Piccolo Corso Biblico




powered by FreeFind




" Nell'ultimo Giorno" ... della Creazione.
Il 6° giorno , l'ultimo della settimana creativa Il sabato nella Bibbia ebraica è il 7° giorno . In Genesi 1 , il 7° giorno della Creazione Dio entra nel Suo Riposo, dopo aver compiuto l'Opera .

Gn 2, 1Così furono portati a compimento il cielo e la terra e tutte le loro schiere. 2Dio, nel settimo giorno, portò a compimento il lavoro che aveva fatto e cessò nel settimo giorno da ogni suo lavoro che aveva fatto. 3Dio benedisse il settimo giorno e lo consacrò, perché in esso aveva cessato da ogni lavoro che egli aveva fatto creando.
Il Venerdi è il 6° giorno , l'ultimo giorno in cui Dio opera, ... crea l'uomo.Gn 1, 25Dio fece gli animali selvatici, secondo la loro specie, il bestiame, secondo la propria specie, e tutti i rettili del suolo, secondo la loro specie. Dio vide che era cosa buona. ( Infine, per ultimo, il 6° giorno, l'ultimo della creazione..) 26Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, secondo la nostra somiglianza..»
Nel Vangelo secondo Giovanni quando viene Gesù la creazione è ancora nel 6° giorno : l'uomo non è ancora compiuto. Gv5, 15Quell'uomo se ne andò e riferì ai Giudei che era stato Gesù a guarirlo. 16Per questo i Giudei perseguitavano Gesù, perché faceva tali cose di sabato . 17Ma Gesù disse loro: « Il Padre mio opera anche ora e anch'io opero». 18Per questo i Giudei cercavano ancor più di ucciderlo, perché non soltanto violava il sabato , ma chiamava Dio suo Padre, facendosi uguale a Dio.
Gesù non riconosce il sabato ebraico ( il 7° giorno della settimana ) perchè è ancora nel 6° giorno della creazione : la creazione dell'uomo non è ancora finita e Lui opera ancora insieme al Padre per portare a compimento l' uomo facendolo l'UOMO, fino a renderlo PERFETTO, DEFINITIVO. CUCC
349 L'ottavo giorno. Per noi, però, è sorto un giorno nuovo: quello della Risurrezione di Cristo. Il settimo giorno porta a termine la prima creazione. L'ottavo giorno dà inizio alla nuova creazione. Così, l'opera della creazione culmina nell'opera più grande della Redenzione. La prima creazione trova il suo senso e il suo vertice nella Nuova Creazione (...) in Cristo, il cui splendore supera quello della prima [Cf Messale Romano, Veglia Pasquale: orazione dopo la prima lettura].

Quando risorge l'UOMO ?

Nella tradizione orale giudaica si era sviluppata la dottrina farisaica della risurrezione che considerava lo stato futuro dell'uomo salvato da Dio come un ritorno alla VITA terrena , in Palestina, in condizioni di piena felicità e questo implicava la rianimazione dei cadaveri custoditi dagli Inferi ( o Sheol o Ade ) .

Questa dottrina era talmente fantasiosa da essere facilmente derisa dal partito sadduceo cui appartenevano i sommi sacerdoti e i senatori (cfr. Mt 22,23)

-
Luca Signorelli -Risurrezione della carne.

Gesù annunciò :

Mt22, 31 Quanto poi alla risurrezione dei morti, non avete letto quello che vi è stato detto da Dio: 32Io sono il Dio di Abramo, il Dio di Isacco e il Dio di Giacobbe? Non è il Dio dei morti, ma dei Viventi!» 
Dio non è il Dio dei morti, dei cadaveri, ma dei Viventi : i VIVENTI della VITA, // coloro che hanno in sè la VITA Non risorgono ( // passano dalla morte ) i cadaveri ma i VIVENTI della VITA eterna! Mt 16, 15Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». 16Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio Vivente [ // Dio dei Viventi ]». 17E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli.

In Dio non vi è morte e chi gli appartiene partecipa della sua VITA , la VITA eterna , la VITA che non cessa con la morte.

Gv 8:51 In verità, in verità vi dico: se uno osserva la mia Parola , non vedrà mai la morte».

Chi ha in se stesso la VITA quando muore, "passa dalla morte" e continua a  VIVERE e questa è la risurrezione.

I Viventi sono coloro che hanno ricevuto ed accolto la VITA di Gesù, la VITA che supera la morte ( // il suo Spirito) ,e l'hanno Vissuta con perseveranza. UOMINI e DONNE che sono nati e si sono COMPIUTI nello Spirito , sono passati dalla morte ( e non l'hanno neppure vista) per essere UOMINI e DONNE COMPIUTI, DEFINITIVI.

Mt22,30 Alla risurrezione .. non si prende né moglie né marito, ma si è come angeli nel cielo .

Sono "come gli angeli" ( nell'AT chiamati " figli di Dio") : sono esseri compiuti che hanno la VITA di Dio e non hanno bisogno di riprodurla.
La risurrezione ( // passare dalla morte senza "vederla") non è un automatismo costitutivo degli esseri umani : Gesù - e Lui solo - ne è il Principio ( Io sono la risurrezione e // la VITA)
Quello che è avvenuto in Gesù, il Padre vuole che avvenga in ogni uomo. In ogni momento della storia, in ogni luogo, ogni uomo, giusto o peccatore, può guardare il trono di Gesù, la croce, e chiedere con speranza certa di ricevere la salvezza, cioè il dono gratuito ( grazia) del suo Spirito creatore"
..La vigilia della sua passione, mentre cenava con loro, prese il pane e rese grazie, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli, e disse: Prendete, e mangiatene tutti: questo è il mio Corpo offerto in sacrificio per voi. Allo stesso modo, prese il calice del vino e rese grazie con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli, e disse: Prendete, e bevetene tutti: questo è il calice del mio Sangue per la nuova ed eterna alleanza, versato per voi e per tutti in remissione dei peccati. Fate questo in memoria di me.

Mistero della fede. .
( preghiera centrale della messa cattolica di rito romano)
.. Con la passione e la croce hai fatto entrare nella gloria della risurrezione il Cristo, tuo Figlio, e lo hai chiamato alla tua destra, re immortale dei secoli e Signore dell'universo. Guarda, Padre santo, questa offerta: è Cristo che si dona con il suo corpo e il suo sangue, e con il suo sacrificio apre a noi il cammino verso di te. Dio, Padre di misericordia, donaci lo Spirito dell'Amore, lo Spirito del tuo Figlio. "  
La risurrezione che Gesù promette è universalmente offerta ma non è un evento universale : risorgono i VIVENTI, coloro che hanno VITA cioè // sono tempio dello Spirito . I giudei che come Paolo avevano ricevuto lo Spirito credevano ancora nella teologia del Libro di Daniele :

At 24, 14Questo invece ti dichiaro: io adoro il Dio dei miei padri, seguendo quella VIA che chiamano setta ( Gesù : Io sono la VIA) , credendo in tutto ciò che è conforme alla Legge e sta scritto nei Profeti, 15nutrendo in Dio la speranza, condivisa pure da costoro ( i giudei) , che ci sarà una risurrezione dei giusti e degli ingiusti.  ) 16Per questo anche io mi sforzo di conservare in ogni momento una coscienza irreprensibile davanti a Dio e davanti agli uomini

In Giovanni troviamo questa sentenza :

Gv 5, 28 Non vi meravigliate di questo, poiché verrà l'ora in cui tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce e ne usciranno: 29 quanti fecero il bene per una risurrezione di VITA e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna. Gesù stesso ha annunciato che Lui non è venuto per giudicare (che significa " separare quanti fecero il bene da quanti fecero il male " e sentenziarli ) ma per salvare ( cioè portare tutta l'umanità ad essere UMANITA' COMPIUTA).

  "quanti fecero il male per una risurrezione di condanna." -Tutti gli esegeti concordano di considerare questo parallelismo antitetico come rafforzamento della prima affermazione " quanti fecero il bene per una risurrezione di VITA" e non come l'annuncio di una risurrezione degli ingiusti, gli empi, per ricevere una punizione divina.
Gesù non condanna nessuno ma ognuno si autogiudica guardando CHI è diventato nel confronto con il Modello ( Gesù) di UOMO COMPIUTO :
- si autoorienta ad entrare subito e definitivamente nel Regno di Dio se ha avuto FEDE nelle promesse di Gesù ( come il ladrone crocifisso che ha creduto al Suo Regno)
- si autocondanna a rimanere nella morte se si vede  un UOMO FALLITO ( come il ladrone crocifisso che non credeva in Gesù , alla Sua promessa di VITA nel Regno di Dio )
La cosiddetta "risurrezione della carne" , articolo della fede cattolica, non è la rianimazione del cadavere da attendersi alla "fine "del mondo come ipotizzato nel libro di Daniele.

La "carne" , la persona umana , è condannata a morte  a causa del peccato universale ( .. e permanente chiamato anche peccato originale ) ma  chi crede nell' annuncio di Gesù riceve da Lui la VITA nella comunione di Spirito ( la Parola) e nella comunione di Corpo e Sangue ( l' eucarestia), diventa UOMO e può compiersi e superare la morte, risorgere. Quando risorgono?
Tutti i credenti ricevono la VITA da Gesù nell'"ultimo giorno", il venerdì santo e - come Gesù - passano dalla morte e " sorgono" quello stesso venerdi , nel Regno di Dio. Il Venerdi Santo non è nello spaziotempo perchè la " morte" è - per ogni uomo- la fine del tempo : esso si situa tra morte e risurrezione ed è un GIORNO-ISTANTE eterno! Gv 11,23 Gesù le disse: — Tuo fratello risorgerà. 24Marta rispose: — Sì, lo so; nell’ultimo giorno risorgerà anche lui . ( ma l'ultimo giorno di Gesù non è quello creduto da Marta e dal giudaismo ) 25Gesù le disse: — Io sono la risurrezione e la VITA. Chi crede in me, anche se muore, VIVRA' ( // lo risorgerò nell'ultimo gioeno) ; 26anzi chi VIVE e crede in me non morirà mai. Credi tu questo?

Gesù stava per rianimare Lazzaro, già cadavere da 4 giorni e sistemato nel sepolcro . Nell'evento della rianimazione Gv vede la Potenza creatrice di Gesù all'opera e annuncia che credere nella risurrezione e nella VITA eterna è credere in Lui, che è Potenza creatrice di Dio che fa passare i credenti dalla morte ( // li risorge) .
La domanda : " credi tu questo?" è posta a tutti i cristiani. Marta, sorella di Lazzaro pensava all'"ultimo giorno " del libro " Daniele". Aveva compreso la VITA che Gesù dona "all'interno" della concezione escatologica del giudaismo ( Dn 12 ) : secondo Marta , Lazzaro, come tutti, sarebbe risorto ( anche lui ) alla fine del mondo , secondo le attese giudaiche .

Gesù intendeva un'altro " ultimo giorno", il Suo : il giorno della sua  morte e risurrezione , l'ultimo giorno della creazione in cui Dio compie l'Uomo Definitivo.

Marta ancora non aveva compreso che la "fine del tempo dell'attesa " era giunta e Gesù ne era il segno !
La risurrezione che Gesù dona ai credenti - dice Giovanni alle sue comunità- è quella che il cristiano riceve "nell'ultimo giorno" secondo la promessa : Gv 6,44Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno L'ultimo giorno è il giorno eterno in cui il tempo si ferma ( è la morte) e  Gesù incorpora in Sè chiunque ha fede in Lui per risorgerlo "in Lui" // con Lui // per ( mezzo di) Lui

Il primo a risorgere "in Gesù" e insieme a Gesù , è il " buon" ladrone crocifisso accanto a Lui... ed era il Venerdì Santo, il 6° giorno della settimana giudaica.
L' ora di Gesù « Tra i riferimenti temporali -in Gv- assumono un particolare rilievo il “giorno” (ricordato 31 volte) e l’“ora” (menzionata 26 volte). Ci sono alcuni giorni particolari, come quello delle guarigioni dello storpio e del cieco nato, ma soprattutto c’è un “giorno” che appartiene in modo totale a Gesù, da lui stesso definito col possessivo “il mio giorno” (Gv 8,56).

In questo “Giorno di Gesù”, che tutti sono chiamati a vedere, risplende definitivamente e pienamente la luce della rivelazione. L' “ora” di Gesù a cominciare dalle nozze di Cana, ricompare diverse volte lungo il vangelo, finchè giunge il momento della passione: è l’“ora” della croce, l’“ora” della glorificazione del Figlio di Dio, l’“Ora” centrale della storia del mondo. » ( **)

L'ultimo giorno . Il giorno di Gesu' L'"ultimo giorno" è una espressione che si ritrova più volte nei Vangeli . Nel vangelo secondo Giovanni si può comprenderne facilmente il significato

Gv 6,39 E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell'ultimo giorno.
Gv 6,40 Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la VITA eterna; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno».
Gv 6,44 Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato;
e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.
Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la VITA eterna
e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.
Gv 12,48 Chi mi rifiuta e non accoglie le mie parole, ha chi lo condanna: la parola che ho detto lo condannerà nell'ultimo giorno.

etc.

L 'ultimo giorno , nel vangelo di Giovanni, è il 6° giorno, il venerdi santo giorno della  morte di Gesù ; è quell'"ora" in cui egli compie in se stesso l'opera della creazione, l'Uomo Definitivo.

Gv 7,37   Nell'ultimo giorno , il grande giorno della festa...Gesù è a Gerusalemme, durante la festa delle Capanne che dura tutta la settimana che precedella pasqua giudaica. Egli era salito a Gerusalemme all'inizio della festa ma solo a metà settimana aveva cominciato ad insegnare nel tempio.

L' ultimo giorno della festa delle Capanne corrisponde al venerdi ( il Suo venerdi , quello santo) e in quel giorno il rito prevedeva una solenne libazione fatta con l'acqua attinta alla piscina di Siloe.

Si intendeva così implorare la pioggia per l'annata che incominciava, ma si chiedeva anche il rinnovamento spirituale della città santa, annunciato da Ezechiele con il simbolo dell'acqua che scaturiva dal tempio e fecondava tutta la terra al suo passaggio (Ez 47,1-12).
Gv 7,37 Gesù, ritto in piedi, gridò: «Se qualcuno ha sete, venga a me, e beva In quell' Ultimo giorno della settimana , il venerdi, il 6° giorno, morendo in croce Egli dona il Suo Spirito, la Sua VITA che sprigiona dal Suo Sangue a chiunque crede in Lui per farlo UOMO, figlio di Dio, e compierlo nella Sua Comunità fino alla morte.
L'"ultimo giorno" è il giorno in cui il tempo finisce per Gesù : passa dall morte e sorge  nell'eterno. La cena eucaristica è il memoriale dell'ultimo giorno di Gesù : in quel giorno senza tempo, in quell'" istante eterno" Gesù incorpora in Sè chiunque ha fede in Lui e insieme a Lui questi risorge da morte. ( come il " buon" ladrone ) La Messa Cristiana è il memoriale del Mistero salvifico della croce, morte-risurezione di Gesù e dono del Suo Spirito.

In ogni Messa l'azione salvifica della croce si attualizza per tutti coloro che vi partecipano con fede nella Parola di Gesù.
Gv 5,54 chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la VITA eterna ed io lo risorgerò nell'ultimo giorno
Rm 10,11 Dice infatti la Scrittura: Chiunque crede in lui non sarà deluso.

Le 8 settimane del vangelo di GV Giovanni cadenza i suo vangelo secondo il ritmo della settimana e le settimane sono 8 .

La I^ settimana, inaugurale scandisce gli avvenimenti dalla predicazione del Battista alle nozze di Cana e a questa fa da specchio la settimana conclusiva (l'VIII^) con una specie di conto alla rovescia che termina con il “giorno solenne di Sabato”   introdotto dalla morte di Gesù. : Gv 19, 30Gesù prese l’aceto e poi disse: «È compiuto». Abbassò il capo e rese lo spirito. 31Era la vigilia della festa.( la festa , il giorno solenne di sabtao , è la pasqua)

Ma sono settimane di 6 giorni, il sabato per Gesù non esiste. Nelle prime 6 settimane domina il tema della Creazione:

La Prima settimana è di 6 giorni e va dal "principio" della creazione fino alle nozze di Cana.

- il primo giorno è quello fino a Giovanni il battista ( 1,1-28)
- il secondo giorno è quello della proclamazione della missione del messia ( 1.29ss)
- il terzo giorno è quello della chiamata-adesione dei primi discepoli (1,35ss)
- il quarto giorno
.....
L'espressione "il 3°giorno" nel linguaggio giudaico significa "2 giorni dopo"[ Es19, 10.] Due giorni dopo il 4° giorno significa il 6° giorno e corrisponde alle nozze di Cana. : Gv 2,1 1 Il terzo giorno vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea

La Seconda settimana di 6 giorni inizia con
-
il primo giorno è l'inizio dei segni di Gesù, cioè della sua attività di predicazione e guarigione del popolo

Gv 2,11Questo, a Cana di Galilea, fu l'inizio dei segni compiuti da Gesù


La terza la Quarta , la Quinta settimana di 6 giorni
...continua l'attività di Gesù... fino a

La Sesta settimana  di 6 giorni , ancora  attività di Gesù ...
- inizia con : Gv 12,1 Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betània, dove si trovava Lazzaro, che egli aveva risuscitato dai morti.
- e culmina nella Pasqua : Giovanni 19, 30  Gesù prese l’aceto e poi disse: «È compiuto». Abbassò il capo e rese lo spirito

Le ultime due settimane sono dedicate alla attività del Risorto.
La sequenza di settimane di 6 giorni che si ripete è teologica, non cronologica : indica il tempo dell'opera divina , creativa-salvifica, che culmina nell' UOMO COMPIUTO, RISORTO, DEFINITIVO. L' ultimo giorno dell'ultima settimana della creazione dell' l'UOMO è il Venerdi Santo dove l' UOMO è compiuto e definitivo : è il giorno della salvezza (// compimento) della creazione. Nell'" ultimo giorno" , il 6° , il venerdi della settimana creativa, Gesù " dona la Sua VITA//Spirito che "risorge" i credenti: Col 2,12 con lui sepolti nel battesimo, con lui siete anche risorti mediante la fede nella potenza di Dio, che lo ha risuscitato dai morti. Tutti coloro che lungo la storia, parteciperanno della sua VITA, Vivranno incorporati in Lui, risorti in Lui come UOMINI e si compiranno nella Sua Chiesa fino alla morte quando , se trovati VVIVENTI, risorgeranno. Gv 6, 37Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori, 38perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato. 39E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell'ultimo giorno.
Il primo giorno della settimana In Gesù la creazione-storia è già compiuta ma c'è ancora uno svolgimento perchè tutti gli uomini sono chiamati ad accogliere il dono dello Spirito per il loro compimento come Uomini, la salvezza . Dopo l'ultimo giorno della Creazione dell'UOMO , il 6°, il Venerdi santo , c'è il 7° giorno-settimana, il sabato del Riposo di Dio.
La VITA di Gesù risorto continua nell'8° giorno , quel " Giorno del Signore " (Domenica) che inizia con discepoli che vedono la tomba vuota : è il primo giorno della ( Nuova ) Settimana , il Riposo di Dio con il Suo popolo, l'UMANITA' NUOVA di cui Gesù risorto è la Primizia . Gv 20, 18 Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino ...
6-7-8 ° giorno
La Settima settimana è delimitata dalle prime due apparizioni del Risorto agli Apostoli :

Gv 20, 19 La sera di quel giorno, il primo della settimana ( // Domenica) ..stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!...


L' Ottava settimana :

i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!»
.
L'8° giorno è il giorno di inizio dell'epoca della salvezza universale. E' il primo giorno del Nuovo Eone, l'epoca attuale dell'azione dello Spirito che attraverso l'evangelizzazione raccoglie l'umanità credente e la porta al suo Compimento Definitivo. Coloro che il 6° giorno sono risorti in Gesù perchè hanno accolto il Suo Spirito, sono entrati nel 7° giorno , l' eterno , sono diventati UOMINI e DONNE e l' 8^ giorno incominciano la loro VITA NUOVA da UOMINI e DONNE nella Chiesa di Gesù. Già risorti, ma non ancora UOMINI  e DONNE COMPIUTI si compiranno nell'8° giorno finchè saranno  RISORTI-DEFINITIVI . Il Nuovo eone , l'8° Giorno, finirà:

Mt 13,39 La mietitura è la fine del mondo ( letter. la conclusione dell'eone , l'epoca attuale, l'8° giorno , il tempo della evangelizzazione) e i mietitori ( evangelizzatori) sono gli angeli ( messaggeri).   .
Il dono dello Spirito del Risorto, l'Uomo definitivo è sempre attivo nella storia fino alla sua conclusione, fino alla parousìa o Presenza definitiva di Dio

top




home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi dlla Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY