penetra a fondo, fino al punto dove si incontrano la vita ( psichè) e lo spirito (  πνεύματος  : principio immateriale della vita morale, religiosa e intellettuale immanente all'uomo ) , fin là dove si toccano le giunture e le midolla.
La catechesi , Parola VIVA ed efficace, veniva rinnovata periodicamente perchè fosse una "UNZIONE" permanente  nel credente : 1Gv 2,27 il  (χρῖσμα) crisma che avete ricevuto da Gesù Cristo rimane ben saldo in voi 1Gv2,24 Voi dunque conservate nei vostri cuori la Parola del Signore, che avete udito dal principio ( // l'unzione il crisma della Parola che avete ricevuto) ! Se essa rimane in voi, sarete uniti con il Figlio e con il Padre. 25E questa è la promessa che Cristo ci ha fatto: la VITA eterna.
2Cor 1,21 È Dio stesso che ci conferma, insieme a voi, in Cristo e //ci ha conferito l'UNZIONE
( χρίσας -ci ha crismati da cui il sacramento della Chiesa chiamato crismazione o confermazione ) , 22 // ci ha impresso il sigillo e // ci ha dato la caparra dello Spirito nei nostri cuori. // ( TILC- 2Cor 1, 22 ci ha segnati con il suo Nome e ci ha dato lo Spirito Santo come garanzia di quel che riceveremo.)
Perchè l'UNZIONE CRISMA rimanga nel discepolo questi deve " rimanere in Lui" , in Gesù , con il Cuore ( la coscienza) e con gli ATTI. 1Gv 2,20 Ora voi avete ricevuto l'UNZIONE dal Santo, // e tutti avete la CONOSCENZA ( conoscete tutte le cose mediante lo Spirito).
1Gv 2,27 E quanto a voi,l'UNZIONE che avete ricevuto da Lui rimane in voi e non avete bisogno che qualcuno vi istruisca. Ma, come la sua UNZIONE vi insegna ogni cosa ed è veritiera e non mentisce, cosìvoi rimanete in Lui come essa vi ha istruito.
L' AUTOGIUDIZIO del credente Eb 4, 12 La Parola...Conosce e giudica anche i sentimenti e i pensieri del cuore.
La Parola  opera continuamente un autogiudizio del credente : Essa .. conosce e giudica anche i sentimenti e i pensieri del cuore ed è per mezzo di Essa ed in relazione ad Essa che ogni credente si  autogiudica continuamente cioè riconosce se i suoi atti esprimono  FEDE . In questo modo la Parola non opera un GIUDIZIO UNIVERSALE separando nel mondo e lungo la storia ( giudizio) chi crede da chi non crede.  Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico: chi crede HA la VITA eterna
Gv 12:48 Chi mi respinge e non accoglie le mie parole, ha chi lo condanna: la parola che ho annunziato lo condannerà nell'ultimo giorno.
Il NUOVO CULTO a DIO Paolo ai catecumeni :

Rm 12, 1Dio ha manifestato la sua misericordia verso di noi. Vi esorto dunque, fratelli, aoffrire voi stessi a Dio in sacrificio vivente, a lui dedicato, a lui gradito. È questoil vero culto che gli dovete.

Il NUOVO CULTO gradito a DIO non è più fatto di riti : tutto è riassunto nell'offerta di sè ( non rituale ma reale, storica, continua) a Dio per ricevere lo Spirito ed " essere fatti sacri a Lui " essere cioè un sacrificio ( sacrificio è ciò che che ha in sè il sacro di Dio, la VITA, lo Spirito)   VIVENTE nella storia , a LUI gradito.TILC- 1 Pietro 2, 5  voi, come pietre vive, formate il tempio dello  Spirito Santo, siete  sacerdoti consacrati a Dio e offrite  sacrifici spirituali che Dio accoglie volentieri, per mezzo di Gesù  Cristo.

e Paolo esorta :
Rm12,2 Non adattatevi alla mentalità di questo mondoma lasciatevi trasformare da Dio con uncompleto mutamento della vostra mente. ( // è la metanoia, la piena conversione al Vangelo) Sarete così capaci di comprendere qual è la volontà di Dio, vale a dire quel che è buono,a lui gradito, perfetto.
- L'abbandono delle ideologie della propria cultura, anche religiosa
- l'ascolto // l'UNZIONE CARISMATICA (CRISMA) permanente ad opera della Parola
- l'accoglienza nella FEDE della Verità della Parola
  trasformano il catecumeno, la sua mentalità .

Cambia la VISIONE del mondo, di Dio, della storia , della propria esistenza personale, sociale e religiosa.

Questa metanoia o // piena evangelizzazione del catecumeno e trasformazione della sua visione, lo mettono in grado di comprendere la Volontà, il PROGETTO CREATIVO E SALVIFICO ( il processo storico di compimento e perfezione definitiva) DI DIO e di collaborarvi pienamente... "momento per momento" , in ogni situazione  della storia, secondo l'ISPIRAZIONE ( non della propria cultura ma ) dello Spirito ( che è  sempre im-prevedibile. )
TILC 1Tess 5, . 24Potete fidarvi di Dio: egli vi ha chiamati e farà tutto questo.
I riti della iniziazione cristianaIl rito battesimo cristiano , le Nozze eterne tra umanità e divinità.
Gv 3, 3«In verità, in verità io ti dico,se uno non nasce dall'Alto [ // Cielo // Dio ]  ,non può vedere il regno di Dio   ...5... se uno nonnasce da Acqua [ quella VIVA che è Gesù] e //Spirito [ la VITA ]  , non può entrare nel regno di Dio [ // il Regno della VITA] ». La Nascita dell'UOMO è opera trinitaria e avviene con il battesimo.

L'UOMO nasce dal Padre (dall'Alto) , dal Figlio (dall'Acqua VIVA , la VITA della Parola ) e dallo Spirito ( l'AMORE che è VITA ) :
Dallo Spirito , la VITA, nel battesimo cristiano, nascono i "BAMBINI DI DIO"La NUOVA NASCITA DALLO SPIRITO  è per coloro che hanno ricevuto l' Unzione della Parola nel catecumenato : sono  le " nozze eterne tra Spirito e materia " cioè il Battesimo ( // immersione) nello Spirito.TILC- Mt 3,11 vi battezzerà con lo Spirito Santo e // con il Fuoco.
TILC Rm6, 3Vi siete dimenticati che : il nostro battesimo unendoci a Cristo ( il Fuoco fa la fusione) ci ha uniti alla sua morte? 4Per mezzo del battesimo che ci ha uniti alla sua morte, siamo dunque stati sepolti con lui, 5Infatti,se ( nel battesimo) siamo stati totalmente uniti a lui con una morte simile alla sua, lo saremo ( uniti) anche con una risurrezione simile alla sua.
Nel battesimo il catecumeno viene unito a Gesù per mezzo dello Spirito ; sono le Nozze eterne tra Spirito e materia, la Nuova Alleanza promessa dai profeti .

La Natura Divina , la VITA //SPIRITO comunicata all' uomo credente ( catecumeno ) sposa la sua natura umana e lo fa " nascere di nuovo" come UOMO nel quale le due nature -umana e Divina- in lui vengono "fuse".

2Pt 1,4 divenuti partecipi della natura divina sfuggendo alla corruzione, che è nel mondo ( la morte )

Nasce il NUOVO il mai visto nè udito : l'umanoDIVINO , la carneSPIRITO, materiaSPIRITO :   l'UOMO che ha VITA immortale.

Nasce il BAMBINO DI DIO : Dio , comunicandogli la sua Natura // VITA lo fa Suo Figlio.

Giovanni 1, 12  A quanti .. lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo Nome ( "Salvatore" )

L' UOMO nato dallo Spirito// VITA , il BAMBINO DI DIO , è "salvo" dalla morte... ma non ancora definitivamente : dovrà camminare mantenendo in sè la VITA fino alla morte.
6Una cosa sappiamo di certo: l’uomo vecchio che è in noi ora è stato crocifisso con Cristo,per distruggere la nostra natura peccaminosa // e liberarci dal peccato. 7Colui che è morto è libero dal dominio del peccato.
La VIA, il CAMMINO del BAMBINO DI DIO L'uomo vecchio dominato dalla " legge del peccato" e dalla morte , nel battesimo è " risorto UOMO NUOVO" : ora è libero dal dominio della legge del peccato.

Ma non ancora definitivamente : lo sarà quando passerà dalla morte avendo in sè la VITA.
- 8Ma se siamo morti con Cristo, crediamoche VIVREMO con Lui, 9perché sappiamo che Cristo risuscitato dai morti, non muore più: la morte non ha più potere su di lui ( allo stesso modola morte non ha più potere su di voi)
L'UOMO nato dallo Spirito ha VITA : la morte non ha più potere su di lui , non ha più il potere di incatenarlo a sè : anche se muore ...l'UOMO che ha VITA... VIVRA', per sempre, come Gesù.Rm 6,4 Per mezzo del battesimo dunque siamo stati sepolti insieme a lui nella morte affinché, come Cristo fu risuscitato dai morti per mezzo della gloria del Padre, così anche noi  (veniamo risuscitati da morte in modo che da risorti, ..) possiamo camminare in una VITA NUOVA ( che supera la morte)
L'UOMO , VIVENDO  la NUOVA VITA, può raggiungere il compimento del suo NUOVO ESSERE ( la salvezza definitiva) , l'UOMO COMPIUTO, diventando nella morte UOMO DEFINITIVO.

Come Gesù, " ri-sorgere" da morte.
Il cammino dei BAMBINI DI DIO verso il COMPIMENTO Qual è la VIA , il cammino che i BAMBINI DI DIO devono fare per giungere ad essere UOMINI E DONNE COMPIUTI?
Gesù : Giovanni 14, 6 "Io sono la Via, la Verità e la VITA. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.
La VIA per il compimento UMANO è Gesù : Il BAMBINO DI DIO è chiamato a SEGUIRE GESU' cioè diventare suo DISCEPOLO. TILC Mt 28, 18Gesù si avvicinò e disse: «A me è stato dato ogni potere in cielo e in terra. 19Perciòandate, fate che tutti diventino miei discepoli; battezzateli nel nome del Padre e del Figlio e dello  Spirito Santo; 20insegnate loro a ubbidire a tutto ciò che io vi ho comandato. E sappiate che io sarò sempre con voi, tutti i giorni, sino alla fine del mondo»

Gv 4,42 noi stessi abbiamo udito e sappiamo che questi è veramente il Salvatore  ( in ebraico : Gesù)  del mondo ».

Colui che porta a COMPIMENTO i Figli di Dio.
Il rito battesimale Quando il catecumeno è considerato dalla comunità un discepolo che può " sposarsi con la VITA" egli riceve il BATTESIMO nello Spirito.
Il BATTESIMO CRISTIANO  non è un rito religioso istituito dagli uomini ma è l'  AZIONE CREATIVA di Gesù sul catecumeno e sulla creazione ricapitolata in lui   : dargli VITA immortale che lo fa "nascere di nuovo dallo Spirito Divino"
Tutti i catecumeni   possono essere battezzati da Gesù : 

At 11,18 «Dunque anche ai pagani Dio ha concesso che si convertano ( per mezzo del catecumenato) perché abbiano la VITA!  ( per mezzo del battesimo ) »



Il Battesimo infonde la VITA Divina nel credente  che si sposa // si fonde con lui .
Gv 3,3 «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall'Alto ( il Cielo, Dio), non può VEDERE il regno di Dio». Il battezzato esce dalle tenebre del mondo antico ed entra nel Mondo Nuovo , illuminato dalla LUCE, Gesù, e può finalmente " VEDERE" -in Lui- il Regno di Dio compiuto che VIVE e agisce nella storia : l'UOMO COMPIUTO, il Vangelo VIVO.L'alleanza tra corpo e Spirito ( Discorso di Bendetto 16° ...)

«Ci possiamo allora chiedere: può questo destino del corpo illuminare le tappe del suo cammino?

 
Se il nostro corpo è chiamato ad essere ( Corpo) Spirituale, non dovrà essere la sua storia quella dell’alleanza tra corpo e Spirito? Infatti, lungi dall’opporsi allo Spirito,il corpo è il luogo dove lo Spirito può abitare .

Alla luce di questo è possibile capire che i nostri CORPI non sono materia inerte, pesante, ma ( sono  ì materiaSPIRITO, VIVA, leggera. E ...) parlano, se sappiamo ascoltare, il linguaggio dell’Amore vero ( quello che viene da Dio)  »

Nell'UOMO  tutta la creazione - visibile e invisibile - ha VITA , COMPIMENTO della Creazione , SALVEZZA dalla morte, immortalità definitiva.Gv 3,16 Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto ,ma abbia VITA.
Lc 5,36 Diceva loro anche una parabola: «Nessuno strappa un pezzo da un vestito nuovo per metterlo su un vestito vecchio; altrimenti il nuovo lo strappa e al vecchio non si adatta il pezzo preso dal nuovo. 37E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi; altrimenti il vino nuovo spaccherà gli otri, si spanderà e gli otri andranno perduti. 38Il VINO NUOVO ( lo Spirito//VITA) bisogna versarlo in OTRI NUOVI.
L'ANTROPOLOGIA CRISTIANA 1Gv 3,2 Amati , ora BAMBINI DI DIO ( τέκνα) noi siamo CEI- Gv 3,6 Quello che è nato dalla carne   (.. dalla natura umana) è carne (...e la " natura umana " muore e da se stessa non risorge)  e quello che è nato dallo Spirito (il BAMBINO DI DIO )  è Spirito .
1 Pietro 2,1 Allontanate ogni genere di cattiveria e di frode, ipocrisie, gelosie e ogni maldicenza. 2Come BAMBINI APPENA NATI desiderate avidamente il genuino LATTE SPIRITUALE, grazie al quale voi possiate crescere verso la salvezza ( definitiva ) ,... 5quali PIETRE VIVE siete costruiti anche voi comeEDIFICIO SPIRITUALE, per un sacerdozio santo e per OFFRIRE SACRIFICI SPIRITUALI graditi a Dio, mediante Gesù Cristo.

Il figlio dell'uomo, ogni essere umano, è carne, natura mortale , mentre il Figlio dell'UOMO , il BAMBINO DI DIO, ha lo Spirito che è VITA : passa dalla morte per risorgere , è IMMORTALE.

L'UOMO che nasce dallo Spirito non è dell'ordine della natura umana che muore ma è dell'ordine della Natura "umanoDivina" che è "materiaSpirito" : è FIGLIO // BAMBINO DI DIO, immortale.

Il BAMBINO DI DIO, il figlio di DIO // figlio dell'UOMO, l'UOMO, cioè ogni battezzato , fa il suo percorso naturale: va verso la morte ma è immortale : seguendo Gesù come discepolo passerà dalla morte ( sorgerà da morte)! 

Gli OTRI NUOVI.
Lc 5,36 Gesù disse loro anche questa  parabola:

«Nessuno strappa un pezzo di stoffa da un vestito nuovo per metterlo su un vestito vecchio, altrimenti si trova con il vestito nuovo rovinato, mentre il pezzo preso dal vestito nuovo non si adatta al vestito vecchio. 37E nessuno mette del vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino li fa scoppiare: così il vino esce fuori e gli otri vanno perduti. 38Invece, per VINO NUOVO ( lo SPIRITO, la VITA) ci vogliono OTRI NUOVI.
Per la VITA NUOVA, immortale, ci vuole un UOMO NUOVO. ma non tutti vogliono il cambiamento , si trovano bene con il vino vecchio della religione:

39Chi beve vino vecchio non vuole VINO NUOVO. Dice infatti: quello vecchio è migliore».

L'UOMO INTERIORE Paolo usa i termini uomo interiore e uomo esteriore . . ( cf .; (2 Corinzi 4:16; Efesini 3:16). Romani 7:22 "Infatti io mi diletto nella legge di Dio secondo l'uomo ἄνθρωπον interiore. L'uomo interiore è il giudeo osservante della Legge di Dio opposto all'uomo esteriore che è il corpo dominato dalla legge del peccato.

Ma  nessun uomo ha mai osservato pienamente la Legge di Dio.
Con l'avvento di Gesù che dona lo Spirito , la VITA, tutto cambia: Ef 3,16 vi conceda, secondo la ricchezza della sua gloria, di essere potentemente rafforzati nell'uomo INTERIORE mediante il suo Spirito. L'uomo interiore riceve da Gesù la Potenza della VITA , lo SPIRITO , rinasce UOMO immortale che è capace di seguire lo Spirito stesso di Dio.2Cor 4,16   mentre il " noi" esteriore si va disfacendo ( qui il termine greco è ἡμῶν , hēmōn : il " noi",è il corpo, vaso di argilla )   il " noi" INTERIORE invece si rinnova di giorno in giorno. ( è l'UOMO NUOVO che ha VITA)
L' UOMO interiore è potenziato dallo Spirito così che vince la legge del peccato che abita l'uomo esteriore. 

Non è più l'uomo antico incapace di osservare la Legge di Dio  : è NUOVO, è BAMBINO di DIO che VEDE il Regno di Dio, comprende la SUA volontà, VI collabora, è immortale.
Ora - nell'UOMO che ha VITA- l' "uomo esteriore" , l' involucro fisico attraverso il quale si conosce il mondo terrestre, il corpo che nella storia si disfa e va verso la morte e la decomposizione, ... è diventato Tempio dello Spirito Santo un OTRE NUOVO.
(1 Corinzi 6:19–20; 3:16)
E nota Paolo :

1Corinzi 2:11 "Chi tra gli uomini, infatti conosce le cose dell'uomo, se non lo spirito dell'uomo che è in lui? Cosí pure nessuno conosce le cose di Dio, se non lo Spirito di Dio." ... che ora è nel discepolo. Il discepolo  può conoscere le cose del mondo  con il corpo e  lo spirito umano ,  e le cose di Dio con lo Spirito di Dio.I latini hanno chiamato "anima" il BAMBINO Di DIO  anzi " anima immortale" creando confusione come nelle espressioni : corpo e anima, salvarsi l'anima , etc.

I discepolo battezzato e confermato nello Spirito , nasce dallo Spirito come BAMBINO DI DIO ed è un Composto Nuovo : materiaSPIRITO ; è terrestreCELESTE, immortale .

L' uomo esteriore e l'uomo interiore nel discepolo sono uniti in modo misterioso come la natura umana e quella divina in Gesù.

Fusione di :
- corpo animale, mortale
- anima ( vitalità biopsichica e anelito a Dio ) 
- SPIRITO // VITA divina.
Il CIBO che viene da Dio per il BAMBINO di Dio Sapendo che sarebbe" morto e andato al Padre" prima di morire Gesù ha stabilito un " memoriale di Sè " in cui dona la Sua VITA ai discepoli come alimento VITALE  (materiaSPIRITO)  per il BAMBINO DI DIO.Gv 6,41 «Io sono il PANE disceso dal cielo ».
Gv 6,58 non è come quello che mangiarono i padri ( la manna) e morirono. Chi mangia questo PANE, VIVRA' in eterno»
Gv 6,53 «In verità, in verità io vi dico:se non mangiate la carne del Figlio dell'UOMO e non bevete il suo sangue , non avete in voi la VITA.
Il PANE disceso dal Cielo , alimento VITALE di UOMINI  e DONNE , è  Gesù : "carneSANGUE" , " corpoVITA" , "materiaSPIRITO" .

Mistero dei misteri.
54Chi mangia la mia CARNE e beve il mio SANGUE ha la VITA eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. 55Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. UOMINI e DONNE così  come " assimilano" la vita terrestre dal cibo terrestre , " assimilano"  la VITA CELESTE dal CIBO CELESTE che viene dal Cielo ( // da DIO) .

Il cibo terrestre alimenta l'uomo terrestre ( l'uomo esteriore ) e il CIBO CELESTE alimenta l' UOMO CELESTE (l'UOMO INTERIORE IN BAMBINO DI DIO) , l'UOMO NUOVO.

Il CIBO CELESTE è "carneSANGUE" // "materiaSPIRITO" o materiaVITA.
57Come il Padre, che ha la VITA, ha mandato me e io VIVO per ( in virtù de ) il Padre, così anchecolui che mangia Me VIVRA' ( fino a passare dalla morte) per ( in virtù di  )Me.
TILC- 2Cor 4, 6È Dio che ha detto: «Risplenda la luce nelle tenebre», ha fatto risplendere in noi la LUCE per farci conoscere la gloria di Dio riflessa sul volto di Cristo. 7Noi portiamo in noi stessi questo tesoro come in vasi di terra, perché sia chiaro che questa straordinaria potenza viene da Dio e non da noiL'UOMO  immortale è l'UOMO INTERIORE che ha VITA ed è un tutt'uno con l'uomo esteriore, visibile, vaso di terra fragile . Giobbe 10, 9 Ricòrdati che come argilla mi hai plasmato; alla polvere vorresti farmi tornare?
Con il battesimo , le Nozze tra Spirito e uomo credente, il catecumeno, lo Spirito costruisce il suo TEMPIO . Rm 8, 11 Se lo Spirito di Dio che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, lo stesso Dio che ha risuscitato Cristo dai morti darà la VITA anche a voi, sebbene dobbiate ancora morire, mediante il suo Spirito che abita in voi.

TILC 1 Corinzi 6, 19 voi stessi siete il tempio dello  Spirito Santo.. Dio ve lo ha dato, ed EGLI è in voi.
1 Pietro 2, 5 Anche voi, come pietre vive, formate il tempio dello  Spirito Santo...
L'uomo esteriore, mortale, si va disfacendo continuamente , si decrea fino a morire , diventa cadavere e viene riciclato.

L'UOMO INTERIORE, BAMBINO DI DIO , invece non si va disfacendo ma si rinnova continuamente , va verso la morte e la supera perchè è immortale.

Lo Spirito che abita il discepolo fa morire  .. la voce dell’egoismo ( // la voce del corpo)  così che egli segue la VOCE dello Spirito e VIVE da Figlio di Dio. 1 Pietro 2,12Fratelli, noi siamo dunque impegnati non a seguire la voce del nostro egoismo, ma quella dello Spirito. 13Se seguite la voce dell’egoismo, morirete; se invece, mediante lo Spirito, la soffocherete, voi VIVRETE. 14Infatti quelli che si lasciano guidare dallo Spirito di Dio sono figli di Dio.
Il CORPO SPIRITUALE1Cor 15, 35 Ma qualcuno dirà: "Come risorgono i morti? Con quale corpo verranno?". TILC - 1Gv3,2b ..ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando Egli si sarà manifestato, noi saremo simili a Lui, perché lo vedremo così come Egli è. L' UOMO risorto sarà simile a Gesù risorto. Paolo annuncia la sua teologia :1 Cor 15,51Ecco, io vi annuncio un mistero:  noi tutti ( UOMINI e DONNE discepoli) non moriremo, ma tutti saremo trasformati .. ...( in UOMINI e DONNE CELESTI.) come Gesù , nato CORPO SPIRITUALE ovvero CORPO che ha VITA immortale   è risorto UOMO CELESTE , così saranno anche coloro che passano dalla morte come CORPI SPIRITUALI // che hanno VITA : risorgono UOMINI CELESTI // DEFINITIVI.1 Cor 15, 54Quando poi questo corpo corruttibile si sarà vestito d'incorruttibilità e questo corpo mortale d'immortalità, si compirà la parola della Scrittura: La morte è stata inghiottita nella vittoria. 55 Dov'è, o morte, la tua vittoria?Il corpo umano è un corpo animale  ( lett. corpo psichico, cioè animato, pieno di vita-psichè , attivo)  , il CORPO di Gesù è un CORPO SPIRITUALE  ( lett. corpo pneumatiko , pieno di VITA-Zoè,  SPIRITO divino) .

Nel passaggio dalla morte il corpo animale del discepolo diventa cadavere : solo il BAMBINO DI DIO che ha VITA, il CORPO SPIRITUALE, risorge , e risorge CORPO CELESTE.

Gesù ha manifestato nella Sua " Trasfigurazione"  di essere nato come CORPO di LUCE, un CORPO CELESTE che è PERFETTO, non è più soggetto a mutamenti, è GLORIOSO e DEFINITIVO.

Il CORPO dei risorti non è il loro cadavere rivitalizzato, ma è un CORPO NUOVO, diverso.  Paolo :
1 Cor 15, 36Stolto! 37 Quanto a ciò che semini, non semini il corpo che nascerà ( non semini una pianta) , ma un semplice chicco di grano o di altro genere ( semini un SEME) . 36 Ciò che tu semini ( un SEME) non prende vita, se prima non muore.

La teologia di Paolo riprende l'analogia del "seme" : se vuoi ottenere una pesca tu non semini la pianta della pesca ma solo un seme di pesco  .

Giovanni 12, 24 24In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore ( muore il guscio il tegumento ) , rimane solo ( rimane un semplice seme , non nasce nessuna nuova pianta e non ci sarà nessun nuovo frutto) ; se invece muore, (dal tegumento si libera un germoglio che ha vita e nasce una pianta nuova   che...) produce molto frutto.
Il seme è un composto :
- un tegumento e di
- un germoglio che ha in sè la vita.

Il seme deve morire perchè il germoglio che il tegumentocontiene nasca e diventi una pianta che produce il FRUTTO.

Il tegumento muore , diventa cadavere... e così si libera il germoglio vivo che esso contiene .

Il germoglio è già di per sè un corpo vivo della della  sua specie   - quello che Dio ha stabilito "in origine"  per quella determinata pianta - così da avere in sè tutto il necessario per crescere e diventare una NUOVA PIANTA DELLA SUA SPECIE  e dare FRUTTO.
analogamente:
L'UOMO è un composto : un tegumento o  UOMO esteriore e  un germoglio VIVO o UOMO interiore , il BAMBINO DI DIO.

Morendo c'è il disfacimento del tegumento , l' esteriore ... e dal tegumento si libera  il GERMOGLIO VIVO che è il BAMBINO DI DIO (che dovrebbe essersi) compiuto come UOMO.

Egli è già un NUOVO CORPO di UOMO - un CORPO SPIRITUALE - che Dio ha stabilito "in origine" per i suoi Figli- nato dallo Spirito, nel battesimo.
Nella morte ... liberatosi dal guscio esteriore , il tegumento, il BAMBINO-UOMO diventa UOMO DEFINITIVO , un CORPO CELESTE . Il CORPO CELESTE 1 Cor 15,39Non tutti i corpi sono uguali: altro è quello degli uomini e altro quello degli animali; altro quello degli uccelli e altro quello dei pesci. 40Vi sono corpi celesti e corpi terrestri, ma altro è lo splendore dei corpi celesti, altro quello dei corpi terrestri. 41Altro è lo splendore del sole, altro lo splendore della luna e altro lo splendore delle stelle. Ogni stella infatti differisce da un'altra nello splendore.

L'annuncio di Paolo :

1 Cor 15,42Così anche la risurrezione dei morti:
- (l'UOMO) è seminato nella corruzione, risorge nell'incorruttibilità;
- 43 è seminato nella miseria, risorge nella gloria;
- è seminato nella debolezza, risorge nella potenza;
44 è seminato corpo animale, risorge CORPO SPIRITUALE.
Se c'è un corpo animale, vi è anche un corpo spirituale. Sta scritto infatti che "45il primo uomo, Adamo, divenne un essere vivente", ma l'ultimo Adamo ( Gesù) divenne Spirito datore di VITA
.
Il corpo dei RISORTI  non "sarà" più il loro corpo terrestre ma "è" il loro CORPO SPIRITUALE , incorruttibile, potente e glorioso, che passando dalla morte libera il BAMBINO DI DIO compiuto , cioè l' UOMO , che diventa DEFINITIVO , CORPO CELESTE ( che non muta , non muore più e splende di LUCE.). 1 Cor 15,46Non vi fu prima il corpo spirituale, ma quello animale, e poi lo spirituale : 47Il primo uomo ( Adamo) , tratto dalla terra, è fatto di terra ( è uomo terrestre) ; il secondo uomo ( Gesù) viene dal cielo ( è UOMO CELESTE , // DEFINITIVO).
1 Cor 15,48 - Come è l'uomo terreno ( è l'uomo esteriore) , così sono quelli di terra ( i terrestri) ; - e come è l' UOMO CELESTE ( l'UOMO INTERIORE ) , così anche i CELESTI. - // 49E come eravamo simili all'uomo terreno, così saremo simili all'UOMO CELESTE  
Il NUOVO CORPO dei risorti è il CORPO SPIRITUALE ( // di natura spirituale) :
- incorruttibile
- glorioso
- potente
Questo CORPO SPIRITUALE , essendosi COMPIUTO, passando dalla morte, diventa DEFINITIVO cioè CORPO CELESTE.
1 Cor 15, 50 Vi dico questo, o fratelli: carne e sangue ( // la natura umana) non possono ereditare il regno di Dio,né //ciò che si corrompe ( il tegumento, uomo esteriore, corpo animale) può ereditare l'incorruttibilità.
1Cor15, 44 è seminato ( nella terra, alla nascita)corpo animale ,risorge ( già nel battesimo)  CORPO SPIRITUALE .
Giovanni 15, 16 Non voi avete scelto me, maio ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro FRUTTO ( l'UOMO COMPIUTO ) rimanga ( sia DEFINITIVO)

Giacomo 5, 7 Siate dunque costanti, fratelli, fino alla venuta del Signore. Guardate l'agricoltore:egli aspetta con costanza il prezioso frutto della terra finché abbia ricevuto le prime e le ultime piogge.
Romani 6, 22 ..., liberati dal peccato e fatti servi di Dio, raccogliete il frutto per la vostra santificazione e come traguardo avete la VITA eterna ( definitivamente) .
Marco 4, 29e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura".
Il FRUTTO dell'opera di creazione e di salvezza ( cioè il compimento definitivo della creazione)   sono  UOMINI e DONNE  COMPIUTI  che passano dalla morte e diventano DEFINITIVI,  UOMINI e DONNE CELESTI. "Cristo in voi", l' UOMO CELESTESalvarsi l'anima " I cristiani  hanno chiamato l'UOMO INTERIORE , il BAMBINO DI DIO con il termine latino "anima " , termine usato con il significato della cultura filosofica greca : psichè, " ciò che nell'uomo sopravvive alla morte"   creando un po' di confusione e ingenerando la falsa idea che tutti gli esseri umani nascono con una anima immortale che automaticamente supera la morte. " Salvare l'anima " , espressione tipica della tradizione cattolica , in realtà significa " salvare " , // portare a COMPIMENTO l'uomo facendolo UOMO che ha VITA.

Superando la morte ( risorgendo ) l' UOMO COMPIUTO diventa DEFINITIVO, CELESTE.
Sal 82,6 Io ho detto:«Voi siete dèi, siete tutti figli dell'Altissimo...»
Gv 10,34 Disse loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: "Io ho detto: voi siete dèi?"
.
Nel rito battesimale cattolico il battezzato viene " unto" con olio consacrato ( il sacro crisma):

CAT UNIV.CHIESA CATTOLICA 1241 L' unzione con il sacro crisma, olio profumato consacrato dal vescovo, significa il dono dello Spirito Santo elargito al nuovo battezzato . Egli è divenuto un cristiano, ossia“unto” di Spirito Santo, incorporato a Cristo .
UOMO
1Cor 2,9 .. come sta scritto: "Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, Dio le ha preparate per coloro che lo amano". [  citazione composita con risonanze in Is 52,15; 64,3.]

Il " mai udito", il "mai visto" è il NUOVO GRADO dell' ESSERE, il 4° il CORPO SPIRITUALE:

materiaSPIRITO,
materiaVITA
corpoVITA
corpoLUCE:
etc.
L'UOMO che è nato dallo SPIRITO è una NUOVA NATURA, fusione di materia e Spirito : è un GERMOGLIO ( o GERME)   che possiede già in se stesso tutte le potenzialità di crescita e sviluppo fino alla sua Pienezza, il suo COMPIMENTO come UOMO.

Possiede dalla nascita il NUOVO CORPO che è destinato a diventare CORPO CELESTE , ma questo è un PERCORSO dipende anche dalle scelte che l'UOMO farà.
Mt 13, 31«Il regno di Dio è simile a un granello di senape. che un uomo prese e seminò nel suo campo. 32Esso è il più piccolo di tutti i semi ma, quando è cresciuto, è più grande di tutte le piante dell’orto: diventa un albero tanto grande che gli uccelli vengono a fare il nido tra i suoi rami»
I BAMBINI di DIO sono il Regno di Dio nella storia : NUOVA  CREAZIONE, NUOVA UMANITA' , Mondo Nuovo: saranno un Regno grande cui tutti vorranno farvi parte. Paolo :
Gal 2,20  ...non VIVO più io, ma Cristo VIVE in me.
//Col 1,27 Cristo in voi..
In ogni UOMO e DONNA c'è un corpo animale ... ... che si va disfacendo di giorno in giorno, // un fragile vaso di argilla , un guscio , un tegumento che rimarrà vuoto, diventerà cadavere

... e c'è un CORPO SPIRITUALE che VIVE e si rinnova di giorno in giorno , è sempre NUOVO : Cristo in voi.. speranza della gloria ( // il COMPIMENTO DEFINITIVO o salvezza. // risurrezione)
Il corpo animale è quello percepibile, terrestre, si vede che invecchia, diventa sempre più fragile, si decrea

... il CORPO SPIRITUALE non è percepibile ma è VIVO di una VITA immortale  e non si decrea , // non invecchia // ringiovanisce ogni giorno, rimane sempre giovane : è immortale.

L ' UOMO NEONATO è incorruttibile , immortale ma cresce e si rinnova in un fragile " vaso di argilla" finchè ( e ... " se"..) raggiunge il suo COMPIMENTO come UOMO DEFINITIVO.

I battezzati nello Spirito  , non sono più uomini e donne dell'ordine dei terrestri (fragili vasi di argilla, destinati a morire) ma UOMINI e DONNE dell'ordine dei Celesti . 

La NUOVA NASCITA del CREDENTE non annulla la natura umana, ma la unisce in nozze con lo Spirito così che l'UOMO NEONATO è ancora "nella carne" ( e lo sarà fino alla morte) ma è dell'ordine dello Spirito // della VITA , come gli angeli e passando dalla morte lascerà la carne animale legata al mondo terrestre e sarà definitivamente UMANITA' NUOVA, CELESTE.

Come gli esseri CELESTI che nella cosmologia giudaica erano il Sole, la Luna , il firmamento e le schiere angeliche- sono COMPIUTI nel loro ESSERE e per questo sono IMMUTABILI, DEFINITIVI, ETERNI.
Il Battezzato , BAMBINO DI DIO, è "  l' uomo rivestito di incorruttibilità  " ,  finalmente... ma non ancora ... definitivamente!

Lo sarà nella risurrezione : il BAMBINO di Dio, SEME DI VITA UMANA COMPIUTA, se crescerà e giungerà a COMPIMENTO germoglierà nel Cielo, UOMO CELESTE.
  Mt 18,3 «In verità io vi dico: se non cambiate prospettiva ( στραφῆτε) //e non giungete ad essere ( γίνομαι = non nascete) come bambini ( neonati che devono crescere fino alla loro pienezza umana) ,non entrerete nel regno dei cieli.  19,14 ...a chi è come loro, infatti, appartiene il regno dei cieli» Il battezzato è BAMBINO DI DIO ma questo non significa che è regredito all' età infantile : è la sua prospettiva di vita che cambia percorso perchè ora può COMPIERSI come UOMO immortale ... DEFINITIVO.
Il BAMBINO DI DIO è "Cristo in voi , speranza della gloria " : diventare UOMINI DEFINITIVI , nascere al Cielo.
Maria Bambina che nasce al CIelo è accolta da Gesù nella sue braccia
Maria, morendo, è "assunta in Cielo" perchè è la Bambina di Dio divenuta DONNA COMPIUTA : // è "nata al Cielo" per essere DONNA DEFINITIVA. Lc 20 — Solo in questa vita gli uomini e le donne sposano e sono sposati. 35Ma quelli che risorgeranno dai morti e saranno giudicati degni della VITA futura non prenderanno più né moglie né marito ( non avranno bisogno di riprodurre la vita umana : la loro VITA è definitiva) 36Essi non possono più morire perché sono uguali agli  angeli ( che per loro natura hanno la VITA e sono DEFINITIVI ) e sono figli di Dio perché sono risorti ( dalla  morte perchè hanno la VITA; e ora sono DEFINITIVI) . 37È certo che i morti risorgono: lo afferma anche Mosè quando parla del cespuglio in fiamme. In quel punto Mosè dice che il Signore è il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe. 38Quindi Dio è il Dio dei VIVI  [ ζώντων .. VIVI della VITA ] e non dei morti, perché tutti ricevono la VITA [ ζῶσιν] da LUI.
Nei tempi successivi la risurrezione di Gesù i cristiani si trovarono di fronte alla richiesta di spiegazioni circa la risurrezione.

La teologia è sempre analogia e il linguaggio che meglio poteva " spiegare " analogicamente l'evento era quello della filosofia ellenistica : la morte è la separazione del corpo dalla psichè (la vita attiva, tradotto dai latini con "anima") e mentre il corpo si decompone e sparisce, la vita attiva( anima) continua a vivere ( si credeva quindi fosse immortale e fosse parte naturale di ogni essere umano) . 

La risurrezione di Gesù diventava così - per logica teologica -la riunione post mortem del corpo-cadavere con la vita ( la nefesh, o psichè o anima).

Il "BAMBINO di DIO" veniva così ad essere - nel linguaggio teologico- un concetto analogo a quello di " anima-psichè immortale" della cultura ellenistica.

Questo ingenerò la credenza - nella cultura cristiana , fino ad oggi ancora- che tutti gli uomini posseggono un'" anima immortale" che passa - naturalmente // automaticamente - dalla morte e sopravvive nel Paradiso di Dio se è giudicata da Dio " santa" o all' Inferno del diavolo ( termine inesistente nei Vangeli ma che richiama l'ADE della cultura ellenistica e gli INFERI della latina) .

La teologia cattolica ha poi elaborato nei secoli i concetti di LIMBO ( per i bambini morti senza battesimo) e di PURGATORIO ( per le " anime" non perfettamente " sante" ( le anime sante della cultura popolare ); teologia poi accolta dal Magistero. Il LIMBO è stato recentemente " abolito" mentre il Purgatorio resiste ed è un dogma ; non lo è l'inferno ma è un insegnamento magisteriale fondamentale.

Secondo questa teologia la risurrezione  di tutti i defunti viene a coincidere con quella descritta dal teologo del libro "DANIELE" della bibbia ebraica :risorgono i cadaveri unendosi di nuovo alle rispettive anime alla rigenerazione del mondo che coinciderà con la " fine della storia" e che darà inizio al " giudizio universale".

Queste teologie  non si riscontrano nei vangeli.



  La prima Pentecoste Ai BAMBINI DI DIO che lo segono come discepoli per  COMPIERSI come UOMINI E DONNE, cioè " SALVARSI" , Gesù promette:
At 1,8 riceverete la FORZA dallo Spirito Santo che scenderà su di voi, e di me sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai confini della terra ».

Gv 14,16 e io pregherò il Padre ed EGLI vi darà un altro Paràclito ( un assistente - consolatore, un avvocato, un Personal Trainer Divino! ) perché rimanga con voi per sempre.

17lo Spirito della Verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce.Voi lo conoscete perché Egli rimane presso di voi e sarà in voi ( nel giorno detto "Pentecoste") .
E' sempre Gesù che battezza in Spirito Santo // e Fuoco :
Mt 3,11Egli  vi battezzerà in Spirito Santo // e Fuoco ( divino) . 
At 2, 1ss
narra la Prima Pentecoste cristiana. Lo SPIRITO , Colui che compie la " fusione" tra natura umana e natura divina nelle " nozze eterne" , si manifesta come FUOCO, appunto ciò che serve per una "fusione". La Nuova PentecosteDopo la prima Pentecoste degli 11 con Maria c'è una Nuova Pentecoste che Gesù opera attraverso la Chiesa : gli apostoli somministravano  ai catecumeni sia il battesimo in acqua che l'infusione dello Spirito con l'imposizione delle mani. At 8, 14 gli apostoli, a Gerusalemme, seppero che la Samaria aveva accolto la parola di Dio e inviarono a loro Pietro e Giovanni. 15Essi scesero epregarono per loro perché ricevessero lo Spirito Santo; 16 non era infatti ancora disceso sopra nessuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati [immersi in acqua ] nel nome del Signore Gesù. 17Alloraimponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo..

CONC. VAT. II - LUMEN GENTIUM 11 Col sacramento della confermazione vengono vincolati più perfettamente alla Chiesa, sono  arricchiti di una speciale FORZA dallo Spirito Santo e in questo modo sono più strettamente obbligati a diffondere e a difendere la fede con la parola e con l'opera , come veri testimoni di Cristo. Le Chiese cristiane amministrano la Nuova Pentecoste attraverso l'unzione del battezzato con olio consacrato // il sacro crisma e poi con la confermazione nello Spirito davanti al vescovo. Cat.Univ:chiesaCatt
695 L'unzione. - Il simbolismo dell'unzione con l'olio è talmente significativa dello Spirito Santo da divenirne il sinonimo [Cf 1Gv 2,20; 1Gv 2,27; 2Cor 1,21 ]. Nell'iniziazione cristiana essa è il segno sacramentale della Confermazione, chiamata giustamente nelle Chiese d'Oriente “Crismazione. Ma per coglierne tutta la forza, bisogna tornare alla prima unzione compiuta dallo Spirito Santo: quella di Gesù. Cristo [“Messia”, in ebraico] significa “Unto” dallo Spirito di Dio. Nell'Antica Alleanza ci sono stati degli “unti” del Signore, [Cf Es 30,22-32 ] primo fra tutti il re Davide [Cf 1Sam 16,13 ]. Ma Gesù è l'Unto di Dio in una maniera unica: l'umanità che il Figlio assume è totalmente “unta di Spirito Santo”.

Gesù è costituito “Cristo” dallo Spirito Santo [Cf Lc 4,18-19; Is 61,1 ]. La Vergine Maria concepisce Cristo per opera dello Spirito Santo, il quale, attraverso l'angelo, lo annunzia come Cristo fin dalla nascita [Cf Lc 2,11 ] e spinge Simeone ad andare al Tempio per vedere il Cristo del Signore; [Cf Lc 2,26-27 ] è lui che ricolma Cristo, [Cf Lc 4,1 ]  è sua la FORZA che esce da Cristo negli atti di guarigione e di risanamento  [Cf Lc 6,19; 695 Lc 8,46 ]. E' lui, infine, che  risuscita Cristo dai morti  [Cf Rm 1,4; Rm 8,11 ]. Allora, costituito pienamente “Cristo” nella sua Umanità vittoriosa della morte, [Cf At 2,36 ]
 Gesù effonde a profusione lo Spirito Santo, finché “i santi” costituiranno, nella loro unione all'Umanità del Figlio di Dio, l'“UOMO Perfetto, nella misura che conviene alla piena maturità di Cristo”  ( Ef 4,13 ): “il Cristo totale”, secondo l'espressione di sant'Agostino .

696 Mentre l'acqua ( del battesimo ) significava la nascita e la fecondità della VITA donata nello Spirito Santo, il fuoco simbolizza l'ENERGIA TRASFORMANTE degli ATTI dello Spirito Santo.  
L'UOMO NEONATO , BAMBINO DI DIO è un SEME SPIRITUALE incorruttibile, che si compirà come UOMO PERFETTO ... secondo la misura del Cristo .. per opera dello Spirito che è l' ENERGIA TRASFORMANTE che dimora e agisce in lui.Gv 10,38 sappiate e conosciate che il Padre è in me, e io nel Padre».
Gv 17,22 E la gloria che tu hai dato a me ( di essere UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO)  , io l'ho data a loro,perché siano UNO come noi siamo UNO.
Gv 17,21perché tutti siano UNO come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch'essi in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato.

Gv 14,11 Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me.
Gv 14,18Non vi lascerò orfani: verrò da voi. 19Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io VIVO ( in voi) e voi VIVRETE. 20In quel giorno voi saprete che Io sono nel Padre mio e voi in Me e Io in voi. 

La Crismazione o Confermazione del BAMBINO DI DIO è il SEGNO che è cresciuto come UOMO ed ora ha bisogno della FORZA per seguire consapevolmente Gesù con FEDELTA' nella sua MISSIONE di evangelizzazione del mondo...

... cioè di essere " suo testimone" , di testimoniare l'UOMO.. fino alla morte .
Il PANE celeste per la VITA CatUnivChCatt- n°668
Cristo è il Signore del cosmo [Cf Ef 4,10; 1Cor 15,24; 668 1Cor 15,27-28 ] e della storia.In Lui la storia dell'uomo come pure tutta la creazione trovano la loro“ricapitolazione”, [Cf Ef 1,10 ] il loro COMPIMENTO trascendente. 1Pt 2,2Come BAMBINI  ( di Dio)  appena nati desiderate avidamente il genuino Latte Spirituale, grazie al quale voi possiate crescere verso la salvezza ( il compimento, essere UOMINI COMPIUTI // PERFETTI) 
La Nuova Nascita  prospetta una Nuova VITA : una Crescita e un Compimento.Nel BAMBINO di Dio - tutte le Forze  (visibili ed invisibili, le potenze terrestri e celesti ) sono pienamente sotto la Signorìa di Gesù .

In virtù di questa  Signoria   ( nel linguaggio giudaico : il " Regno")   Egli fa Crescere fino a maturità il BAMBINO fino al suo compimento, pienezza, perfezione di UOMO  .
Confermato nello Spirito il BAMBINO DI DIO ha bisogno di essere nutrito: l'ESSERE CELESTE si ciba del PANE CELESTE. Gal 2, 20 E questa VITA, che io VIVO nel corpo, la VIVO nella fede del Figlio di Dio, che mi ha AMATO

Fil 3,21 ...
 il quale trasfigurerà il nostro misero corpo  per conformarlo al suo CORPO GLORIOSO  , in virtù del  potere che Egli ha di sottomettere a sé tutte le cose
Il PANE CELESTE è VITA ATTIVA : una VITA DI  OPERE di FEDE. Attraverso la VITA ATTIVA svolta nella FEDE, il misero corpo  ( la natura umana fragile) , viene trasfigurato da Gesù nel Suo CORPO GLORIOSO di UOMO COMPIUTO e poi  DEFINITIVO o CORPO CELESTE.

top



DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY